Il Futuro? Solidale…

Copertina madre

Madre! Un ruolo insolito per Jennifer Lawrence e Javier Bardem

in Il Cinema/Pamela Crusco Blog/Pepsi e Popcorn Blog by

Madre ! …il nuovo film di Darren Aronofsky, è stato un vero e proprio flop al botteghino… E’ stata solo l’accoglienza dalla Critica?

Testo alternativo
Un articolo di Pamela Crusco

Madre ! è il trionfo dell’assurdo: è la storia di un uomo ( Javier Bardem), uno scrittore in crisi che va a vivere nella sua vecchia casa d’infanzia insieme alla ben più giovane moglie (Jennifer Lawrence). La Sposa, con grande impegno, rimette a nuovo l’intera dimora, che è, fra l’altro, tutta da rifare dopo un incendio. Un flusso appassionato che si svolge in attesa che il suo sposo ritrovi l’ispirazione perduta, e di poter raggiungere un sano idillio familiare, che in quella stessa casa la vorrebbe vedere moglie, e madre.
Tutto carino e semplice? No, c’è una stanza… vi pareva che non ci fosse una stanza chiusa… un luogo oscuro in cui lo scrittore custodisce un grande cristallo prezioso, ed in cui non vuole che si entri in sua assenza… MAI…
L’assurdo inizia quando alla porta della grande casa bussa un uomo (Ed Harris) in cerca di un albergo: lo scrittore lo invita dapprima a restare per qualche chiacchiera, poi per la notte, senza chiedere il consenso della giovane moglie che inizia a diventare preda di uno stato d’ansia e di allucinazioni.
Tra i due uomini si instaura un rapporto strano, di devozione reciproca, da cui la donna viene esclusa; la situazione peggiora quando arriverà un secondo ospite: la moglie dell’uomo (Michelle Pfeiffer).

Inizialmente la donna sembra voler cercare di instaurare con la ragazza un rapporto confidenziale che ben presto si trasformerà in una fastidiosa ingerenza. Ella inizierà ad insinuare dei tarli riguardanti la vita di coppia dei due, sottolineando come  il desiderio di essere madre della ragazza sia di fatto ignorato dal marito troppo preoccupato per suo lavoro.

Madre Locandina
La locandina del Film…

Fino a questo punto il film avanza cauto nella trama, lasciando che lo spettatore possa analizzare con calma i fatti, fare ipotesi e di certo lasciarsi condurre attraverso l’inquietudine che l’atmosfera riesce a creare. Nonostante le riprese tremolanti, con telecamera in spalla, in un continuo inseguimento dei protagonisti mentre si muovono nella casa, la pellicola, grazie anche all’aspetto algido e seducente della Pfeiffer, ottiene l’effetto sperato.
Da qui in poi però tutto degenera: una catena di eventi nefasti, incomprensibili e cruenti trasforma quello che poteva essere un interessante thriller psicologico in un puro film horror splatter, anche mal raccontato.

C’è spesso la presenza di un cuore sanguinolento che batte o che qualcuno tiene in mano come fosse uno straccio e non possiamo che pensare al sogno che racconta Dante:

[…]
quando m’apparve Amor subitamente,
cui essenza membrar mi dà orrore.
Allegro mi sembrava Amor tenendo
meo core in mano, e ne le braccia avea
madonna involta in un drappo dormendo.
Poi la svegliava, e d’esto core ardendo
lei paventosa umilmente pascea:
appresso gir lo ne vedea piangendo.

A parte la digressione letteraria che Madre! mi ha ispirato, poco rimane nella seconda parte, tanto che sembra che tutto il lavoro svolto dai personaggi di Michelle Pfeiffer e Ed Harris venga vanificato da un finale sbrigativo, che si occupa soltanto di sottolineare la crudeltà delle scene.
Il regista Darren Aronofsky, legato sentimentalmente alla Lawrence, è lo stesso de Il cigno nero e Noah.
Madre! Apre le porte a molteplici interpretazioni, quello che è certo è che si tratta di un’allegoria, che rimanda quindi a un qualcosa di altro: forse è una citazione biblica, forse ad una panoramica sul ruolo della donna all’interno della società…
Non vogliamo fornire risposte a tali quesiti, anche perché non ne abbiamo, vi lasciamo piuttosto esplorare il mondo di Aronofsky che nel 2011 diresse il videoclip di Lou Reed & dei Metallica

Dove abbiamo visto questo Film? Ma a Roma, al Cinema Madison perbacco!!!marchio-cinema-madison

Viva i Cinema

indipendenti !!!

Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?

Usa questo Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a ravanare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Il Cinema

Go to Top