Il Futuro? Solidale…

Lirica a cielo aperto, all’Arena di Verona, la Turandot

in La Cultura/La Musica/Ultimi Pubblicati by

Qual è il più famoso tempio all’aperto in Italia che ospita da decenni l’opera lirica? L’Arena di Verona, ovviamente! E noi cosa andiamo a vedere? La Turandot!!!

Il culto è la manifestazione del sentimento con cui l’uomo, riconoscendo l’eccellenza di un altro essere, lo onora. Ma non esiste solo quello sacro. Il culto può essere riservato ad un’idea, ad una squadra di calcio o ad una forma d’arte. E, solitamente, il culto ha i suoi spazi, i suoi luoghi: una chiesa, uno stadio, un museo.

L’Arena…

Un Articolo di Emiliano Esposito
Un Articolo di Emiliano Esposito

La Turandot… Ma qui, lo sapete, si parla di opera lirica, e il tempio per eccellenza in cui la lirica ha il suo habitat naturale, è il teatro con la sua platea, le sue poltroncine, i suoi palchetti e il suo palcoscenico. Tempio che da quasi quattrocento anni, ospita le ugole d’oro di cantanti che danno voce alle note scritte sul pentagramma e che da sempre emozionano il pubblico. Ma l’estate arriva anche per l’opera lirica e, quando fa caldo i cantanti, le orchestre, i cori e il pubblico, preferiscono godersi il fresco delle nostre serate estive, con il cielo, la luna e le stelle a fare da cornice alle più famose vicende del melodramma. E qual è il più famoso tempio all’aperto in Italia che ospita da decenni l’opera lirica? L’Arena di Verona, ovviamente. Con la sua maestosità accoglie al suo interno migliaia di spettatori che ogni anno affollano le gradinate che circondano il palcoscenico sul quale prendono vita le vicende più famose dell’opera. Una struttura antichissima che ha visto aspri e cruenti combattimenti fra gladiatori e belve feroci, in cui il pubblico urlava impazzito ad ogni colpo inferto e ad ogni ruggito di leone. Sempre di passatempo si trattava, ma estremamente lontano dalla nostra concezione di tempo libero e di cultura. Oggi quelle grida e quei ruggiti sono solamente echi lontani che hanno lasciato il posto ad acuti, gorgheggi e suoni di strumenti che il pubblico ascolta in religioso silenzio, intervallando con gli applausi (o i fischi) le performances degli artisti in palcoscenico. Oggi l’Arena Opera Festival è una kermesse apprezzata a livello internazionale con notevoli riscontri di pubblico e di critica, che raduna ogni anno alcuni dei nomi più prestigiosi nel panorama lirico mondiale: su quel palco si succedono nei vari titoli operistici, cantanti, registi, scenografi, strumentisti e direttori d’orchestra fra i più blasonati al mondo. Spettacoli che hanno fatto la storia dell’opera lirica, come lo storico allestimento dell’Aida di Giuseppe Verdi, la stupenda Carmen di G. Bizet con la regia di Franco Zeffirelli e la Tosca di G. Puccini con la regia di Hugo De Ana.

Quest’anno su quel palcoscenico si alterneranno quattro titoli: l’Aida e il Nabucco di G. Verdi, la Carmen di G. Bizet e la Turandot di G. Puccini.

Qui troverete il Calendario degli Spettacoli previsti all’Arena di Verona

IoGiornalista non può assolutamente perdersi un appuntamento così prestigioso per chi ama l’opera lirica e ve lo racconterà fin nei minimi particolari. Vi racconteremo una favola che si svolge in Oriente, a Pechino, dove vive una principessa dal cuore di ghiaccio che odia gli uomini, tanto da sfidarli a rispondere a tre enigmi: chi sbaglia perde la sfida…e la testa.

Avete voglia di fare un viaggio nell’antica Cina con i suoi misteri, i suoi rituali e le sue sonorità cosi particolari?

Allora non perdetevi la prossima pubblicazione: la principessa Turandot vi aspetta!

Qui troverete i Biglietti per gli Spettacoli previsti all’Arena di Verona

Curiosi? Vi aspettiamo, e per dimostrarvi quanto la Lirica possa influenzarvi, gustatevi questa chicchetta di Jeff Beck… si… anche lui… contaminato…

Emiliano Esposito, l’autore di questi articoli sul fantastico mondo della Lirica, è anche il Presidente di un’associazione che ha fatto della Lirica la propria vita, Iride Musicale, e se volete seguire la loro attività sulla lirica, sulle trame delle opere, e sugli eventi, entrate sul loro sito, oppure cercateli su Facebook, Instagram o Youtube.


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from La Cultura

Go to Top