Il Futuro? Solidale…

Empanada promozione

Invito a teatro con “Empanada, scultore di me stessa”

in La Cultura/Pamela Crusco Blog/Pepsi e Popcorn Blog/Ultimi Pubblicati by
Testo alternativo
Un articolo di Pamela Crusco

Il titolo di questo spettacolo è “Empanada scultore di me stessa” e non c’è un errore di battitura!

“Empanada, scultore di me stessa”, il dramma che sarà al Teatro Testaccio dal 5 al 7 Gennaio affronta il tema dell’identità sessuale e lo farà attraverso l’uso della Maschera della Commedia dell’Arte.
La maschera è un oggetto ambiguo e legato fortemente all’ambiente teatrale fin dalle tragedie della Grecia antica.
Allora essa aveva molteplici funzioni, come la capacità tecnica di amplificare la voce dell’attore, o quella di permettere agli interpreti di poter recitare la parte di più personaggi durante lo stesso spettacolo e così anche nascondere dietro un ruolo femminile il volto di un attore uomo.
“Empanada scultore di me stessa” affronta anche quest’ultimo tema: la presenza della donna in teatro. Fino all’avvento della Commedia dell’Arte, infatti, il mestiere di attore era negato alle donne ed erano interpreti uomini (spesso quelli più esili) a calarsi nei panni dei personaggi femminili.
La maschera, in questo caso, rappresenta soprattutto il rapporto tra ciò che ognuno di noi ha dentro e ciò che invece mostra al di fuori.
Come sentenziava Shakespeare “Tutto il mondo è un teatro e tutti gli uomini e le donne non sono che attori: essi hanno le loro uscite e le loro entrate; e una stessa persona, nella sua vita, rappresenta diverse parti. “ Tematica poi riaffrontata nel ‘900 da Pirandello ne “Il fu Mattia Pascal” che, nell’evidenziare il contrasto tra la realtà e l’illusione, sottolinea come quest’ultima diventi alla fine tanto penosa da spingerci ad una ribellione che ci fa stracciare la maschera che ci siamo imposti di indossare.
Una scelta di transizione sessuale obbliga necessariamente a stracciare quella maschera e ad affrontare una revisione del rapporto con la società e la realtà che ci circonda.
Nel titolo dell’opera troviamo una metafora culinaria: il nostro corpo non è un involucro vuoto ma contiene dentro di sé l’essenza, proprio come un’empanada e, dopo tutto… il protagonista è uno scultore argentino!
A rappresentare il dramma c’è anche un corpo nudo che apre lo spettacolo in una posa scultorea,  come un moderno Lacoonte.

Empanada scultore di me stessa
Empanada, scultore di me stessa

 

In scena vedremo Luca Gabos (nei panni di Fernando Chorizo) e Valentina Puccini, diretti da Gabriele Guarino che è anche l’autore del testo. Ma forse la protagonista principale dello spettacolo sarà proprio la Maschera, anch’essa in scena, nella creazione del mascheraio Stefano Perocco di Meduna.

Con: Luca Gabos
E la partecipazione di Valentina Puccini
Testo e regia: Gabriele Guarino
Maschere: Stefano Perocco di Meduna
Scene E Costumi: La Bottega dei Comici
Grafica: Giuseppe Maggiore
Dal 5 al 7 gennaio 2018
alle ore 21.00, domenica alle ore 18.00
Una produzione La Bottega dei Comici
al Teatro Testaccio via Romolo Gessi 8, Roma

La compagnia offre una promozione natalizia per acquistare due biglietti al costo di 15,00 € scrivendo a labottegadeicomici@gmail.com


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?

Usa questo Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from La Cultura

Count per Day - DEBUG: 0.082 s
  1. Server: Apache
    PHP: 5.4.16
    mySQL Server:
    mySQL Client: 5.5.50-MariaDB
    WordPress: 4.6.11
    Count per Day: 3.5.7
    Time for Count per Day: 2018-04-22 01:14
    URL: iogiornalista.com/empanada-scultore-di-me-stessa/
    Referrer:
    PHP-Memory: peak: 54.96 MB, limit: 1024M
  2. POST:
    array(0) { }
  3. Table:
    F8Id5CfE3_cpd_counter: id = int(10)   ip = int(10) unsigned   client = varchar(500)   date = date   page = mediumint(9)   country = char(2)   referer = varchar(500)  
  4. Options:
    version = 3.5.7
    onlinetime = 500
    user = 0
    user_level = 0
    autocount = 1
    dashboard_posts = 15
    dashboard_last_posts = 15
    dashboard_last_days = 10
    show_in_lists = 1
    chart_days = 2
    chart_height = 100
    countries = 20
    exclude_countries =
    startdate =
    startcount =
    startreads =
    anoip = 0
    massbotlimit = 25
    clients = Firefox, Edge, MSIE, Chrome, Safari, Opera
    ajax = 0
    debug = 1
    referers = 0
    referers_cut = 0
    fieldlen = 150
    localref = 0
    dashboard_referers = 5
    referers_last_days = 3
    no_front_css = 1
    whocansee = edit_others_posts
    backup_part = 4000
    posttypes =
    chart_old = 0
  5. called Function: count page: x
  6. called Function: getPostID page ID: 3097
  7. Post Type: post - count it
  8. called Function: count (variables) isBot: 1 countUser: 1 page: 3097 userlevel: -1
  9. getMostVisitedPosts1088 : 0.08162 - 49.24 MB
    rows - SELECT COUNT(c.id) count, c.page post_id, p.post_title post FROM F8Id5CfE3_cpd_counter c LEFT JOIN F8Id5CfE3_posts p ON p.id = c.page WHERE c.date >= '2018-04-12' AND c.page > 0 GROUP BY c.page ORDER BY count DESC LIMIT 10
  10. showFields : 0.00404 - 49.93 MB
    rows - SHOW FIELDS FROM `F8Id5CfE3_cpd_counter`

GeoIP: dir=0 file=- fopen=true gzopen=true allow_url_fopen=true

Go to Top