Consigli per una sana alimentazione: dott.ssa Leonida Monti

in Gabriella Chiarappa Blog/Ultimi Pubblicati by

Una corretta alimentazione è fondamentale per mantenersi in buona salute, anche se quando si parla di alimentazione sana e corretta, esiste ancora moltissima confusione.

Prendersi cura del proprio corpo non è solo vanità, anzi, è una forma molto pura di amore per se stessi e per le persone che sono legate a noi.

Seguire un regime di alimentazione sana ed equilibrata è il modo migliore per salvaguardare la nostra salute, e con ogni probabilità la forma di prevenzione più efficace che esista. Per tali motivi abbiamo deciso di chiedere consigli intervistando la nutrizionista Leonida Monti.

Dottoressa Monti, tutti ne parlano ma in pochi sanno veramente cosa si intende per sana Alimentazione: cosa si intende con l’assunto “mangiar sano”?

Il mangiar sano in effetti è un termine troppo generico se parliamo di persone con determinate patologie anche lievi poiché ciò che è sano per uno non lo è per l’altro; se parliamo invece di “mangiar sano” tra persone perfettamente in salute possiamo dire qualcosa a riguardo: in primis non eccedere con le calorie rispetto a quanto si brucia, variare la propria alimentazione prediligendo carboidrati a basso indice glicemico, i legumi meglio se decorticati, introdurre i giusti tipi di grassi come olio di oliva spremuto a freddo, olio di lino, olio di canapa, olio di cocco e burro ghee . Infine come fonti di proteine sarebbe meglio orientarsi per lo più sul pesce di taglia piccola, non di allevamento, uova biologiche meglio se cotte all’occhio di bue invece che sode poiché possono dare più problemi digestivi e infine carni per lo più magre e di provenienza italiana o selvaggina.

Non dimentichiamo inoltre  l’ uso delle spezie, importantissimo, poiché hanno tutte delle proprietà terapeutiche importanti e di aiuto per il nostro corpo, ad esempio : abbiamo l’ origano per chi soffre di candida, la cannella per chi soffre di diabete, la curcuma ottima per abbassare l’ infiammazione corporea di cui tutti siamo affetti, e per i reumatismi lo zenzero ottimo come anti nausea usato molto per chi fa le chemioterapie, l’ aneto utile in caso di alitosi e tanto altro ancora , ricordiamo che le piante sono nostre alleate .

Quali sono le linee guida per una corretta alimentazione giornaliera?
Le linee guida favoriscono come alimentazione da adottare una dieta mediterranea, ma il punto è che non si può applicare per tutte le persone, ogni soggetto ha bisogno del suo protocollo personalizzato …

Dalla mia pratica posso dire che una percentuale di macronutrienti corretta può essere la seguente:

45% glucidi 30% lipidi 25% proteine, ovviamente tali percentuali possono variare in base allo stato di salute e obbiettivo del paziente.

Un pasto essenziale della giornata, e che vedo nella mia pratica spesso saltare, è la colazione, mentre è importantissima farla per chi deve affrontare giornate stressanti, pratica sport o per chi deve dare una sferzata al proprio metabolismo.

Sarebbe meglio fare una colazione salata almeno 4 giorni su 7, introducendo una moderata quota di carboidrati, combinati con proteine ad alto valore biologico e grassi sani, vediamo solo qualche esempio di combinazione alimentare, poiché ce ne sarebbero tantissime da proporre:

-colazione salata: un pancake integrale light fatto da farina integrale, albumi, latte e bicarbonato + dell’affettato magro o ricotta magra o una cremina fatta da ricotta, avocado e noci …

-colazione dolce: ricotta magra, fragole, qualche noce e 2 cucchiaini di eritritolo che è un finto zucchero che non ha calorie e non innalza la glicemia, e ha lo stesso aspetto e consistenza dello zucchero…..

-Un altro consiglio che mi sento di dare è di non saltare gli spuntini, specie in chi vuole svegliare il proprio metabolismo o soffre di abbuffate ai pasti principali.

Quale consiglio professionale si sente di voler dare a chi si approccia per la prima volta ad uno stile alimentare sano?

Il consiglio che do è di non viverlo come uno step da raggiungere per calare qualche chilo, o risolvere un proprio malessere fisico per poi tornare a mangiare male, ma di vivere l’alimentazione sana come un giusto uno stile di vita, da adottare per stare sempre bene e in armonia con se stessi, poiché il cibo che ingeriamo ha degli effetti su ogni nostro organo inclusa la psiche.

Per avere una sana alimentazione quali sono i cibi che è consigliabile ridurre oppure eliminare?

Come detto i cibi da prediligere, eliminare o ridurre dipende dallo stato di salute di una persona, in un soggetto sano non va eliminato nulla se non almeno gli alimenti contenenti olii idrogenati e margarina, mentre gli alimenti che si potrebbero ridurre in linea generale sono: sicuramente gli zuccheri e farine raffinate, salumi e carni rosse .

 

Perché per alcune persone è più difficile seguire una corretta alimentazione?

Purtroppo è tutta una questione di psiche, di vera volontà nello stare bene, e spesso manca perché conduciamo una vita troppo stressata che ci toglie le forze mentali e fisiche per fare il grande passo, e quindi si preferisce continuare a sopravvivere invece che vivere pienamente la propria vita, poiché ogni cambiamento coinvolge comunque delle energie da investire ….

Tutto questo stress, preoccupazioni, impoverisce le persone di neurotrasmettitori per noi importanti, poiché ci regalano la voglia di vivere, scoprire, auto compensarci, e quindi ci convinciamo di essere noi di indole svogliati, ma spesso non è cosi, al contrario come dico sempre a tutto c’è un rimedio.

Quali sono gli alimenti detox naturali che non possono mancare in una dieta equilibrata e che lei consiglia?

Gli elementi detox appartengono al mondo vegetale, non animale, per cui già introdurre alimenti vegetali meglio crudi ma sicuramente anche cotti può solo che giovare alla nostra salute.

Alimenti detox che consiglio sono: il cavolo nero, molto utile per chi è in menopausa o soffre di anemia, il cavolo viola ricco di polifenoli ossia sostanze anti-infiammatorie, il finocchio, le carote, il limone, l’avocado, l’ananas, la mela, il miglio e  il grano saraceno.

In questo periodo difficile che stiamo affrontando e dove la sedentarietà ed obbligo che consigli può dare per evitare chili di troppo?

Consiglio di fare anche brevi sedute di attività fisica anche solo di 15 minuti, di idratarsi con acqua ed estratti di verdure più l’aggiunta di un solo frutto e di alzarsi da tavola sempre con un po’ di fame.

 

La ricetta che lei consiglia per questa settimana?

Il brownie proteico che propongo contiene pochissimi carboidrati derivanti dalla frutta, ed è un ottimo snack per gli spuntini o per la colazione o semplicemente per chi ha voglia di stuzzicare qualcosa di dolce senza sensi di colpa.

INGREDIENTI:

-2 banane,

-90 gr di anacardi

-50 gr di proteine in polvere

-20 gr di cacao amaro

-3 cucchiaini di eritritolo, uno zucchero finto che non ha calorie e che ha la stessa consistenza ed aspetto dello zucchero normale .

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*