Il Futuro? Solidale…

La sindrome di Nonna Papera: l’uomo ha perso il pelo… e pure l’osso

La sindrome di Nonna Papera: l’uomo ha perso il pelo… e pure l’osso

in Il Sociale/Pianeta Donna/Simonetta Santamaria Blog by

Il baculum, primitivo osso penico, perduto nel corso dell’evoluzione. Tutta colpa della monogamia.

Un Articolo di Simonetta Santamaria
Un articolo di Simonetta Santamaria

Una volta girava la leggenda metropolitana della ragazza che, all’esame di anatomia, disse che il pene era un osso. Invitata a lasciare l’aula sulla scia di un caustico “è evidente che Lei non ne ha mai visto uno”, la povera creatura in fondo non era andata così tanto lontana dalla verità.
Che il baculum, l’osso penico, sia ancora oggi in dotazione a diverse specie animali, anche a molti primati nostri lontani parenti come scimpanzé, gorilla, macachi, bonobo, è risaputo; quello che forse non si sa è il perché l’uomo lo abbia perso.
A svelare questo mistero evolutivo ci hanno pensato Matilda Brindle e Christopher Opie, due antropologi dell’University College di Londra che giusto un anno fa hanno pubblicato uno studio sul caso del baculum scomparso. Ed è venuto fuori che… è tutta colpa della monogamia.
Un’oggettiva perdita di cui molti avrebbero fatto volentieri a meno.
In sintesi (ma se vi incuriosisce potete leggere l’abstract qui), la funzionalità del baculum era dovuto al fatto che le specie poligame, per esigenze riproduttive, avevano bisogno di restare più a lungo all’interno della compagna occasionale e necessitavano di accoppiamenti più frequenti.
Ora, nell’era dello stress dove ansia da prestazione, fumo, alcool, eiaculazione precoce e qualche pippa di troppo davanti al poster di Charlize Theron (e poi ce la volete con noi comuni mortali che la sera – Dior o non Dior – vi accogliamo tra una torma di piccoli Voi urlanti e smucanti, e le pentole sul fuoco, e grazie al cacchio che poi c’abbiamo le pantofole con le recchie di cane), già creano qualche problema dopo la prima botta, il baculum magari avrebbe aiutato ma l’uomo intanto è diventato monogamo. Più o meno dai tempi dell’Homo Erectus, circa 1,8 milioni di anni fa.
Assicurandosi l’esclusiva su una sola femmina, l’homo (pover’homo…) non ha più necessità di stare sempre all’erta e neppure di sostare così tanto tempo dentro di lei per riprodursi. Della serie prima o poi ci cojo. I rapporti più brevi, e non solo in un preciso momento dell’anno, hanno suggerito a Madre Natura di eliminare un orpello ormai inutile. Un po’ come togliere le rotelle alla bici.
Ma anche le madri sono fallibili. Anche le madri possono sbagliare, benché l’esimio psichiatra Giovanni Bollea testimoniasse il contrario nel suo saggio Le madri non sbagliano mai. Perché se avesse saputo che oggi esistono la falloplastica, protesi idrauliche e pompe vacuum, forse ce lo avrebbe lasciato in dote.
Così, giusto per giocarci un po’ di più. Ché quatt’ rote are megl’ che uan.

Simonetta Santamaria è scrittrice, giornalista, motociclista, batterista e svariati altri “ista”; ama i gatti, i viaggi avventurosi e Stephen King (ma lui non lo sa).
Il suo sito è www.simonettasantamaria.net
Seguila anche su Facebook


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?






Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Il Sociale

Count per Day - DEBUG: 0.117 s
  1. Server: Apache
    PHP: 5.4.16
    mySQL Server:
    mySQL Client: 5.5.50-MariaDB
    WordPress: 4.6.11
    Count per Day: 3.5.7
    Time for Count per Day: 2018-04-22 01:12
    URL: iogiornalista.com/la-sindrome-nonna-papera-uomo-perso-pelo-pure-osso/
    Referrer:
    PHP-Memory: peak: 54.95 MB, limit: 1024M
  2. POST:
    array(0) { }
  3. Table:
    F8Id5CfE3_cpd_counter: id = int(10)   ip = int(10) unsigned   client = varchar(500)   date = date   page = mediumint(9)   country = char(2)   referer = varchar(500)  
  4. Options:
    version = 3.5.7
    onlinetime = 500
    user = 0
    user_level = 0
    autocount = 1
    dashboard_posts = 15
    dashboard_last_posts = 15
    dashboard_last_days = 10
    show_in_lists = 1
    chart_days = 2
    chart_height = 100
    countries = 20
    exclude_countries =
    startdate =
    startcount =
    startreads =
    anoip = 0
    massbotlimit = 25
    clients = Firefox, Edge, MSIE, Chrome, Safari, Opera
    ajax = 0
    debug = 1
    referers = 0
    referers_cut = 0
    fieldlen = 150
    localref = 0
    dashboard_referers = 5
    referers_last_days = 3
    no_front_css = 1
    whocansee = edit_others_posts
    backup_part = 4000
    posttypes =
    chart_old = 0
  5. called Function: count page: x
  6. called Function: getPostID page ID: 2915
  7. Post Type: post - count it
  8. called Function: count (variables) isBot: 1 countUser: 1 page: 2915 userlevel: -1
  9. getMostVisitedPosts1088 : 0.11729 - 49.47 MB
    rows - SELECT COUNT(c.id) count, c.page post_id, p.post_title post FROM F8Id5CfE3_cpd_counter c LEFT JOIN F8Id5CfE3_posts p ON p.id = c.page WHERE c.date >= '2018-04-12' AND c.page > 0 GROUP BY c.page ORDER BY count DESC LIMIT 10
  10. showFields : 0.00391 - 49.97 MB
    rows - SHOW FIELDS FROM `F8Id5CfE3_cpd_counter`

GeoIP: dir=0 file=- fopen=true gzopen=true allow_url_fopen=true

Go to Top