Il Futuro? Solidale…

Category archive

Alessandro De Stefanis Blog

Tutto il Lavoro di Alessandro De Stefanis

Veleno, Napoli, come uccide l’immondizia nella Terra dei Fuochi

in Alessandro De Stefanis Blog/Il Sociale/Ultimi Pubblicati by

L’immondizia nella Terra dei Fuochi ne ammazza tanti ogni anno. Perché uno in più dovrebbe fare rumore?

La storia di Michele Liguori nel film e nell’intervista di Rosaria della Ragione.

Un servizio-di-Alessandro-De Stefanis
Un servizio di Alessandro De Stefanis

Presentata in anteprima a Piazza del Plebiscito a Napoli, (il 28 settembre a Piazza del Plebiscito, in occasione della Giornate Nazionali dei Servizi pubblici organizzate da FP CGIL), l’opera prima di Rosaria Della Ragione si intitola VELENO – “Non potevo fare finta di niente”: la vittoria di Michele Liguori. La seconda proiezione è avvenuta a Roma, nello Spazio Apollo 11, nel cuore dell’Esquilino, l’8 ottobre, in occasione della quinta edizione dello Slow Film Fest. Dopo essersi misurata con la scrittura cinematografica e teatrale, Rosaria Della Ragione approda alla regia con un corto documentario prodotto dalla CGIL Campania, dedicato a Michele Liguori, tenente dei Vigili Urbani di Acerra e Eroe della Terra dei Fuochi. L’abbiamo intervistata.

Come è nato questo progetto? «Mi è stato proposto dalla CGIL Campania, in un momento molto particolare della mia vita. Una richiesta inaspettata, ero incredula. Mi sembrava “troppo”. Tutto troppo bello, tutto troppo difficile, tutto troppo impegnativo. Avevo molta paura di affrontare un argomento così importante e così vicino alla mia vita. Vivo a Roma da sei anni ma sono nata a Napoli e cresciuta a Bacoli, in provincia di Napoli, ad un’ora da Acerra, e purtroppo ho visto morire persone a me care, molto giovani, a causa dell’inquinamento che affligge queste terre. Una terra che assiste alla nascita ed alla morte di tante persone».

Michele Liguori è morto nel 2014 a causa di due tumori, all’età di 59 anni. È stato riconosciuto vittima del dovere. Ci racconti brevemente la sua storia? «Tenente dei Vigili Urbani di Acerra, era stato assegnato al pool ambientale, pool formato da un solo componente: lui. Nonostante le minacce, nonostante i pochi mezzi a disposizione, cominciò ad indagare, denunciare e a richiamare l’attenzione delle istituzioni, anche quando – pochi anni dopo – venne sollevato dall’incarico».

In che modo hai portato avanti il lavoro? «È stato l’anno delle scommesse. L’anno in cui ho invogliato me stessa a fare passi nuovi, a percorrere strade diverse e riprendere cose che avevo dovuto metter da parte. Il primo amore non si scorda mai: non ho mai dimenticato la cronaca nera, anche se la vita mi ha condotto altrove. Dopo la mia prima regia teatrale con la pièce “Che cos’è la felicità?”, mi sono trovata di fronte alla mia prima regia cinematografica. Mi sono dovuta occupare anche del budget e della produzione, ho seguito ogni fase del progetto. Dalla prima riunione, all’ultimo export prima del fatidico invio. Oltre a vivermi e godermi il set con tutte le sue difficoltà (e ce ne sono state tantissime), ho seguito costantemente la post produzione. È stato un lavoro lungo ed avevamo a disposizione pochissimo tempo, ma anche lavorare fino alle due di notte è stato estremamente stimolante. Per prima cosa, sono iniziate le ricerche. Ho trovato il supporto dell’ “Associazione antiroghi” di Acerra e dei “Piloti della monnezza”, un gruppo di volontari che grazie ai droni vanno a caccia di discariche abusive e di roghi tossici. Mi sono avvicinata in punta di piedi alla famiglia di Michele Liguori, cercando di conquistare stima e fiducia»

Michele Liguori e la sua famiglia sono stati più volte minacciati a causa delle indagini che il tenente stava facendo. Vi siete mai sentiti in pericolo? «Siamo stati in posti in cui ci hanno sconsigliato di essere. Ma non ho mai avuto paura. Mi sono sentita molto vicina a Michele, a quella sua fame di verità e di giustizia. Mi pareva che Michele fosse dentro di me, mi ha dato una grande motivazione. Sentivo che stavo facendo la cosa giusta».

Il documentario dura quindici minuti. Stai pensando già ad una versione più lunga?
«Sì, ci sto pensando, non lo nego. Mi piacerebbe tanto. Spero senza alcun dubbio che “Veleno” sia solo l’inizio di un percorso, ma ho imparato a tenere i piedi ben saldi a terra quando ero ancora molto piccola – dice ridendo la regista – Per ora mi porto a casa uno stretto legame con Maria Di Buono, la moglie di Michele, con suo figlio e con le tante persone che questo documentario mi ha permesso di incontrare. È stato un ottimo lavoro di squadra, mi hanno saputa aiutare e consigliare quando ne avevo bisogno e li ringrazio tantissimo. Sicuramente ci sarà ancora spazio per il documentario nella mia vita».


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?




Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Governo: i Numeri al Senato…

in Alessandro De Stefanis Blog/La Politica/Ultimi Pubblicati by
senato fiducia

Un Governo che al Senato ha, di suo, voti giusto quanto la fiducia necessaria… 161 a 161, cosa accadrà?

Per il momento, ascoltando anche gli interventi dei Senatori in aula ed in attesa della replica del Capo del Governo, il Governo può basarsi su 106 voti (Paragone ha già annunciato che non sosterrà il governo ed oggi si è dato malato…) del Movimento 5 Stelle, e sui 51 del Pd. Siamo così a quota 157. Se aggiungiamo i quattro sì di Liberi e Uguali, si arriva a 161. Quota minima per avere la fiducia, ma posizione decisamente non difendibile…

articolo di alessandro de stefanis
articolo di Alessandro De Stefanis

Ed il resto? Potrebbero presentarsi i Senatori del Gruppo Misto, di cui fanno parte: Emma Bonino di +Europa (che però ha annunciato il suo niet), Riccardo Nencini del Psi (non ha ancora esternato le sue idee in merito), più altri cinque ex M5s (che potrebbero votare la fiducia, anche se De Falco ha dichiarato il suo niet). Saremmo a quota 167, allora?

Dalle Autonomie arrivano Casini e forse altri due anche se Svp, dovrebbe astenersi… Ancora, nel conteggio ci sono i Senatori a vita, quelli buoni per ogni stagione: sono sei. Somma che ti somma, arrivi a 170 al massimo, ed è una quota di tranquillità su cui operare le grandi trasformazioni che si aspetta la popolazione? Non sembra… I no certi, invece, sono 140 e vengono da Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia. Silvio Berlusconi, però, potrebbe riservare sorprese. Altro?

Il pallottoliere riporta gli incerti, che per il momento sembrano essere una decina. Dunque, numeri così risicati garantiranno una vita tranquilla al Governo? Difficile, anche perché esiste un nodo ancora più importante che è la presidenza delle commissioni, che è della Lega, che, da regolamento, ha tutta l’intenzione di mantenere.

Il rischio? Che i lavori delle commissioni si rallentino, bloccando di fatto l’attività del Governo e del Parlamento.

Restate sintonizzati come diciamo sempre, perché ne vedremo delle belle…


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned!

Luigi Di Maio a Porta a Porta 2/3/2018

in Alessandro De Stefanis Blog/Elezioni 2018/La Politica/Movimento Cinque Stelle/Ultimi Pubblicati by

M5S Files: Un “Istituzionale” Luigi Di Maio gestisce davvero bene lo spazio del Programmone cult di Rai 1…

Della serie… come siamo arrivati al risultato di Domenica… per come sono abituati gli Italiani, anche questo è uno dei motivi…

Un servizio-di-Alessandro-De Stefanis
Un servizio di Alessandro De Stefanis

Luigi Di Maio… nel riconoscimento della presenza effettiva del M5S nella vita Politica del Paese, era rimasto solo Vespa a resistere, ma la chiusura di Porta a Porta con Luigi Di Maio, di tutte le trasmissioni di approfondimento in vista delle Elezioni Politiche Nazionali del 4 Marzo, ha riconosciuto pubblicamente la capitolazione del Brunone italiano…

Occhio che, alla luce del risultato di Domenica, il buon Bruno Vespa non decida poi di salire sul carro del vincitore… fulminato sulla via di Damasco… va a finire che finiscono i posti…

Se non l’avete ascoltato mai, mettetevi lì comodi, c’è anche la presentazione dei nomi dei Ministri, della Squadra di Governo, è decisamente istruttivo sul come ed il perché del Movimento 5 Stelle


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Il MoVimento 5 Stelle ed i suoi 20 punti per salvare l’Italia

in Alessandro De Stefanis Blog/La Politica/Movimento Cinque Stelle/Ultimi Pubblicati by

20 punti… Di Maio è stato chiaro, venti punti e ci salviamo…

Un servizio-di-Alessandro-De Stefanis
Un servizio di Alessandro De Stefanis

20 punti… Il Blog del Movimento li ha già pubblicati e divulgati, ma, come dicevano i Latini, Repetita iuvant, ripeterle, farle ascoltare, continuare a divulgarle, fa bene al cuore, al portafoglio, alla socialità, alla nazione… servono come base di discussione, accomodatevi…

VIA SUBITO 400 LEGGI INUTILI 

• Stop alla giungla delle leggi, meno burocrazia per imprese e cittadini

SMART NATION: NUOVO LAVORO E LAVORI NUOVI
• Investimenti ad alto moltiplicatore occupazionale per creare nuove opportunità di lavoro e nuove professioni
• Investimenti in nuova tecnologia, nuove figure professionali, internet delle cose, auto elettriche, digitalizzazione PA

REDDITO DI CITTADINANZA: RIMETTIAMO L’ITALIA AL LAVORO 
• Oltre 2 miliardi di euro per la riforma dei centri per l’Impiego: facciamo incontrare davvero domanda e offerta di lavoro e garantiamo formazione continua a chi perde l’occupazione. Con la flex security le imprese sono più Competitive e le persone escono dalla condizione di povertà

PENSIONE DI CITTADINANZA: MAI PIU’ SOTTO I 780 EURO
• Pensione minima di 780 euro netti al mese a tutti i pensionati
• 1.170 euro netti al mese per una coppia di pensionati

MENO TASSE, PIÙ QUALITÀ DELLA VITA
• Riduzione delle aliquote Irpef
• Niente tasse per redditi fino a 10mila euro
• Manovra choc per le piccole e medie imprese: riduzione del cuneo fiscale e riduzione drastica dell’Irap
• Abolizione reale degli studi di settore, dello split payment, dello spesometro e di Equitalia
• Inversione dell’onere della prova: il cittadino è onesto fino a prova contraria

TAGLI AGLI SPRECHI E AI COSTI DELLA POLITICA: 50 MILIARDI CHE TORNANO AI CITTADINI
• Stop a pensioni d’oro, vitalizi, privilegi, sprechi della politica e opere inutili. Riorganizzazione delle partecipate, spending review della spesa improduttiva

SICUREZZA E LEGALITÀ 
• 10mila nuove assunzioni nelle forze dell’ordine e due nuove carceri per dare ai cittadini più sicurezza e legalità

STOP AL BUSINESS DELL’IMMIGRAZIONE
• Cooperazione internazionale finalizzata anche alla stipula di trattati per i rimpatri
• 10.000 nuove assunzioni nelle commissioni territoriali per valutare, in un mese, come negli altri paesi europei, se un migrante ha diritto a stare in Italia o no

TUTELA DEI RISPARMI DEI CITTADINI
• Risarcimenti ai risparmiatori truffati
• Creazione della Procura nazionale per i reati bancari
• Riforma bancaria Glass Steagall act contro le speculazioni

LA SANITA’ SI PRENDE CURA DI TE
• Aumento delle risorse per la Sanità Pubblica e riduzione sostanziale delle liste di attesa per tutti gli esami medici

17 MILIARDI PER AIUTARE LE FAMIGLIE CON FIGLI
• Applicazione del modello francese, rimborsi per asili nido, pannolini e baby sitter
• Introduzione iva agevolata per prodotti neonatali, per l’infanzia e per la terza età
• Innalzamento importo detraibile per assunzione di colf e badanti

BANCA PUBBLICA PER GLI INVESTIMENTI
• Creazione di una Banca pubblica per gli investimenti per piccole imprese, agricoltori e famiglie

LOTTA A CORRUZIONE, MAFIE E CONFLITTI D’INTERESSE
• Modifica 416 ter sul voto di scambio politico mafioso
• Riforma della prescrizione
• Daspo per i corrotti
• Agenti sotto copertura
• Intercettazioni informatiche per reati di corruzione

UNA GIUSTIZIA RAPIDA, EQUA ED EFFICIENTE
• Riduzione della durata dei processi
• Certezza del processo e della pena

GREEN ECONOMY: ITALIA 100% RINNOVABILE
• 200mila posti di lavoro da economia del riciclo rifiuti
• 17mila nuovi posti di lavoro per ogni miliardo di euro investito nelle rinnovabili e nell’efficienza energetica
• Uscita dal petrolio entro il 2050
• Un milione di auto elettriche

RIDUZIONE DEL RAPPORTO DEBITO PUBBLICO/PIL DI 40 PUNTI IN 10 ANNI
• Più ricchezza grazie a maggiori investimenti in deficit, ad alto moltiplicatore e con maggiore occupazione
• Riduzione spese improduttive
• Tagli agli sprechi
• Lotta alla grande evasione fiscale

SUPERAMENTO DELLA COSIDDETTA BUONA SCUOLA
• Piano assunzioni razionale in base al fabbisogno delle scuole
• Incremento spesa pubblica per istruzione scolastica
• Abolizione del precariato

VALORIZZAZIONE E TUTELA DEL MADE IN ITALY
• Italia.it diventa la piattaforma e-commerce per i prodotti made in Italy nel mondo
• Maggiore tutela dei beni culturali
• Salvaguardia della qualità dei prodotti italiani minacciati dai trattati internazionali
• Creazione di un Ministero del Turismo separato da quello dei Beni Culturali

INVESTIMENTI PRODUTTIVI: 50 MILIARDI NEI SETTORI STRATEGICI
• Puntiamo su: innovazione, energie rinnovabili, manutenzione del territorio, contrasto al dissesto idrogeologico, adeguamento sismico, banda ultra larga, mobilità elettrica

SUPERAMENTO DELLA LEGGE FORNERO
• Quota 100 e Quota 41
• Staffetta generazionale
• Categorie usuranti
• Opzione donna


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Il Napoli Calcio si ferma… il Giocattolo di Sarri si è rotto? Le Dichiarazioni a caldo

in Alessandro De Stefanis Blog/Calcio Sport/Ultimi Pubblicati by

Napoli Fiorentina, al San Paolo, è uno zero a zero senza alibi per gli Azzurri e per Sarri…

Le dichiarazioni… Sarri si attacca all’insostenibile leggerezza dell’essere… i Preliminari… ma figurati…

Maurizio Sarri

” Nel primo tempo eravamo più nervosi del solito, ma abbiamo creato 4-5 palle gol clamorose senza riuscire a segnare. Nel secondo tempo, invece, la squadra si è espressa sempre su ottimi livelli, concedendo pochissimo all’avversario. Ci sono segnali positivi per poter tornare a fare quello che facevamo prima. I campi pesanti, almeno finora, non ci limitano. Forse è stato limitante il preliminare di Champions League di agosto. “

Dries Mertens

” Era una partita difficile. Abbiamo iniziato bene, ma ci è mancata fiducia e anche fortuna. Peccato perché poteva essere un giorno molto bello. Nel secondo tempo la Fiorentina non ha avuto nemmeno un’occasione, se avessimo fatto il primo gol sono sicuro che sarebbe arrivato anche il secondo. Abbiamo dato tutto e dobbiamo continuare così. Avevamo bisogno ancora più del solito dei nostri tifosi, dobbiamo stare uniti. “

Stefano Pioli

” Ho visto una Fiorentina in crescita che ha giocato con personalità su un campo difficile. Siamo stati in campo con testa, con personalità. Da queste prestazioni dobbiamo prendere ancora più fiducia nei nostri mezzi. È chiaro che abbiamo cercato di limitare le giocate offensive del Napoli, ma non abbiamo mai smesso di contrattaccare. Nel primo tempo ci siamo riusciti di più, saremmo potuti passare in vantaggio. Sicuramente, abbiamo fatto un’ottima gara in difesa: tutta la squadra ha lavorato bene.”


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?

Usa questo Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Patti Smith “In a room somewhere” a Napoli, Live, Dicembre 2017

in Alessandro De Stefanis Blog/Eventi/Ultimi Pubblicati by

Patti Smith Live a Napoli nel pieno Centro Storico della Città

Un inusuale concerto-reading, nel quale le armonie intessute dalla chitarra della storica e ribelle sacerdotessa del Rock anni 70, saranno accompagnate dal pianoforte della figlia Jesse Paris Smith…

Cosa ci dobbiamo aspettare quindi? Beh… Signori… se Patti Smith e David Bowie, non fossero esistiti, siamo sicuri che Lou Reed non sarebbe esistito…

…. stiamo parlando di chi è stato mandato da Bob Dylan a ritirare il Nobel al posto suo…

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

La Fondazione Made in Cloister è lieta di presentare nel Chiostro di S. Caterina a Formiello, un concerto – reading di Patti Smith.
La performance della “Poetessa del Rock” nasce nel contesto di un breve tour che Patti Smith ha deciso di fare in Italia nel periodo natalizio, a dimostrazione del suo amore per il nostro Paese.
Clima spirituale e, insieme, potente energia per una rappresentazione in chiave acustica ed intima che l’icona del rock farà della sua musica sul filo della chitarra acustica e delle armonie disegnate dal pianoforte suonato dalla figlia Jesse.

Ricordiamo inoltre che la performance sarà un UNICUM dell’artista che realizzerà appositamente per il nostro spazio, pertanto completamente differente dalle altre date del tour.

Quando? 12.12.2017

Dove? Chiostro S. Caterina a Formiello a Napoli

Biglietti in prevendita dal 24/11 sul circuito GO2 e prima del concerto fino ad esaurimento posti


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?

Usa questo Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Roma, Beppe Grillo con la sua “Insomnia”

in Alessandro De Stefanis Blog/Eventi/Movimento Cinque Stelle/Ultimi Pubblicati by

Insomnia al Flaiano a Roma… Beppe Grillo non dorme quasi mai… ed allora?

A Roma, al Teatro Flaiano potrete condividere l’Insomnia che tormenta Beppone Grillo da più di 40 anni…

Un servizio-di-Alessandro-De Stefanis
Un servizio di Alessandro De Stefanis

…uno stare sveglio, quello di Beppe Grillo, inquietante, tremendo, con gli occhi sbarrati, tormentati… uno spazio notturno, un “nulla” pieno di ombre, una massa informe che lo porta a farsi domande scomode, a interrogarsi sull’ovvio e a trovare risposte azzardate, a diventare il personaggio che tutti conosciamo… Un’Insonnia raccontata in un work in progress creativo. Serate evento speciali, per pochi intimi, in cui Beppe ed alcuni amici condividono la loro visione del mondo che è, e che verrà…. forse…

Ah, ed il M5S? Beh… è uno degli incubi di Beppe!! 😉

Ultimissimi posti disponibili per il pacchetto Melatonina!
Il Melatonina Package include:
Un posto riservato nelle prime 2 file o sul palco
Aperitivo con l’artista dalle 19:30 alle 20:00 con foto e autografi
Vasetto di pesto commemorativo di casa Grillo autografato
Confezione di melatonina autografata
Saluto finale dopo lo show, con abbraccio caloroso (e un po’ sudato) dell’artista

Dove? Al Teatro Flaiano Via Santo Stefano del Cacco, 00186 ROMA

Le date: 23 e 24 novembre Roma, Teatro Flaiano

Ma Beppe non dorme da tanto, tanto tempo… attenti agli incubi… che so, Renzi? Brrrrr

Vuoi acquistare i Biglietti? Vai qui!


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?

Usa questo Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

La Fedeli si deve dimettere… poche balle!!!

in Alessandro De Stefanis Blog/La Politica/Movimento Cinque Stelle by
fedeli-dimissioni-laurea-falsa

Fedeli, Ministro, non si dicono le BUGIE!!

Non si dicono balle alla Nazione e soprattutto, dopo, non si minimizza, ma si chiede scusa semmai, senza fare la furbetta e dopo cancellare in tutta fretta dalla sua biografia, il furbo “ERRORE”…

Un Articolo di Alessandro De Stefanis
Un Articolo di Alessandro De Stefanis

Ricordiamo il Tormentone per i più distratti? Cara Fedeli… Perché inventarsi una laurea? Non averla non è certo una nota di demerito. anche Montale e Marconi non erano laureati… ma  Mentire, invece, lo è. E’ Grave… Perché nella sua bio ha aver conseguito “un diploma di laurea in Scienze Sociali” quando in realtà ha ottenuto soltanto il diploma alla Scuola per Assistenti sociali Unsas di Milano?

Laurea o non laurea, non mi interessa, a me quello che interessa è che Lei ci abbia mentito, e che abbia utilizzato questa Balla per fare carriera ed acquisire autorevolezza nel Sindacato, e poi nelle carriere Istituzionali… il che, considerato che LEI, caro Ministro, non sembra aver mai lavorato un’ora in vita sua, da perfetta politica di professione quale Lei è… Segretaria Generale, per la categoria dei lavoratori tessili della CGIL… ma Lei, caro Ministro dell’Istruzione, sono curioso, sa come è fatto un Telaio per tessuti? Lei sa cosa sia mai una Spoletta?

La vice Presidente del Senato… ex Vice Presidente di Pietro Grasso… brrr …Ministro Fedeli, ci sono torme di serie e compunte Docenti che ogni giorno cercano di insegnare ai giovani virgulti della Nazione che si deve essere seri, che si deve studiare, che non si devono dire Balle, che non si deve fare i Furbetti nella vita o prendere scorciatoie… con che faccia Lei, caro Ministro, con che faccia Lei le incontrerà? Come farà a predicare loro l’Onestà?

Signori, qui tocca mettersi d’accordo… Abbiamo massacrato Oscar Giannino per essersi inventato una Laurea, al punto tale che gli abbiamo definitivamente tarpato le ali politiche durante la campagna elettorale, ed addirittura reso estremamente complicato cercarsi un nuovo lavoro, e con Lei invece, caro Ministro, lasciamo perdere perché lui era antipatico e di Destra e LEI ha la faccia simpatica, ed è della CGIL? O è pilotata da Renzi per fare un favore a Bersani?

NO! Fedeli dimettiti!!!


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE!
Usa il Tasto:


Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tune!! Qui si continua a ravanare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale …
Go to Top