Il Futuro? Solidale…

La sindrome di Nonna Papera: morbide come Dee

La sindrome di Nonna Papera: morbide come dee

in Il Sociale/In Evidenza/Pianeta Donna/Simonetta Santamaria Blog by

Attacco a Vanessa Incontrada e alle sue forme. E la parte sana del web le fa scudo.

Un Articolo di Simonetta Santamaria
Un articolo di Simonetta Santamaria

Nonna Papera 2.0, un occhio al forno e uno al web. E tra le varie spunta come un fungo velenoso l’attacco contro Vanessa Incontrada e le sue forme morbide.
Reduce dai Wind Music Awards, la showgirl è stata presa di mira sui social per aver perso la sua forma fisica, per essersi appesantita dopo il parto e non aver mai recuperato.
Un vero e proprio attacco mediatico.
Tutte là, le serpi, dritte sulla coda e pronte scagliarsi contro il primo che capita. Parte una e giù tutte le altre. E allora forza, seguiamo il capintesta che ha il coraggio di dire cose orribili così ci sentiamo un po’ fighi e onnipotenti anche noi, che in realtà siamo l’esatto contrario. Lo specchio ci rimanda un’immagine che non ci piace, un’immagine debole, sfocata, di nessun impatto, da elettrocardiogramma piatto. Ma non possiamo ammetterlo perché non a tutti piace far parte della Banda dei Perdenti (tanto per citare Sthephen King, uno che da perdente s’è preso una bella rivincita). Se però ci nascondiamo dietro il capofila potremmo riuscire a imbrogliare. Anche noi stessi. Almeno nello spazio di un post.
Sono imbestialita. È incredibile quanto livore è celato dietro questi schermi. Dietro questi social che, come dico sempre, sono molto poco social. O meglio, sono affollati di gente a-social.
Ma, giusto per restare nei panni di Nonna Papera, vi dico una cosa a modo suo.
Sono state fatte imponenti campagne mediatiche contro l’anoressia, contro quell’orribile stereotipo che vuole le donne filiformi, rinsecchite come cardi nel deserto, buone giusto per essere appese nello studio di un antropologo. E voi eravate tutti lì, sempre dietro il primo della fila, a battere le mani, a plaudere al servizio sociale, a sentirvi utili.
Poi è arrivato il boom delle modelle curvy. E allora tutti a dire curvy è bello, curvy è glam, viva le modelle Ashley Graham ed Elisa D’Ospina e il loro corpo burroso, viva Gesù e viva Maria.
Viva, davvero. È grazie a loro che abbiamo cominciato a guardare con meno disgusto i nostri rotolini di ciccia anziché tentare il suicidio prima di ogni doccia.
Vanessa Incontrada incarna tutto questo. Una donna stupenda a mio parere, carica di energia, bellezza, humour. È bella, oggi quanto ieri, perché la bellezza se la porta dentro, non come voi che avete sepolto la vostra per seguire un branco di pecore castrate.
Plaudo a Selvaggia Lucarelli (che di attacchi alla sua persona ne sa bene qualcosa), a Carlo Conti, suo partner sul palco dei Wind Music Awards, a tutti i colleghi e a coloro che si sono schierati dalla sua parte.
Quanto a voi, patetici detrattori, mi fate pena. Siete stupidi, che è peggio di essere cattivi. Costruite difetti intorno agli altri perché tremate di fronte ai vostri. Vi lanciate a corpo morto tra la folla perché vi confondete, perché non avete un’identità, perché presi singolarmente siete zero.
Dopodiché, per disintossicarmi da tutto questo fiele e per la gioia del mio giro vita, vado a scofanarmi di ciliegie. Belle, tonde, estive, zuccherine, sensuali.
Alla salute di Vanessa, e di tutte quelle come lei che tirano sempre avanti a testa alta.
Voi, là sotto, siete solo fanghiglia autunnale.

Simonetta Santamaria, è scrittrice di thriller e horror. Giornalista, motociclista, batterista e svariati altri “ista”; ama i gatti, i viaggi avventurosi e Stephen King (ma lui non lo sa).
Il suo sito è www.simonettasantamaria.net
Seguila anche su Facebook


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE!

Usa il Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a ravanare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Il Sociale

Go to Top