Il Futuro? Solidale…

rigoletto opera camion

Lirica, il Rigoletto a Roma? In Strada!!! Per tutti Gratis!!

in Eventi/La Cultura/La Musica/Ultimi Pubblicati by

Rigoletto, Lirica per i Ricchi? No, per tutti!!! In Strada stasera a Corviale, Roma…

Rigoletto… A Parma si dice: “Al Rigolet l’è cme’l gose: an ‘s butta via nient!” che tradotto vuol dire che il Rigoletto è come il maiale, non si butta via niente… ed è Gratis!!!

Un Articolo di Emiliano Esposito
Un Articolo di Emiliano Esposito

Bene, proprio nella provincia di Parma è nato Giuseppe Verdi, uno dei più grandi compositori di opera del mondo, alla cui morte Gabriele D’Annunzio scrisse: “Pianse ed amò per tutti”. Il nostro Peppino nazionale, nacque a Roncole di Busseto (oggi Roncole Verdi) in provincia di Parma il 10 ottobre 1813 da un’ umile famiglia che gli permise di iniziare molto presto lo studio della musica. In seguito grazie ad un mecenate, Antonio Barezzi, Verdi avrà la possibilità di studiare più approfonditamente la musica e di diplomarsi al conservatorio di Milano. Queste poche righe non bastano minimamente a descrivere la complessa personalità umana e artistica di un uomo che, a distanza di 117 anni dalla morte, continua ad essere un vanto per il nostro Paese nel mondo. Perché, quindi, parlarvi oggi di Giuseppe Verdi, di Opera Lirica e, soprattutto, del Rigoletto? Perché una esemplare iniziativa del Teatro dell’Opera di Roma è giunta quest’anno alla terza edizione riscuotendo un enorme successo di pubblico e di critica: non hai mai visto ne è mai arrivata da te le Lirica? Te la porto io! OperaCamion porta letteralmente l’Opera Lirica lì dove il teatro manca, dove spesso la cultura fatica a trovare spazio. Lo Zen a Palermo, i Quartieri di Gomorra a Napoli, ed oggi i quartieri periferici della Capitale, diventeranno ancora platee di teatri a cielo aperto che faranno da cornice ad un inusuale palcoscenico, un camion, sul quale verranno rappresentate le vicende tipiche del melodramma italiano. Dopo Il Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini ed il Don Giovanni di Mozart, quest’anno andrà in scena una delle opere più conosciute e rappresentate del nostro Giuseppe Verdi, il Rigoletto.
Un’opera andata in scena la prima volta al teatro La Fenice di Venezia nel 1851, e che fa parte, con La traviata ed Il trovatore della cosiddetta trilogia popolare, denominazione dovuta ai temi trattati in queste tre opere, ossia il rapporto conflittuale tra genitori e figli.
La storia: nella Mantova del XVI secolo, il libertino Duca della città e il suo buffone di corte, Rigoletto, durante uno dei tanti festini a luci rosse, si prendono gioco del Conte di Monterone, venuto a reclamare l’onore della figlia. Monterone scaglia sul Duca e sul Buffone una maledizione così grande da mettere paura a Satana in persona. Tra cortigiani invidiosi, Sicari che offrono i loro servigi, e rapimenti degni dell’anonima sequestri, Rigoletto si muove sulla scena con la spada di Damocle della maledizione sulla testa, camminando a zig-zag per non esserne colpito. Riuscirà a sfuggire al fulmine scagliato da Monterone?
Non lasciatevi sfuggire un’occasione unica come questa: uno dei Teatri più prestigiosi nel mondo, il Teatro dell’Opera di Roma, viene a casa vostra con la sua professionalità e il suo altissimo livello artistico per farvi assistere ad una delle opere più belle nel panorama lirico mondiale. Una trama degna dei più grandi sceneggiatori hollywoodiani, accompagnata da una musica stupenda, semplicemente perfetta che aggiunge suspence ad ogni momento scenico.
Per questo del Rigoletto si dice non si debba gettare via niente, perché ogni nota è messa al posto giusto, in un ingranaggio perfettamente oliato che ha conquistato e continua a conquistare generazioni intere con i suoi 167 anni portati stupendamente.
L’opera lirica è la forma d’arte che connota maggiormente l’Italia nel Mondo intero, e potervi assistere nella piazza sotto casa, è una possibilità da non lasciarsi scappare.

E noi di IoGiornalista? Saremo li!!!

Photo di copertina dal sito del Comune di Roma, copyright Yasuko Kageyama


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Eventi

Go to Top