Il Futuro? Solidale…

Luigi Di Maio di-battista-salvini-iogiornalista

Caro Luigi Di Maio, io ho votato No, ed ora ti spiego perché…

in Alberto Marolda Blog/La Politica/Movimento Cinque Stelle/Ultimi Pubblicati by

Elezioni Europee, la caduta del M5S, è stata colpa di Luigi Di Maio? Cosa avete votato, se lo avete fatto, e perché?

Una Nota del Direttore Alberto Marolda
Una nota di Alberto Marolda

Già, cosa avete votato oggi su Rousseau? Luigi Di Maio, dentro o fuori? Deve ancora fare il Capo oppure no? Oppure avete fatto come hanno chiesto la Nugnes e Fico, e vi siete astenuti?

Io ho votato No, ed ora vi spiego perché…

I risultati delle Elezioni hanno consegnato al futuro un Movimento, ed un Capo Politico, Luigi Di Maio, in profonda crisi di vocazione e personalità. E’ evidente che, alla prova dei fatti, alla prova delle continue bordate di Salvini, ed alla prova della lunga sequenza elettorale degli ultimi mesi, la doppia carica di Capo Politico e di Ministro del Governo del Cambiamento, in questo caso addirittura pluri Ministro, non ha più alcuna ragione di essere, anzi si sta dimostrando decisamente pericolosa per il Movimento e per la Democrazia del Paese. E’ giunto il momento di riconoscere, apertis verbis, che questo anno di Legislatura passato è stato una guerra, non certo per volere del Movimento, ma una guerra, ed è inutile fare finta di nulla, serve solo a dare vantaggio agli avversari, alla Lega. Alla guerra si va come alla guerra, non si arriva secondi, in una guerra si vince o si perde, non c’è un secondo posto, e per farlo, si deve poter combattere con le stesse armi di Salvini.

Stante questa situazione mediatica, mai visto un Governo con una tale quantità di Stampa contro, e stante la grave condizione del Paese, ormai appesantito da una condizione economica figlia di ben altre conduzioni, mi sembra evidente che Luigi Di Maio non sia in grado di farlo. È una brava persona, come tante altre ne puoi trovare nel Paese, convinta che lavorando sodo si possa fare del bene, convinta che dagli errori, chi non ne fa, si possa comunque imparare e migliorare, ma in Italia non è così, o perlomeno non è solo così specialmente quando ci si trova a combattere contro Salvini, l’arrembante Salvini, il Tuttologo Salvini, il Camaleonte Salvini.

Per affrontare degnamente Matteo Salvini, un Professionista che fa Politica da ragazzo, da più di 30 anni, passando dal Leoncavallo alle uova a D’Alema, prendendosi 30 giorni per Oltraggio a Pubblico Ufficiale a 26 anni, mentre Luigi ne aveva ancora solo 13, uno mago della comunicazione, dei rapporti viso a viso con tutto lo Stivale, un vero mutaforme, lui, Luigi Di Maio, la brava personcina educata di provincia, non va bene. NO…

Contro Salvini ci vuole un figlio di buona donna, con tutto il rispetto a sua madre, sono sicuro che non me ne vorrà l’amico Dibba, un vero barricadero come Alessandro Di Battista.

Oggi io ho votato contro Luigi, che per me deve restare a fare il Ministro, ed in un solo dicastero, credo che si sia comportato meglio nello “Sviluppo Economico“, mentre farò di tutto come attivista, e come giornalista, per spingere, e far diventare Capo Politico, Alessandro Di Battista. Sarà la condizione migliore per poter mettere in difficoltà Salvini, non c’è scampo alcuno.
Alessandro Di Battista, all’esterno quindi, come capo politico in continua, lui sì, Campagna Elettorale contro la Lega, e tutto quello che si riferisce alla Lega, enormi Lobby incluse. Poter tuonare contro Salvini dall’esterno, significherà pretendere che faccia solo il Ministro degli interni, incarico per il quale tutti noi lo paghiamo, cosa che invece non ha quasi mai fatto in questo anno che è passato, affidando tutte le responsabilità a Piantedosi, il vero responsabile del Viminale.

Tuonare dall’esterno darà maggior forza al vero Premier di questo governo, che è, e deve continuare ad essere, Conte. Non ci sono alternative serie allo scenario che ho descritto perché accettare i compromessi continui che saranno necessari d’ora in poi con la Lega, significherà distruggere definitivamente il Movimento, destinandolo ad un inutile oblio, o in alternativa far cadere il Governo ad Ottobre, quando sarà troppo tardi, dando la possibilità a Mattarella di convocare un nuovo Governo tecnico con Draghi a capo.

Notate bene che il 31 Ottobre, terminerà l’incarico come Presidente della BCE e sarà libero e ben disposto al Premierato. L’alternativa immediata, caro Luigi, permettimelo, è quella di far cadere subito il Governo, e convocare nuove elezioni. Meglio questo, meglio l’incertezza di nuove elezioni, che i compromessi distruttivi e logoranti con Salvini, o le lacrime e sangue col futuro Senatore a vita, Mario Draghi.

Attenzione, il risultato ora c’è, 44.849 sì, 11.278 no… Luigi Di Maio resta Capo Politico del Movimento… 

Lo Spettacolo, evidentemente, è solo iniziato, restate sintonizzati perché ne vedremo delle belle…


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Alberto Marolda Blog

Go to Top