Il Futuro? Solidale…

Author

Alberto Marolda

Alberto Marolda has 128 articles published.

Massive Attack, Unfinished Sympathy, Live

in Alberto Marolda Blog/Il Sociale/Ultimi Pubblicati by

Massive Attack… Tutto va bene… Dell’Ipocrisia Mondiale e della Pasqua che tutto avrebbe Mondato…

Massive Attack… Tutto va bene, vero? …E noi facciamo finta che non accada nulla… nulla…

Una Nota del Direttore Alberto Marolda
Un articolo di Alberto Marolda

Massive Attack… Tutto va bene… In Palestina la gente muore a mitragliate, in Siria non ne parliamo, mentre in Libia sono nei lager ed il Mediterraneo è diventato una tomba… Ah, scordo da un lato i Talebani e dall’altra i Gendarmi Francesi che ci invadono per venire a fare terrorismo psicologico sui migranti pronti ad espatriare clandestinamente in mezzo alla neve… Tutto questo mentre in India cade un albergo fatiscente ammazzando una quarantina di poveracci e noi, en passant, siamo senza Governo e continuiamo a prenderci in giro che se ne possa fare uno duraturo, senza voler andare a nuove elezioni prendendosene la responsabilità… Figurati se gli facciamo perdere i nuovi soldini di stipendio a quelli là… E vogliamo parlare di quelli che vanno al mercato e non hanno i soldi per pagare nemmeno i Broccoli? Scordo tanta, tanta, tanta roba…
Però noi tranquilli, paciosi e contenti continuiamo ogni anno a darci gli auguri di buona Pasqua… Nel mondo non succede nulla, e va tutto bene… tutto…

Evviva evviva è stata la Santa Pasqua, siete stati tutti lieti e felici, contenti… che mamma aveva fatto gli gnocchi? Infatti… Tutto va bene, perché davvero Mamma ha fatto gli gnocchi col sugo, e nel mondo non succede mai nulla, e va TUTTO bene… tutto… e come hanno detto i Massive AttackSiamo tutti in questa situazione insieme

…. e poi Mattarella farà le seconde consultazioni per il Governo… Giovedì…

Stay Tuned…

…ah, si, era un Live molto particolare dei Massive Attack, ma questa è tutta un’altra cosa…


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

La Rana, Berlusconi, e lo Scorpione… lo Strappo…

in Alberto Marolda Blog/Elezioni 2018/La Politica/Ultimi Pubblicati by

Berlusconi, la Rana, lo Scorpione, lo Strappo… ma anche Jessica Rabbit ed il Lupo che perde il pelo ma non il Vizio…

Il vecchio Berlusconi e lo Strappo con Salvini… Quello che sta accadendo in questi giorni, nella roulette delle elezioni dei Presidenti delle Camere, mi fa venire in mente qualche storiellina…

Una Nota del Direttore Alberto Marolda
Un articolo di Alberto Marolda

Lo Strappo… Dice la Wikipedia che: Uno scorpione chiede ad una rana di lasciarlo salire sulla sua schiena e di trasportarlo sull’altra sponda di un fiume; in un primo momento l’anfibio rifiuta, temendo di essere punta durante il tragitto, ma l’aracnide argomenta in modo convincente sull’infondatezza di tale timore: se la pungesse, infatti, anche lui cadrebbe nel fiume e…
Povera Rana italica… E tutti giù a dire, ma quanto è cattivo sto Scorpione maledetto, lo vedi, è tutta colpa sua, quella povera Rana è morta, poverina si fidava di lui ed ora è morta…

Lo Strappo fra Berlusconi e Salvini, fra il Vecchio ed il nuovo, mi viene in mente anche la morte politica, il suicidio della povera Nunzia De Girolamo, anche lei una che si era fidata dello Scorpione, ma questa è una storia parallela, ci torniamo su un’altra volta… Dunque, dicevamo, la Rana, lo Scorpione e Berlusconi… Ma scusate però… Quella è mica colpa dello scorpione, quello è fatto così… Lui non ci può fare nulla e questa storia è così vera che ce l’hanno spiattellata nel tempo in 100.000 maniere differenti… ve la ricordate Jessica Rabbit che diceva… “...ma quella non è colpa mia, è che mi disegnano così…

Oppure, vi ricordate il proverbio, “Il lupo perde il pelo ma non il vizio”? E via di seguito cantando, è possibile che questa benedetta Rana non impari mai, lei ed i tanti Roger Rabbit, ma è proprio tonta tonta?

Lo Strappo… L’avevo detto, o Elezioni subito o Salvini doveva trovare il Coraggio di Strappare LUI… Ma allora perché non iniziamo a dire che è davvero colpa di Berlusconi lo Scorpione? Perché non diciamo definitivamente che è colpa della Rana e di Roger Rabbit? Iniziamo a raccontare la storia in maniera completamente differente, perché così forse finalmente le varie Rane inizieranno a capire che il lupo Jessica Rabbit, e lo Scorpione Berlusconi, sono fatti così e non c’è niente da fare, e se le rane non vogliono morire, devono pensarci loro a non farsi ammazzare… Ora, direte voi, ma Alberto che cosa ci vuole dire con tutti questi giri di parole? Questo non doveva essere un articolo che parlava di Berlusconi, di Salvini e dello Strappo su Romani? Avete ragione perfettamente solo che anche voi fate le Rane, ed io allora devo cercare di risvegliare la vostra coscienza e il vostro impegno politico, perché fate finta di non volervi accorgere che il lupo Jessica Rabbit e lo scorpione sono davvero Berlusconi, e che il comportamento del Pregiudicato, che stiamo vedendo in questi giorni, riflette esattamente la sua natura il suo inveterato, spregiudicato ed inveterato modo di essere… Lui è così, non c’è niente da fare, lui non si fa scrupoli semplicemente perché non sa nemmeno che cosa siano gli scrupoli, non è colpa sua… perché continuate ad accusarlo, cari miei, lui non è cattivo, è che è fatto così. Per cui, perché vi meravigliate che Lui, nonostante non abbia vinto le elezioni, checche ne dica Brunetta, e nonostante il popolo del centro-destra abbia chiaramente indicato come capo, Mastro Salvini, l’accordo della composizione di Centro Destra, perché vi meravigliate, dicevo, che lui esca, utenti, di uscire dall’impasse cercando di parlare direttamente con di maio? Perché vi fate scrupoli di giudicarlo negativamente ora che per chiara esigenza di visibilità politica lo Scorpione ha voluto, per forza, tirare il braccio di ferro a sportellate con il Movimento 5 Stelle insistendo su Romani? Per carità, il buon Romani non era Totò Riina questo è certo, ma insomma, questa combattuta storia dei 5000 Euro, non la puoi mettere addosso al futuro Presidente del Senato, no? Soprattutto non puoi farlo, se devi avere a che fare, se devi andare d’accordo con un movimento che sin dall’inizio, vi piaccia o no, si è portato avanti la Bandiera dell’Onestà ad ogni costo… Ma Berlusconi quindi è il cattivo Scorpione? È per questo che noi poveri Pinocchio, noi piccoli burattini italiani, veniamo sempre presi in giro da questo signore dai suoi amici? Beh, no, cari compatrioti sappiate che voglio levarvi questo alibi, Berlusconi non è cattivo, Berlusconi E’ Berlusconi… la colpa è nostra… così come lo Scorpione, il Lupo e Jessica Rabbit, sono loro stessi siete voi, siamo noi, cari compatrioti che dobbiamo liberarci da tutto questo, e mandarlo definitivamente in pensione tanto, che volete, buon per lui, per il Pregiudicato la pensione sarà sicuramente d’oro…. avvertite il 14% degli Italiani che ha votato per lo Scorpione, che la Politica sta cambiando finalmente… lo Strappo, forse… attenti che lo Scorpione è animale dalla coda lunga assai…

Stay Tuned…


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

La Garrota di Di Maio e Salvini… Elezioni subito! Poche Balle!!

in Alberto Marolda Blog/Elezioni 2018/La Politica/Movimento Cinque Stelle/Ultimi Pubblicati by
di-maio-salvini elezioni subito

Elezioni subito o ci facciamo strangolare senza accorgercene?

Di Maio e Salvini hanno davvero altre possibilità se non nuove Elezioni subito, velocissime?

Una Nota del Direttore Alberto Marolda
Un articolo di Alberto Marolda

Elezioni subito… E’ una settimana che sto cercando di scrivere questo articolo e non ci riesco… Mi invento sempre una scusa per non farlo, e poi, tra l’altro, mi dico che in fondo, tutto sommato, ne stanno parlando tutti i più grandi e dotti colleghi, per cui perché dovrei mettermi in mezzo ai Dotti, Medici e Sapienti?
Non è meglio invece essere uno di quelli che cerca di far scappare Pinocchio per salvarlo dalle pastoie e dalle trappole tese dalla vecchia politica?
Correte cari Pinocchio Di Maio e Salvini scappate via perché sennò vi fregano…
Allora cosa fai, leggi i commenti degli altri per vedere se hanno coperto tutti i lati dello stallo politico che sta bloccando l’Italia in questo momento, e ti accorgi che sono ben pochi quelli che sono in grado di capire la vera idea Grillina, quella che si pone alla base di tutto il pensiero del MoVimento 5 Stelle, il Cambiamento… Ma il Cambiamento quello vero, di rottura… Quello che dovrebbe porre le idee, da qualsiasi parte politica vengano, davanti alle ideologie… Per cui ecco che li vedi fare equilibrismi sul possibile governo Lega M5S, sul possibile totoministri, toto sottosegretari e via di seguito parlando anche di appoggi esterni e del PD che è lì, chino, a guardarsi l’ombelico… Sì, sì, Martina ora parla con gli elettori nei circoli ascoltando le lamentele e gli insulti, ma Martina, in fondo, a nome di chi va a parlare con gli elettori? Meglio che il PD resti all’opposizione, va la, che nessuno lo vuole veramente, e poi va a finire che se lo mangia qualche vecchio gatto di passaggio…
Torniamo all’incipit, governo Lega Movimento 5 StelleSalvini e Di Maio hanno veramente davanti un’occasione irripetibile, quella di rubarsi il mazzo e scappar via con l’Italia intera per cercare di rifondarla con il favore Popolare. Cosa intendo? Beh, se Salvini e Di Maio portano di nuovo velocemente il paese alle elezioni, vecchia legge o non, ammazzano completamente Forza Italia ed il PD, mangiandosi i voti, fino a poter avere una maggioranza bulgara che consenta un governo per 5 anni filati. Un governo di idee, un governo di rottura, un governo che non venga impastoiato dalla vecchia politica e dalle vecchie ideologie.
Non ci sono alternative ragazzi, le due forze di cui parliamo, Lega e Movimento 5 Stelle, vivono ed hanno un senso, solo se restano fuori dagli inciuci, se restano Fedeli alla loro forza dirompente, se no sono loro ad essere destinati alla sparizione...
Sono sicuro, nessuno degli elettori del MoVimento 5 Stelle, io per primo, e credo di poter dire la stessa cosa degli elettori della Lega, li avrebbe votati se gli fosse stato detto: “Guarda che dopo le elezioni cominciamo a fare gli inciuci per la Presidenza delle Camere…

….. Presidenza delle Camere… ma de che?

Per favore, ma di che cosa diavolo stiamo parlando, ma chissenefrega, ma due Partiti che arrivano lì per ribaltare il Parlamento, per ribaltare l’Italia, con le loro nuove idee belle o brutte che siano… Secondo voi dovrebbero stare a perdere tempo adesso, a discutere di chi farà il Presidente della Camera o del Senato, ma siamo matti? Di Maio, Salvini, per favore, tornate in voi!!!
Ma, scusate, chi ha veramente interesse a non tornare alle Elezioni subito, molto velocemente? Non certo voi due, Salvini, e Di Maio, voi avete vinto le elezioni, mentre i due pugili che avete steso, Berlusconi e Renzi, sono loro che hanno tutto l’interesse a perdere tempo e a non andare quindi con grande solerzia a nuove Elezioni Subito.
Non non sono finiti, politicamente feriti, ma non finiti. Un temporeggiare adesso, facendosi incastrare nei giochini di Palazzo, non sarebbe altro che dar loro la possibilità di poter riorganizzare le proprie fila, di poter tessere di nuovo la propria ragnatela!
Caro Di Maio, di cosa hai paura, perché ti sei messo a fare il Politichese? Non ti accorgi che ti stanno fregando? Non ti accorgi che la tua gente, momentanea o storica che sia, non capisce il giochino dei Presidenti delle Camere? Non state andando a girare nei mercatini, a chiedere alla gente se lo capiscono, quando non riescono nemmeno più a comprare i Broccoli? Pugliesi o non che siano… E poi tanto, non ti puoi prendere, caro Di Maio mio, tutte e due le cariche, una la devi per forza mollare a Salvini, il quale non ha potuto ancora buttare a mare Berlusconi, perché non ne ha ancora la forza elettorale… E quindi che fai, ti ritrovi alleato con il Pregiudicato, sul quale abbiamo scritto fiumi di articoli per spiegarne la ineleggibilità? Dandogli tra l’altro il tempo di poter scontare la pena e potersi ripresentare, questa volta direttamente, alle elezioni? Ma, dico, Salvini e Di Maio, siete scemi? E non voglio credere che sia il problema della Doppia Elezione Grillina… E se anche fosse? Il Vincolo del Doppio Mandato, ha un senso se tu lo blocchi ora, subito, immediatamente… Ma se tu ti presentassi, caro il mio Di Maio, fra un anno, o due, perché qualsiasi legislatura costruita adesso non durerebbe di più, proponendo ai tuoi elettori il congelamento della doppia regola, e quindi chiedendo loro di autorizzare una tua nuova candidatura, tua e di tutta la miglior crema politica del Movimento, credi che non ti attaccherebbero in tutte le salse possibili ed immaginabili? Nemici o non?
Si chiama Garrota, e serve per strangolare lentamente, e voi cari Salvini e Di Maio non vi siete accorti che Berlusconi e Renzi, ve l’hanno messa al collo… altro che Vittoria!!!

Alle Elezioni subito, e con qualsiasi legge, poche balle!!!

E la Meloni in tutto questo? Vabbè, ma la Meloni non è pervenuta, non vi ricordate che è una panchinara a vita?


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Dicesi Renzusconi, un mitico essere bifronte ideato da Scanzi? A Teatro…

in Alberto Marolda Blog/Elezioni 2018/La Politica/Ultimi Pubblicati by

Renzusconi… Ma se metti Renzi e Berlusconi insieme, cosa ottieni?

Dicesi Renzusconi, un mitico essere bifronte, mezzo Berlusconi e mezzo Renzi, un personaggio dai nasi e dalle orecchie ingombranti, figura dal ghigno inquietante che pullula i racconti delle Fiabe Noir destinate ai bambini, e non, nelle fredde e scure sere dominate dal Generale Inverno.

Una Nota del Direttore Alberto Marolda
Un articolo di Alberto Marolda

Renzusconi… Se state ascoltando l’intervista con Andrea Scanzi, quella che vi è partita in automatico, siamo già a risultati elettorali seppelliti sotto il peso scottante dell’attualità, chiusi fra le false dimissioni di Renzi (Ma farà pure il senatore paesano? Andrà alla direzione del PD lunedì?), la solita sparizione silente di Berlusconi dopo gli imprevisti, la presentazione dei candidati e le totali incertezze del dopo voto … Tutti dicono di aver vinto, tutti vanno cercando apparentamenti, oppure no… Sdegnosamente no… un panorama abituale per l’apparizione del pericoloso Renzusconi, il suo vero habitat naturale… c’è da salvare la Patria… Arriva super Renzusconi e salverà tutti… Berlusconi ha già dichiarato di voler essere l’uomo di garanzia… Ma di chi?
Andrea Scanzi non la manda certo a dire al magico duo, Berlusconi e Berlusconi appunto… no, scusate ma che dico, Renzi e Berlusconi… è che sono talmente mischiati l’un l’altro… Dicevo, Andrea Scanzi non la manda a dire perché glielo dice in faccia, e tutto lo spettacolo, come potrete vedere se ci andate, è un volerci ricordare tutto quello che è successo alla Sinistra Italiana negli ultimi anni di Renzismo, Renzusconismo dice lui.
90 minuti di adrenalina pura al galoppo incessante sulle pessime figure e sugli errori del gaglioffo toscano… Un ragionamento davvero utile per cercare di ricordare perché non abbiamo votato PD e perché stiamo chiedendo tutti a gran voce che davvero Renzi se ne vada.

P.S.: Senza volervi fare una spoilerata, come si dice in gergo, vi dico che alla fine il Buon Scanzi, termina, augurandosi che da lunedì scorso il Mastro Renzi sia “terminato” come uomo politico…

La realtà ci sta dicendo che questo non è ancora accaduto, nonostante la sconfitta, ma qualcuno riesce a meravigliarsene?

Stay Tuned!


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Luigi Di Maio a Porta a Porta 2/3/2018

in Alessandro De Stefanis Blog/Elezioni 2018/La Politica/Movimento Cinque Stelle/Ultimi Pubblicati by

M5S Files: Un “Istituzionale” Luigi Di Maio gestisce davvero bene lo spazio del Programmone cult di Rai 1…

Della serie… come siamo arrivati al risultato di Domenica… per come sono abituati gli Italiani, anche questo è uno dei motivi…

Un servizio-di-Alessandro-De Stefanis
Un servizio di Alessandro De Stefanis

Luigi Di Maio… nel riconoscimento della presenza effettiva del M5S nella vita Politica del Paese, era rimasto solo Vespa a resistere, ma la chiusura di Porta a Porta con Luigi Di Maio, di tutte le trasmissioni di approfondimento in vista delle Elezioni Politiche Nazionali del 4 Marzo, ha riconosciuto pubblicamente la capitolazione del Brunone italiano…

Occhio che, alla luce del risultato di Domenica, il buon Bruno Vespa non decida poi di salire sul carro del vincitore… fulminato sulla via di Damasco… va a finire che finiscono i posti…

Se non l’avete ascoltato mai, mettetevi lì comodi, c’è anche la presentazione dei nomi dei Ministri, della Squadra di Governo, è decisamente istruttivo sul come ed il perché del Movimento 5 Stelle


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Elezioni 2018: lo Stupore della Sinistra Adorante… quella Renziana…

in Alberto Marolda Blog/Elezioni 2018/La Politica/Ultimi Pubblicati by
sinistra annunziata_di_maio_di_battista

La Sinistra in adorazione di Renzi il Bello, è stupita, smarrita…

L’intellighenzia di Sinistra è stata sconfitta, stritolata dal risultato delle Elezioni 2018, e come un pugile rintronato si aggira nei corridoi della Comunicazione, senza sapere che Pesci prendere, arrovellandosi in inutili ed ipocrite dietrologie… ma il segnale è semplice: la Gente è incazzata…

Una Nota del Direttore Alberto Marolda
Un articolo di Alberto Marolda

Oggi ho deciso di farmi del male, in perfetto tono masochista, stamane, dopo una bella doccia rinfrescante, ed un bel caffè caldo, lungo, nero e scuro come la notte, la sorprendente notte che avevo appena passato dopo il 32% del MoVimento 5 Stelle, stamane dicevo, mi sono messo seduto davanti al computer con la televisione accesa, per ascoltare i commenti dei colleghi sulla vittoria Grillina. Ero curioso, davvero curioso di ascoltare gli esimii Damilano, Giannini, Sorgi, Gruber, Annunziata, Mieli, e tutta la pletora di Allegri compagnucci (ne scordo tanti) che hanno sempre circondato, e vezzeggiato il sorridente e sprezzante Renzi, quello che se non sei un suo Giornalista, uno di quelli sulla Lista non ti si fila di pezza se ti va bene, o ti banna per la vita se ti va male… ascoltarli, dicevo, svenarsi per sostenere sostanzialmente che la vittoria dei Grillini (e quanto gli pesava ammetterla), pur se sorretta dalle cifre, era decisamente inutile perché poi, a meno di non fare alleanze, sarebbe stata fallimentare, sicuramente non prodomo di un governo duraturo.
Come in un enorme laboratorio Pavloviano, dove le reazioni sono dei riflessi condizionati ed abituali su stimoli simili per tipologia, sono stati tutta la giornata ad ipotizzare noiosamente le possibili alleanze grilline… Vedrai che si metteranno con Salvini, no si metteranno con Liberi ed Uguali, oppure si metteranno con la Meloni, o si metteranno con questo, con quello e viceversa… Perché con qualcuno si devono pur mettere, o no?
E Figuratevi voi poi, quello che è accaduto dopo le false dimissioni di Renzi e l’immediata dichiarazione critica di Zanda. Ah ah, ecco qua, è pronta l’ennesima spaccatura del PD, l’ennesimo frazionamento dell’atomo della Sinistra, e vedrai che parte del Partito Democratico, i nuovi profughi, per far dispetto a Renzi, si metteranno d’accordo con il Movimento 5 Stelle… Ecco già ipotizzato l’ennesimo governo patchwork, genere il Prodi 2, governicchio di Sinistra Radical Chic, da tonnellate di sottosegretari, pronto a spaccarsi alla prima ventata di opposizione seria.. Avete visto gente, che i grillini sono uguali a tutti?
Sporchi, zozzi, violenti e fetenti…
Poverini… Non hanno capito proprio nulla…
Certo che analisi del genere, in un quadro che è completamente scompaginato dal risultato inatteso nelle proporzioni attuali, è difficile farle se sei abituato allo schifoso mercato delle vacche che da sempre ci affligge dopo le elezioni, genere “Dammi un ministro a me, e io ti do tre sottosegretari a te…”… ripeto, poverini, non hanno capito proprio nulla…
Il riflesso nervoso tendente all’apparentamento con qualcuno, è talmente condizionato ed automatico che si vedeva già da qualche settimana nelle domande che venivano rivolte a Di Battista e company.. Scusi Di Battista, ma se vincete, con chi vi mettete d’accordo, perché tanto, se vincerete, non riuscirete comunque ad arrivare al 40%… non avete una coalizione… Leggasi, per favore, con voce cantilenante da servetta spaventata… e li, il Di Battista prode, ormai decisamente annoiato anche lui, Giù li a spiegare quella che è in fondo la notazione principale, la virtù fondamentale del MoVimento 5 Stelle, e cioè “…noi non facciamo accordi per comodità, noi invece facciamo accordi con chi, leggendo il nostro programma con attenzione, quello che si è deciso nei meetup, oppure sulla piattaforma Rousseau con il confronto con i militanti, trovi al suo interno dei punti di contatto con il proprio programma, e si proponga a quel punto di attuarli insieme… Allora sì che il MoVimento 5 Stelle fa accordi…
Ma attenzione, a quel punto, e questo è stato ripetuto più volte, il MoVimento 5 Stelle accoglie chiunque sia disponibile per realizzare il programma, accogliendo perciò chiunque, dalla frangia più a sinistra possibile, roba da centro sociale sfegatato e ed abusivo, alla lontana CasaPound, nella sua parte più dura e pura…

Mio Dio che scandalo per la Sinistra adorante e non…
Al Movimento non interessa chi, ma interessa il cosa si stia approvando, in perfetto stile post-ideologico, perfettamente adeguato ai tempi che ci circondano.

È un po’ come avvicinarsi ad un tour operator che ti propone un viaggio perfettamente organizzato, in qualsiasi sua caratteristica e sfaccettatura, e poi pretendere di cambiarlo dicendo “No io lì non ci voglio andare, a quest’ora non ci voglio stare…”, e via di seguito… Per il Movimento, e questo è sicuramente anche un Tallone d’Achille per carità, il programma non è suscettibile di cambi, o adattamenti… A meno che questi cambi non vengano fuori dalle assemblee popolari, pur con tutti i difetti di una soluzione del genere, lentezza in primis…

Difettoso? Suscettibile esso stesso di perfezionamenti? Questo sistema decisionale risulterà poi inapplicabile nella realtà di Governo?

Non lo sappiamo, ma perché continuare ad ipotizzare dei dietrologismo, pensando che il Movimento non sia serio nel voler applicare questi dettami di base?
Perché continuare a voler fare sempre le stesse domande, cercando equilibrismi di rapporto e volendo interpretare ciò che invece è molto chiaro, e cioè che il MoVimento 5 Stelle non Cerca accordi ne caduco supporto esterno, ma cerca invece solo persone che vogliano salire sul proprio treno ed aiutare a spingerlo?

È davvero così difficile da capire? Soprattutto lo è, così difficile da capire, visto che invece la gente lo appoggia sempre di più?
Ma gli elettori sono poi cosi cretini?

Non dovrebbe insospettirvi, cari colleghi, il crescente appoggio della popolazione? Non, badate bene, il crescente appoggio di un popolo senza cultura, né arte, né parte, oppure persino colluso con le delinquenze varie, ma invece della borghesia acculturata, classe sociale in evidente difficoltà di vita, reso evidente dalle percentuali che cominciano ad essere quasi bulgare in tutto il centro sud Italia… E che diavolo, e mica i votanti del MoVimento 5 Stelle possono essere tutti violenti, sporchi, zozzi, ignoranti, fetenti e disonesti, o no? E se poi non ci si metterà d’accordo? Se poi tutti, come già pare, diranno no al M5s, cosa accadrà? Beh, non potranno dire solo no, dovranno dire perché no, e, sopratutto, spiegarlo al Popolo Sovrano, e dopo tornare alle urne ad aspettare nuove votazioni… con la stessa legge? Si, certo che si, non avete capito davvero quanto la gente sia incazzata… dopo, i risultati saranno sempre più chiari…

Ah… Renzusconi pervenuto? No…

Dicesi Smarrimento, stato più o meno lungo di confusione mentale e turbamento, dovuto a stupore improvviso, timore, dolore, angoscia… “…a quella notizia improvvisa fui preso dallo smarrimento….”
L’attonito collega Marco Damilano, su tutti, frastornato al punto di sbagliare il cognome del Candidato Grillino Cecconi, ha evocato ieri sera da Zoro questo sentimento, dopo la risposta della gente, dopo la vittoria dei Grillini… ed un pochetto, tutta la gente di Sinistra Radical Chic è ora preda di questo sentimento devastante… avvilente… ma, fermi, questo è un altro articolo…

Stay Tuned…


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

-1 Elezioni 2018 Tu voterai Roberta Lombardi perché? Intervista video

in Alberto Marolda Blog/Elezioni 2018/La Politica/Movimento Cinque Stelle/Ultimi Pubblicati by

Roberta Lombardi… Elezioni regionali del Lazio, candidato governatore del MoVimento 5 Stelle

Roberta Lombardi… Ma come, ma non era parlamentare? Primo, e secondo… Ma perché, ci sono anche le elezioni regionali? Gesù Gesù gesù, non c’è più religione!

Una Nota del Direttore Alberto Marolda
Un servizio di Alberto Marolda

Roberta Lombardi… È vero, è decisamente vero in questa stranissima campagna elettorale degli ultimi due mesi, si è parlato di molte cose ma molto poco dei programmi, e sicuramente non si è parlato delle elezioni Regionali. Addirittura, per quanto riguarda la destra e la sinistra, i candidati Regionali sono stati in dubbio fino ad un mese fa. Nel Lazio il centro-sinistra si appoggia al candidato uscente Zingaretti, nominato in ritardo e non voluto da tutti, ricordiamo la resistenza di Liberi ed Uguali, proprio su questo argomento, mentre nel centro-destra il candidato Parisi è spuntato fuori dal nulla pneumatico, il 25 Gennaio scorso, e praticamente non ha fatto campagna elettorale… Se non sommare una serie di Gaffe, l’ultima delle quali l’altro ieri, il non sapere dove fosse Amatrice, è sembrata l’ultima picconata sui resti delle povere vittime del terremoto del 2016.

Se la sinistra quindi si è appoggiata ad un governatore molto discusso, che non ha certo brillato per grandissimi interventi e segni di vita, ma che anzi sulla Sanità, e sulla Formazione Professionale, ha avuto dei gravi problemi e scivolate, dei veri e propri talloni d’Achille, la Destra certo non può ridere e scherzare, perché paracadutare dall’alto Parisi, è sembrata veramente una manovra molto poco Democratica e decisamente non sensibile alle istanze del territorio.

Nella pratica, come nella competizione elettorale della Capitale, nessuna delle due grandi Forze opposte, voleva veramente presentare qualcuno che avesse una pur discreta capacità e possibilità di poter vincere. Perché? Beh, prima di tutto perché la paura del MoVimento 5 Stelle, e del voto di protesta della popolazione, fa 90, e quindi nessuno vuole farsi sbattere malamente da perfetto masochista, ma soprattutto perché è proprio il ricambio della classe politica regionale Laziale che non c’è stato dopo i tracolli, e le pessime figure, se non dir peggio, degli ultimi anni…

Possiamo mai scordarci che il PD Romano è stato commissariato per 3 anni dallo scoppio dello scandalo di Mafia Capitale? Possiamo mai scordarci i Buzzi ed i Carminati? Ed i “Batman”?

Sapete dove vanno a finire la maggioranza dei soldi del bilancio della Regione lazio?

Sapete che fra Istruzione e Sanità se ne parte il 78% del bilancio regionale?

Possiamo mai scordarci che la Sanità Laziale si è trovata con un buco di oltre un miliardo di euro (i numeri sono ballerini, si era parlato persino di 4 / 10 miliardi di euro, Marrazzo…) creato dalla finanza creativa di Storace? Possiamo mai scordarci che in conseguenza di questo la Sanità laziale continuerà a essere commissariata probabilmente fino a fine 2019?

Possiamo mai scordarci il maxi prelievo fiscale Irpef e Irap da 7/900 milioni l’anno che i cittadini di Roma, e della regione, pagano esattamente da 10 anni per coprire i buchi di bilancio della sanità?

Possiamo mai scordarci che in conseguenza di ciò la regione Lazio è Decima su 16 regioni in Italia sui punteggi dei livelli di assistenza sanitaria?

Possiamo mai scordarci che la legge sulla Formazione Professionale regionale fu presentata dal vicepresidente della Regione, Smeriglio, a casa della società Ciofs società privata di proprietà delle Suore Paoline, quando invece nella regione, finanziati con soldi regionali, ci sono centri di Istruzione pubblici che tentano di funzionare praticamente abbandonati a se stessi e pronti a chiudere?

Un lungo filo rosso di governatori regionali che si sono mossi da destra a sinistra fallendo da decenni, che cosa serve quindi per la regione Lazio?

La Roberta Lombardi è perciò l’unico nuovo che avanza? La Lombardi corre una gara che avrebbe potuto tranquillamente evitarsi, restando comoda e sicuramente rieletta nel Parlamento nazionale, perché allora lo fa?
Una delle Pasionarie più seguite e potenti del Movimento, ha deciso di complicarsi la vita per chi?
L’abbiamo chiesto, provate a vedere il servizio, ma intanto leggetevi il motto della Candidata Grillina, che, fra l’altro ha presentato anche lei, come Di Maio, la sua lista di “Ministri”, componenti della giunta regionale… della serie, la vita va presa per le corna…

Roberta Lombardi: “Noi siamo la nostra Speranza, non possiamo aspettare che siano sempre solo gli altri a salvarci, dobbiamo essere prima di tutto noi a muoverci, ad essere attivi, perché chi vive unicamente di speranza negli altri, muore disperato…

Cliccate sulla Freccia per leggere le tutti i nostri articoli sulle Elezioni 2018, vi divertirete…

leggi le FONTI

Restate sintonizzati, perché ogni giorno vogliamo ragionare con voi sul vostro voto, ogni santo giorno sino al 4 Marzo… casa per casa… abbiamo iniziato divertendoci col Bunga Bunga di Berlusconi, ma c’è proprio tanto da dire…


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

-3 alle Elezioni Tu voterai Berlusconi Perché? Processo Mediaset, Frode Fiscale… Miliardi…

in Alberto Marolda Blog/Elezioni 2018/La Politica/Ultimi Pubblicati by
Frode Fiscale, Mediaset Berlusconi processo

Frode Fiscale, Mediaset, Processo… la Madre di tutte le Battaglie del Cavalier Berlusconi

Frode Fiscale. Per il cavalier Berlusconi il processo Mediaset è la madre di tutte le battaglie, ed è una battaglia persa… dopo dieci anni di cause…

Una Nota del Direttore Alberto Marolda
Un articolo di Alberto Marolda

Frode Fiscale… Vi dico francamente che nell’analisi della massa di procedure legali che Berlusconi ha addosso, ci si perde letteralmente, si perde il filo del discorso… Abbiamo iniziato divertendoci amaramente, con il Bunga Bunga della Ruby Rubacuori, la signora Karima El Mahroug, sì sì la cosiddetta nipote di Mubarak e le sue Compagnucce di merende, Olgettine al gran completo inclusa la Signora Minetti… per poi proseguire con le vicissitudini napoletane del Cavaliere, in compagnia del suo prode scudiero Lavitola, nella corruzione reo confessa, condannata e svicolata solo per la prescrizione nel frattempo sopravvenuta, del Senatore Di Gregorio, famiglia Mastella esclusa… Non pervenuta perlomeno agli atti, la famigliola dell’entroterra Campano oggi, comunque, si presenta al gran completo nelle file di Forza Italia.

Ma come, Sandra Lonardo non era nella lista degli impresentabili della commissione antimafia? Lasciamo perdere, questa è un’altra storia se no non la finiamo più… Torniamo a Berlusconi

Leggendo leggendo, Si ha la sensazione di un groviglio, di un verminaio legale di manzoniana memoria, difficile da seguire, anche se, soprattutto, si capisce con estrema chiarezza, il perché morale non è pensabile, non può essere pensabile da nessuna persona che sia sana di mente e che abbia voglia di documentarsi, che quest’uomo possa ancora comandare il paese, possa ancora tenere in mano le redini dell’intera Nazione.
Eppure… Eppure ero come voi, anche a me, se qualcuno di primo acchito mi avesse domandato qualche giorno fa, il perché Berlusconi veniva chiamato “Pregiudicato impresentabile” dal Movimento 5 Stelle, e perché, come tutti ricordano, perché questo sì che tutti lo ricordano come fatto avvenuto, il Prode Cavaliere sia andato per un annetto a Villa Arzilla, a Cesano Boscone, per svolgere la condanna avuta ai servizi sociali… Il motivo vero il motivo scatenante lo svolgimento di questa pena questo non lo ricordavo… Come tutti mi dicevo “Beh vabbè, da tutta la massa di procedure legali che ha addosso quest’uomo, qualcuna alla fine a boccino, a Sentenza, sarà pure riuscita ad arrivare con una condanna diventata esecutiva…”

Frode Fiscale… Ebbene sì, Una a Boccino, a Sentenza, c’è arrivata, la sentenza Mediaset per la Frode Fiscale, quella si, quella una condanna al Cavaliere Berlusconi gliel’ha data, anche se per un soffio, perché su 4 anni comminati dalla Corte, fino alla Cassazione ed oltre sono arrivati, tre se ne sono andati per l’indulto del 2006, ed il quarto, come detto, è stato l’anno passato a giocare a carte con i vecchietti di Cesano.

Se cercate, dice la Wikipedia che:
I P.M. Alfredo Robledo e Fabio De Pasquale, che hanno collezionato ben 500 000 pagine di atti con rogatorie in vari paesi, il 22 aprile 2005 (ma la notizia resterà riservata fino al 26), hanno richiesto il rinvio a giudizio per 14 indagati:

Silvio Berlusconi (appropriazione indebita, frode fiscale e falso in bilancio)
Fedele Confalonieri (falso in bilancio)
Farouk Mohamed Agrama, detto Frank Agrama (uomo di “appoggio” della Fininvest in America)
David Mills (avvocato e marito di Tessa Jowell, ministro del governo di Tony Blair)
Daniele Lorenzano (capoacquisti Fininvest)
Paolo del Bue (banchiere svizzero)
Candia Camaggi (cugino di Berlusconi e consorte, responsabili della finanza svizzera)
altri dirigenti di Fininvest e Mediaset.
Oltre a queste sono state stralciate (cioè verranno contestate in procedimento separato) le posizioni di Marina Berlusconi (assurta a presidente Fininvest) e Piersilvio Berlusconi, accusati di riciclaggio di denaro.

Frode Fiscale… Sì, avete sentito bene, siamo nel lontano 2005, 22 aprile 2005 per l’esattezza, e Mastro Berlusconi si stava presentando nelle stesse esatte ore dal Presidente Ciampi, per aprire il suo terzo Governo, il 22 aprile infatti, per poi giurare, alle 18:00 per l’esattezza, il giorno dopo 23 aprile… E che diavolo, ma che coincidenza

Il governo ricalcò, come composizione e azione politica, il Berlusconi II, caduto il 20 Aprile precedente. Contava 25 ministri (compreso il Presidente del Consiglio), 9 viceministri, 63 sottosegretari, per un totale di 97 membri (Mercato delle Vacche a supporto, compreso).

Qualcuno potrebbe dire che era un momento difficile per la nazione, e che proprio in quel momento i PM Robledo e Di Pasquale dovevano aprire un procedimento tra i più difficili degli ultimi 40 anni in Italia? Persecuzione? Sono dei cattivoni? Era tutto un complotto?

Beh, attenzione, il Berlusconi ter, comunque era un governo a termine, perché sarebbe terminata l’anno successivo, in ogni caso, la legislazione, e se l’intento fosse stato quello, in una partita molto più a lungo, di impedire definitivamente all’uomo di Arcore di fare ancora politica, sappiamo bene, visto che ne stiamo scrivendo, che questo obiettivo non è stato mai raggiunto, nonostante la successiva condanna.
Non lo possiamo sapere con esattezza quali fossero gli intenti per i quali iniziò la procedura Mediaset, se non quelli semplicemente di fare giustizia, non ci piace essere complottisti, ma solamente esporre lo stato dell’arte dei fatti, ed i fatti dicono che dopo svariati livelli di giudizio, fino alla Cassazione del primo agosto 2013, il cavalier Berlusconi è stato definitivamente condannato a 4 anni di carcere di cui però 3 da non scontare grazie all’indulto del 2006.

Fu aggiunta anche una pena accessoria riguardante l’interdizione dai pubblici uffici, pena a quel momento ancora da decidere.

Ci penserà il 19 ottobre la Corte di Appello di Milano, condannando Mastro Berlusconi alla pena accessoria di 2 anni di Interdizione dai pubblici ufficiscadrà nel 2019…

Il resto è purtroppo storia:

Il 27 novembre 2013 il Senato della Repubblica vota a favore della decadenza da senatore di Silvio Berlusconi che dunque perde la carica di parlamentare. 

Il 18 marzo 2014 la Corte di Cassazione conferma la pena accessoria di due anni di interdizione dai pubblici uffici, così come inflitta dalla Corte d’Appello di Milano, rendendola così definitiva.

Il 10 aprile 2014 viene confermata la proposta di affidare il condannato in prova ai servizi sociali che sconterà poi fino all’8 marzo 2015 presso una clinica per anziani di Cesano Boscone.

Il 14 aprile seguente il tribunale di sorveglianza di Milano deposita l’ordinanza che dichiara espiata la pena per Berlusconi a cui viene restituito così anche il passaporto e viene dichiarata estinta anche la pena accessoria dell’interdizione dei pubblici uffici per due anni ma resta ineleggibile in base alla legge Severino, il cui esame non è stato ancora fissato dalla Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo.

Ora, siamo nella campagna elettorale 2018, il cavaliere Berlusconi non si rassegna, ma non può, ormai l’ha capito, più presentarsi come futuro Premier dell’Italia, tanto è vero che ha presentato giusto ieri il sorridente Tajani come suo alfiere per la carica di Capo del Governo, levando al contempo alla Nazione una forte posizione in ambito europeo, e questo, va sottolineato, in completo e più sprezzante sfregio agli interessi dell’intero paese.

Va anche ricordato che Berlusconi se, come detto, non ci fosse stato un indulto del 2006 votato dal suo stesso partito, oggi sarebbe ancora a Villa Arzilla a scontare la condanna a 4 anni, tre tolti appunto dall’indulto di cui sopra…

Concludiamo questa nostra ricerca della pietra verde, e del motivo quindi per cui Qualcuno dovrebbe ancora stare cercando minimamente di votare il Cavalier Berlusconi, riportandovi con un link, ad un bello e lungo articolo dei colleghi dell’Espresso, dove si cerca in qualche maniera di tirare un punto alla lunghissima caccia al Tesoro, quello portato fuori dall’Italia da Mastro Berlusconi, tutta la massa di soldi spariti nel tempo in qualche paradiso fiscale… una caccia irrisolta che ha fatto, nel lungo tempo del processo Mediaset, la Procura di Milano.

Vi riportiamo il link è l’incipit di questo articolo che vi stiamo citando:

Una montagna di denaro nascosto all’estero, che una raffica di sentenze definitive, convalidate negli anni scorsi anche dalla Cassazione, nell’indifferenza quasi generale, avevano già certificato come «la cassaforte occulta del gruppo Berlusconi».

Il bello è che nessuna autorità è mai riuscita a toccare un solo euro di quella fortuna. Insomma, per quanto sia ancora lontana la fine di altri processi ad alto rischio, a cominciare dal caso Ruby che vede il leader del centrodestra condannato in primo grado a sette anni, la più grande caccia al tesoro dell’ultimo ventennio l’ha stravinta lui.

Tutto comincia con un calciatore: Gianluigi Lentini, ceduto al Milan dal Torino nel 1992. Berlusconi guida il suo primo governo, dopo il trionfo alle elezioni in cui ha potuto presentarsi come l’anti-politico: uno dei pochissimi capitani d’azienda ancora non coinvolti in Tangentopoli. Nell’Italia già in crisi, il prezzo di quell’attaccante crea un certo scandalo: 18 miliardi e mezzo di lire. Ma il vero problema è che il presidente del Torino va in bancarotta e a quel punto confessa di aver intascato altri 10 miliardi (5 milioni di euro) in nero.

Da dove arrivano quei soldi? Da una misteriosa società offshore, la New Amsterdam, che li ha trasferiti in Italia tramite una finanziaria elvetica che spostava anche soldi di Cosa Nostra. I pm di Mani Pulite scoprono che questa New Amsterdam è gestita dalla filiale svizzera della Fininvest. Assistiti dal procuratore Carla Del Ponte, riescono a farla perquisire. Ma non trovano niente. Le carte che scottano sono finite a Londra, nascoste nello studio dell’avvocato David Mills.

Sempre gli stessi personaggi, se andate all’inizio di questa pagina, l’avvocato Mills era fra i primi imputati del processo Mediaset iniziale, quello del 2005…

Non si finirebbe mai di raccontarle, le malefatte di questo signore di Arcore, e noi siamo stanchi di continuare a cercare di farvi ricordare quello che è accaduto negli ultimi anni in Italia, ma davvero, scusateci, perché votare Berlusconi? Non riusciamo a capirlo…
Forse perché siete stanchi anche voi…

Voi… questo signore, il Cavalier Berlusconi, voi lo votereste per portarlo di nuovo in sella come nostro Capo del Governo Premier?

Voi votereste Berlusconi perché? Gia… perché? Cliccate sulla Freccia per leggere le tutti i nostri articoli sulle Elezioni 2018, vi divertirete…

leggi le FONTI

Restate sintonizzati, perché ogni giorno vogliamo ragionare con voi sul perché NON votare Berlusconi, ogni santo giorno sino al 4 Marzo… casa per casa… abbiamo iniziato divertendoci col Bunga Bunga, ma di carne Berlusconiana ne abbiamo tanta…

Proprio tanta… non si finisce mai…


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Si chiama Potere al Popolo, è una lista Civetta? Intervista alla Canitano

in Alberto Marolda Blog/Elezioni 2018/La Politica/Ultimi Pubblicati by
potere al popolo elisabetta canitano

Votare Potere al Popolo è come votare per Rifondazione ed alla fine il Pd di Renzusconi?

Potere al Popolo… Per saperlo abbiamo cercato la candidata alle Regionali del Lazio, Elisabetta Canitano…

Potere al Popolo… Sono dei Panda che conservano vecchi miti, da Marx in poi, miti logorati dal tempo, sfatati ed evidentemente inapplicabili alla società globalizzata e depredata dall’alta Finanza, ma gente che ci crede davvero e che cercherà di tentare il cambiamento, o sono dei volgari Furbetti der Quartierino?
Eravamo e siamo curiosi, vogliamo conoscere, sapere se ci sono dei metodi, se qualcuno sviluppa dei nuovi metodi per riassemblare la nostra società per salvarla dall’impero sovrano e disumanizzato della Finanza che sta affliggendo e depredando la nostra società a favore di pochi, l’1% della società, lo sappiamo… In questo abbiamo una nostra opinione politica che è abbastanza chiara, ma da buoni giornalisti però sappiamo bene che invece la nostra posizione deve essere chiaramente ecumenica e dare voce a tutti…. dare voce al Dubbio, aprire la mente… e questo facciamo sempre… in quest’ambito, ci è sembrato interessante andare a dare un’occhiata in una sede di Potere al Popolo, e parlare con Elisabetta Canitano, la candidata Governatore del Partito per la Regione Lazio, e farle qualche domandina… no, perché leggendo il Programma di Potere al Popolo, ci sembra di leggere quello del Movimento Cinque Stelle, vero Elisabetta? Siete una Lista Civetta di Rifondazione Comunista, costruita per drenare a sinistra voti al M5S, Movimento Cinque Stelle, ed alla fine vi appoggerete ad un governone col PD allargato di Renzi e Berlusconi, il Renzusconi, sparendo completamente, oppure ci credete davvero e siete a mente aperta?

Dicci Elisabetta Canitano… raccontaci la tua visione del Mondo…

Beh… volete saperlo? Alla fine la Canitano ci sembra sincera, sembra sinceramente crederci… lei… lei si, ma i suoi referenti… quelli che pagano? Beh, quella è tutta un’altra cosa…


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Roma, Romeo e Giulietta, intervista ai protagonisti

in Alberto Marolda Blog/La Cultura/Pepsi e Popcorn Blog/Ultimi Pubblicati by

Romeo e Giulietta… e se un classico diventasse attuale? Se calassimo i due immortali Eroi del mitico Bardo, in un moderno Stadio di Calcio?

giulietta e romeo a roma

Romeo e Giulietta… Due capi dei Tifosi? Due Ultrà, due Irriducibili?

Una Nota del Direttore Alberto Marolda
Un articolo di Alberto Marolda

Romeo e Giulietta… infiniti… Shakespeare, il Poeta, il grande Bardo… “Buonanotte, buonanotte! Separarsi è un sì dolce dolore, che dirò buonanotte finché non sarà mattino“…. Er Cobbra… er Poeta… Romeo, figlio del Nemico, Er Murena… Giulietta, la figlia di Er Catena… l’idea del Regista, Gianni Clementi, è quella di tentare di rendere moderno, adattandolo alle nostre storie di borgata moderna, Calcio incluso, un testo mitico che mai saprà invecchiare, e che per questo sembra essere un testo impossibile da adattare al cinismo imperante, apparentemente imperante nei nostri tempi… come puoi adattare l’Amore immortale alle storie di Tifosi di un cinico Calcio multimilionario?

Una sfida difficile che Clementi ed i suoi, hanno poi raggiunto? Sono riusciti a portarci a Corviale, alla Garbatella, al Trullo, classici “non luoghi” della contrastata periferia romana, in mezzo ai Tifosi ed alle loro lotte da moderni Rugantini, rinnovando poi l’ennesimo Amore combattuto per motivi di Casta, Famiglia o Censo?

Per noi si, pienamente si, e per voi, invece?
Non resta che vederlo e poi darci il vostro parere… lo aspettiamo… al Teatro Roma, a Roma, sino al 28 Marzo…

Storia d’Amore e Tifo con Tragedia Finale…

Il Sito del Teatro Roma per le Info

Giulia Fiume è Giulietta, la figlia di Er Catena, Laziale

Edoardo Frullini è Romeo, figlio del Nemico, Er Murena, Romanista

Federico Le Pera è Tebaldo, detto Er Cobbra, Laziale

Gianmarco Vettori è Er Poeta, Romanista

Gianni Clementi, è il Regista, dice di essere Romanista… chissà… non sappiamo nemmeno gli altri 10 attori che siano… saranno Interisti… peggio… Juventini…

Ah, a proposito, breve corollario finale… questo è un periodo nel quale si parla solo di Politica… giustamente… e quindi l’andarsi a svagare na sera a Teatro da parte del vostro umile commentatore, potrebbe parere una botta di superficialità… Cultura, What?… Solo che, siete proprio sicuri che Romeo e Giulietta siano solo Amore Immortale? Na puntina di Politica? Noo?

Stay Tuned…


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Luigi Di Maio – Alessandro Di Battista a Mezz’ora in più (INTEGRALE) 25/2/2018

in Elezioni 2018/La Politica/Movimento Cinque Stelle/Ultimi Pubblicati by

Segui le attività del M5S in Parlamento: Clicca qui per Sito del Movimento

Seguici sui social
M5S Camera
Facebook: https://www.facebook.com/MontecitorioCinqueStelle/?ref=br_rs
Twitter: http://twitter.com/M5S_Camera

M5S Senato
Facebook: https://www.facebook.com/SenatoCinqueStelle/
Twitter: http://twitter.com/M5S_Senato

Cliccate sulla Freccia per leggere le tutti i nostri articoli sulle Elezioni 2018, vi divertirete…

leggi le FONTI

Restate sintonizzati, perché ogni giorno vogliamo ragionare con voi sul vostro voto, ogni santo giorno sino al 4 Marzo… casa per casa… abbiamo iniziato divertendoci col Bunga Bunga di Berlusconi, ma c’è proprio tanto da dire…


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Renzusconi… un pericolo descritto da Andrea Scanzi

in Comunicati Stampa/Eventi by
renzusconi-scanzi renzi

Chi è Matteo Renzi e come ha fatto a diventare quel che è diventato?

Riceviamo e volentieri pubblichiamo…

Renzi… Col suo stile consueto, ironico e graffiante, Andrea Scanzi mette in scena questo racconto teatrale in un esilarante – e talora inquietante – monologo. La formula, già usata dall’autore in spettacoli di successo come Gaber se fosse Gaber, è quella della narrazione intervallata da filmati. Alle parole di Scanzi si alternano video in cui Renzi inanella gaffe, copia (male) il maestro Silvio e promette di smettere con la politica in caso di vittoria del no al referendum del 4 dicembre. Lo spettacolo, prodotto dal Fatto Quotidiano, nasce dal bestseller Renzusconi, scritto dall’autore e giunto alla quinta edizione dopo un mese. Sul palco, in novanta minuti comici e malinconici, c’è Scanzi. C’è un grande schermo, su cui scorrono le gesta dell’allievo (ripetente) Matteo e del maestro Silvio. C’è una carrellata di politici piccoli piccoli. C’è il silenzio dei Roberto Benigni, c’è il rimpianto per il Rodotà mai stato al Quirinale. E c’è tutta l’essenza di un paese tanto bello quanto, spesso, capovolto.

Per colpa di Renzi e Berlusconi? Venite ed ascoltate…
Lo spettacolo andrà avanti anche dopo le elezioni.

Lo spettacolo è prodotto dalla Società Editoriale il Fatto S.p.A.

Durata: 90 minuti senza intervallo.
Alla fine di ogni data l’autore farà il firmacopie del libro Renzusconi in vendita nel foyer.


Le date:

Mercoledì 28 febbraio – ore 21.00
TEATRO PUCCINI
FIRENZE – Via  delle Cascine, 41
Info e prevendita biglietti:  
a breve disponibile su www.boxofficetoscana.it

Giovedì 1 marzo – ore 21.00
TEATRO COMUNALE MARIA CANIGLIA
SULMONA (AQ) – Via Antonio de Nino, 30
Info e prevendita biglietti: www.ciaotickets.com Cell 3892017658

Venerdì 2 marzo – ore 18.00
TRENTO

Venerdì 2 marzo – ore 21.00
TRENTO

Sabato 3 marzo – ore 21.00
TEATRO ITALIA
ROMA – Via Bari, 18
Info e prevendita biglietti: 
www.i-ticket.it

Venerdì 30 marzo –  ore 20:00
TEATRO DEI SOZOFILI
MODIGLIANA (FC) – Piazzale Enrico Berlinguer

Lunedì 30 aprile 21.00
TEATRO ITALIA
GALLIPOLI (LE) – Corso Roma, 127

Info biglietti: i biglietti potranno essere acquistati e prenotati direttamente in Teatro.
Tel. 0833266940 – 330711906.
Prevendite: Clinica dell’Accendino, Via Imperatore Adriano 31, LECCE – Tel. 0832303078
Pianeta Fortuna Centro Commerciale Mongolfiera SURBO – Tel. 0832 334188

Sabato 5 maggio – ore 21.00
BUJA (UD)


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

-8 alle Elezioni Tu voterai Berlusconi perché? Lavitola ed i Senatori Comprati

in Alberto Marolda Blog/Elezioni 2018/La Politica/Ultimi Pubblicati by
berlusconi-lavitola-elezioni-senatore-di-gregorio

Berlusconi Lavitola… Elezioni 2018… Mancano Otto giorni al ritorno del Paese di Bengodi in Italia?

Una Nota del Direttore Alberto Marolda
Un articolo di Alberto Marolda

Berlusconi Lavitola, come paradigmi di Moralità, come modi di pensare, come modi di lavorare e di comportarsi… quindi torna Bengodi, o mancano Otto giorni al ritorno della Consapevolezza e dell’Impegno che questo Paese deve salvarsi Tutto alla stessa maniera scordandosi le furbizie?

Valter Lavitola ed il Cavalier Berlusconi, nella nostra analisi sul perché non votare Berlusconi, continuiamo a dipanare i tanti Berlusconi Files, e non vi preoccupate, ce n’è per tutti e sicuramente non ci si annoia a cercare materiale sugli argomenti del nostro politico più rumoreggiato degli ultimi 20 anni, anzi ci si indigna a gogò!
Avete del Maalox? Tenetelo a portata di mano, servirà…
Partiamo dalla descrizione del momento, del particolare passaggio della Politica italiana… correva l’anno 2008, il 24 Gennaio per l’esattezza, cade il Governo Prodi, il Fattaccio, la Storia:

Governo battuto al Senato
Prodi si dimette, domani le consultazioni

Il Senato nega la fiducia al governo: 156 sì, 161 no, un astenuto (ma al Senato l’astensione ha gli stessi effetti di un voto contrario). Decisivi i diniani e Mastella. Il discorso del premier: “L’Italia non può restare senza governo”. In serata Prodi ha presentato al presidente della Repubblica le dimissioni. I primi a salire il Colle saranno i presidenti di Camera e Senato. Berlusconi: “Al voto”. Veltroni contrario. Rissa in Aula tra esponenti dell’Udeur: Cusumano dichiara il suo sì al governo, e Barbato gli si scaglia contro…

Perché cade Mortadella Prodi? Partiamo dal fatto che il Governo Prodi stava in piedi su una manciata di voti, una risicata, rissosa e variopinta maggioranza, da Di Pietro a Mastella, da Dini a Diliberto, da Rutelli a Fassino e Bertinotti (impossibile tenerli insieme), che però, per prebende largamente distribuite (ben 103 componenti fra i quali una banda di 66 sottosegretari) riuscì ad avere il varo della sua prima fiducia, nel 2006, con solo dieci voti di scarto, 165 sì e 155 no.

Il Governo Prodi era quindi un governo per il quale il passaggio di un Parlamentare da un lato all’altro, poteva voler dire caduta immediata, presentarsi da Napolitano e rassegnare le dimissioni. Disequilibri a sistema, il buon Romano II, nei suoi 1 anno, 11 mesi e 21 giorni di storia, cade già una prima volta il 21 febbraio 2007, sulla politica estera, non raggiungendo il quorum di 160 voti (158 sì, 136 no, 24 astenuti), grazie alla fuga di due senatori della sinistra radicale, Rossi e Turigliatto. Prodi in accordo con Napolitano si dimise ma si ripresentò riottenendo di nuovo la fiducia 7 giorni dopo, con 162 sì e 157 no. Annotatevi che De Gregorio, targato Italia dei Valori (Di Pietro, Sinistra), e secondo la procura già a libro paga di Berlusconi (Destra), votò contro il governo, ma fu equilibrato dal passaggio contrario (sicuramente convinto da nobili ragioni politiche) di un “astioso” desaparecido. Ricordate Marco Follini? Ora, non stiamo scrivendo per farvi il totale della storia del secondo governo Prodi, del quale abbiamo detto che cadde definitivamente il 24 gennaio del 2008 per colpa di alcuni franchi tiratori passati definitivamente da sinistra a destra (sì, c’era anche Mastella in mezzo…), stiamo invece scrivendovi per ricordarvi le conclusioni del processo relativo messo in piedi dal PM John Woodcock, il 23 ottobre 2013, e giunto a sentenza definitiva con assoluzione di Berlusconi e Lavitola per prescrizione del Reato commesso, il 20 Aprile del 2017.

Nel febbraio 2013 Silvio Berlusconi viene indagato per corruzione e finanziamento illecito ai partiti dalla Procura di Napoli, nelle figure dei pm Vincenzo Piscitelli, Henry John Woodcock, Francesco Curcio, Alessandro Milita e Fabrizio Vanorio. L’accusa è di aver corrotto nel 2006, con 3 milioni di euro (di cui 1 milione dichiarato al fisco e 2 milioni in nero), il senatore Sergio De Gregorio per favorire il suo passaggio tra le file del Popolo delle Libertà[74]. Insieme a Berlusconi sono stati indagati anche Valter Lavitola e Sergio De Gregorio (reo confesso).[75]Il 24 giugno 2015 i Pm di Napoli chiedono per Berlusconi 5 anni di reclusione per concorso in corruzione e 4 anni e 4 mesi per Lavitola.[80][81]La sentenza dell’8 luglio seguente, condanna Berlusconi e Lavitola a 3 anni di carcere per concorso in corruzione. Il giorno prima, l’ex Cavaliere, condannato anche a risarcire i danni al Senato, aveva ritirato l’istanza di insindacabilità presentata presso la Giunta delle autorizzazioni della Camera in cui chiedeva di dichiarare la vicenda coperta da immunità parlamentare.[82]

Condannato, condannati sia Berlusconi che Lavitola, ma Reato prescritto già il 6 novembre 2015, e giunto a sentenza solo due anni dopo, per le abituali lunghezze burocratiche. Tana libera tutti ancora una volta? Attenzione, qui, alla base del Teorema con Condanna e Prescrizione di Woodcock, non c’è un tappeto di furbe intercettazioni o lunghe indagini, qui c’è addirittura un reo confesso, il Senatore Di Gregorio patteggiato a venti mesi di Condanna, che ha ammesso, come detto, tutti i Tre Milioni di Euro di Corruzione  . Nelle motivazioni, si legge che “Berlusconi ha scelto di non fornire alcuna versione alternativa dei fatti idonea a smentire il narrato di De Gregorio né elementi che debbano essere presi in esame nel giudizio”. Sempre dalle motivazioni si legge chiaramente che Berlusconi, fece leva sul senatore, sfruttando la conoscenza della sua situazione economica, definita “disastrosapromettendo a De Gregorio di risolvere qualsiasi suo problema economico.

Ora, quindi, vi abbiamo parlato di Condanna a 5 Anni per Corruzione di Berlusconi, scampata per la furba Prescrizione, e non vogliamo insistere sugli altri che Woodcock lasciò fuori, basterebbe dire che Mastella, da l’immediatamente successivo 2009, al 2014, per il Popolo della Libertà, è poi stato membro del Parlamento Europeo (salto carpiato da Sinistra a Destra dopo aver silurato Prodi), e che oggi, Elezioni 2018, si presenta con Berlusconi… scordando sua Moglie, Sandra Lonardo, inserita nella lista degli impresentabili dalla Commissione Parlamentare Antimafia ed oggi, 2018, dopo vari salti da Destra a Sinistra anche lei, ancora candidata per Berlusconi…

Cioè Berlusconi presenta, a parte tutto e fra gli altri, una dichiarata impresentabile dalla Commissione Parlamentare Antimafia nel totale silenzio di tutti i Media… era il 16 gennaio 2008, ed capo della Procura di Santa Maria Capua Vetere, Maffei, nell’ambito di un’inchiesta per concussione, dispose un’ordinanza di custodia cautelare anche per Sandra Lonardo, allora Presidente del Consiglio Regionale della Campania… Clemente Mastella, all’epoca era Ministro della Giustizia di Prodi, ed ovviamente poi votò contro il proprio Governo di Sinistra… e voi?

Voi… questo signore, il Cavalier Berlusconi, voi lo votereste per portarlo di nuovo in sella come nostro Capo del Governo Premier?

Voi votereste Berlusconi perché? Gia… perché? Cliccate sulla Freccia per leggere le tutti i nostri articoli sulle Elezioni 2018, vi divertirete…

leggi le FONTI

Restate sintonizzati, perché ogni giorno vogliamo ragionare con voi sul perché NON votare Berlusconi, ogni santo giorno sino al 4 Marzo… casa per casa… abbiamo iniziato divertendoci col Bunga Bunga, ma di carne Berlusconiana ne abbiamo tanta…

Proprio tanta…


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Elezioni 2018 Luigi Di Maio in diretta da Afragola

in Dirette Tv/Elezioni 2018/Eventi/La Politica/Ultimi Pubblicati by

Luigi Di Maio in diretta da Afragola, gli Impresentabili? Noi li gettiamo fuori

La famiglia del Governatore della Campania? Noi non la vogliamo, no, Grazie!

Tu che sei stato al governo del Paese negli ultimi venti anni, oggi ci chiedi il voto per cambiare il Paese? E perché non lo hai fatto sinora?

Mi chiedono perché non faccio confronti con gli altri candidati premier. Io mi chiedo chi siano gli altri candidati premier! Voi li conoscete? Proviamo a capire questa truffa ai danni dei cittadini perché finora gli unici che hanno presentato un unico programma e un unico candidato premier siamo noi del MoVimento 5 Stelle!

“Mi chiedono perché non faccio confronti con gli altri candidati premier. Io mi chiedo chi siano gli altri candidati premier! Voi li conoscete? Proviamo a capire questa truffa ai danni dei cittadiniperché finora gli unici che hanno presentato un unico programma e un unico candidato premier siamo noi del MoVimento 5 Stelle.

Nel centrodestra c’è Berlusconi, che però è ineleggibile quindi non può essere lui. Salvini dice che sarà lui e anche Meloni dice che sarà lei, ma Berlusconi dice che non sarà nessuno di loro due. Il centrosinistra è nel caos assoluto. Renzi è il segretario del partito, ma gli impediscono di dire esplicitamente che sarà lui il candidato premier perché in quel modo il Pd andrebbe sotto il 10%, non solo sotto il 20%. Sarà Gentiloni? Sarà la Lorenzin? Non si sa. Non vogliono dirlo….” (Cliccate per leggere l’intero articolo)

Questo invece è il video dell’intero Evento di Afragola che include gli interventi dei Candidati. Aggiustatevi l’audio a piacimento, agendo sullo slider a destra del riquadro del video.


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

-10 ½ alle Elezioni Tu voterai Berlusconi perché? Ancora Bunga, Bunga !!

in Alberto Marolda Blog/Elezioni 2018/Ultimi Pubblicati by
ruby-Bunga, Bunga Karima-El-Marough-rubacuori-berlusconi

Post Scriptum tanto per concludere la nostra analisi sul Caso Bunga, Bunga Ruby Berlusconi e sul Perché Votare Berlusconi… già, Perché?

Una Nota del Direttore Alberto Marolda
Un articolo di Alberto Marolda

Qualcuno ci ha chiesto di trovare, e riassumere in termini brevi, la conclusione (per ora) del Processo Berlusconi Bunga, Bunga Ruby Karima El Marough.

Probabilmente, la massa di link a documenti, siti e video che vi abbiamo postato nei due articoli riguardanti il caso della presunta nipote di Mubarak, Prostituzione Minorile e Concussione sul Questore di Milano, vi ha frastornato per la sua notevole dimensione… da questo la domanda di chiarire perlomeno la fine (fine?) della vicenda…

Bene, eccoci qui per servirvi.

Sette anni di reclusione per Silvio Berlusconi e interdizione perpetua dai pubblici uffici. Così dispose la sentenza di primo grado dei giudici del Tribunale di Milano al primo processo Ruby.
L’avvocato di Berlusconi, Niccolò Ghedini, partendo con il ricorso in appello ed in cassazione, lasciò agli annali questo commento: “La condanna è fuori da ogni logica”.

Il resto è Storia, l’abbiamo già detto ieri, Berlusconi affrontò l’Appello e la Cassazione per concludere, il 10 marzo 2015, e non senza ben 10 ore di camera di consiglio, con la sua brava Sentenza favorevole. L’Alta Corte, infatti, confermando la sentenza della Corte d’Appello di Milano, rese definitiva l’assoluzione del Cavalier Berlusconi perché la Prostituzione Minorile, anche se accertata come avvenuta, non costituiva reato poiché il Berlusca non aveva la consapevolezza della minore età della Gnoccona Bunga, Bunga Ruby Karima El Marough.

E la Concussione? Non sussiste, cari noi, risultando mancante una vera e propria condotta costrittiva ed una reale ed espressa minaccia rivolta al Questore di Milano ed ai suoi.

Quindi, le Azioni di Berlusconi ci sono state, tutto il Bunga, Bunga e company è avvenuto, ma non sarebbero state Reati effettivi… mah, ci resta il dubbio sul fatto che se le avesse commesse il Sor Stecchetti del Terzo Piano del Condominio all’angolo, oggi avrebbero gettato via la chiave della sua cella…

E questo signore, il Cavalier Berlusconi, voi lo votereste per portarlo di nuovo in sella come nostro Capo del Governo Premier?

Agosto 2017 ecco Ruby Bunga, Bunga Karima El Marough
Agosto 2017 ecco Ruby Bunga, Bunga Karima El Marough

ruby Bunga, Bunga Karima El Marough oggiVoi votereste Berlusconi perché? Gia… perché? Cliccate sulla Freccia per leggere le tutti i nostri articoli sulle Elezioni 2018, vi divertirete…

leggi le FONTI

Restate sintonizzati, perché ogni giorno vogliamo ragionare con voi sul perché NON votare Berlusconi, ogni santo giorno sino al 4 Marzo… casa per casa… abbiamo iniziato divertendoci col Bunga Bunga, ma di carne Berlusconiana ne abbiamo tanta…

Proprio tanta…


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

-11 alle Elezioni Bunga, Bunga, le Fonti del nostro articolo

in Alberto Marolda Blog/Elezioni 2018/La Politica/Ultimi Pubblicati by

Tu voterai Berlusconi? Ma perché? Allora, Bunga, Bunga, le Fonti…

Una Nota del Direttore Alberto Marolda
Un articolo di Alberto Marolda

Avete letto l’articolo sul Bunga, Bunga, il primo perché NON vogliamo che Berlusconi torni ad essere il perno della nostra vita politica, bene, queste sono le tante fonti che abbiamo trovato sull’argomento Prostituzione Berlusconi, a parte quella di copertina che state ascoltando in uno dei tanti processi paralleli su altre prostitute recatesi da Berlusconi (in questo caso state ascoltando materiale sul caso Tarantini, le Escort di Bari)…

Sentenza Ruby, Berlusconi condannato a 7 anni. Interdizione perpetua

Berlusconi assolto nel processo d’appello Ruby. Non ci fu concussione

Processo Ruby, Silvio Berlusconi assolto anche dalla Cassazione

Ruby ter, tutto rinviato di quattro mesi. I giudici: “Rischio triplicazione del processo”

Processo Ruby: il pm Antonio Sangermano “Ad Arcore sistema prostitutivo per il divertimento di Silvio Berlusconi” (FOTO)

L’ex legale di Ruby: “La ragazza voleva costituirsi parte civile”

Ci eravamo tanto temuti: Berlusconi arriva al Ruby-Ter

Processo Ruby, a Milano via all’appello mentre Berlusconi è ai servizi sociali

Berlusconi di nuovo indagato, si apre il Ruby quater. I pm: “Soldi alle olgettine fino a due mesi fa”

Ecco la classifica delle «Olgettine» ad Arcore: record di presenze per De Vivo e Guerra

Ruby e le altre, le cifre sborsate da Silvio Berlusconi ragazza per ragazza

“Una notte vale 5 mesi di un operaio” Quando “Papi” fece la morale alle Olgettine

Vittorio Sgarbi: “Ho visto tutti i bunga bunga, una donna che andava ad Arcore diventava puttana”

INTERCETTAZIONI RUBY – Parte 12 – “Ho Detto che Silvio non sa che sono MINORENNE!”
INTERCETTAZIONI RUBY – Parte 13 – “Berlusconi Metteva le Mani tra le Cosce delle Ragazze”
INTERCETTAZIONI RUBY – Parte 14 – Nicole Minetti non si VERGOGNA
Berlusconi ” ci chiede di baciarne il pene”(Ambra e Chiara)
Berlusconi telefona a Nicole Minetti audio originale incredibile
INTERCETTAZIONI RUBY – Parte 15 – ”Era un Puttanaio”
INTERCETTAZIONI RUBY – Parte 25 – Minetti “Sto Schifoso, Vaffanculo… Alla Ruby 60!”
INTERCETTAZIONI RUBY – Parte 3 – ”Amore, Voglio Fare il Bagaglino” e Berlusconi UBBIDISCE!
Nicole Minetti su Berlusconi: “E’ un culo flaccido e basta”
INTERCETTAZIONI RUBY – Parte 6 – ”Quando ti Vedo Approfitto delle tue Labbra Dolci”
Ruby-collection, tutto il meglio(e il peggio) delle intercettazioni
Ruby, Barizonte: “Ci travestivamo da bambine” 2500 euro al mese da Berlusconi anche a lei

INTERCETTAZIONI RUBY – Parte 22 – ”La Minetti si Strappò il Vestito e Restò Nuda”
INTERCETTAZIONI RUBY – Parte 23 – Polanco “Mi Vestivo da Boccassini”
INTERCETTAZIONI RUBY – Parte 4 – ”Ti ho Preso il Completino da Maestra”

E voi ancora volete questo uomo come nuovo Primo Ministro Italiano? 

Svagatevi con la musica… è meglio…
Bunga Bunga – Se l’Italia va a puttane voglio andarci anch’io – Miani Feat. Maxino (maxino.net)


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

-11 alle Elezioni Tu voterai Berlusconi perché… già, perchè? Bunga, Bunga !!

in Alberto Marolda Blog/Elezioni 2018/La Politica/Ultimi Pubblicati by
Berlusconi-torna-al-Lavoro Bunga Bunga

Berlusconi? Tu voterai Berlusconi? Già… Ma perché? Allora, Bunga Bunga!!!

Una Nota del Direttore Alberto Marolda
Un articolo di Alberto Marolda

Oh Ragazzi, siamo a meno Undici giorni dalle Elezioni 2018, meno 11 giorni dal 4 Marzo, giorno fatidico nel quale si dovrebbe aprire una nuova era per l’Italia… Ragazzuoli… Segnatelo sul calendario, il 4 marzo è il giorno in cui torna il paese di Bengodi!!

Mi stavo scervellando sul come non essere banale nella scrittura di questo articolo, mi erano venute tante idee su come costruirlo, ed una di queste partiva dal testo della canzone di Mina, Parole Parole… Quella con Alberto Lupo, la ricordate? Tante Parole, promesse, false, irrealizzabili, illusorie, mirabolanti, deludenti, cantate con grande sfacciataggine dalla massa dei nostri Zombie Politici, il cui Imene Riverginato grida ancora una volta vendetta al cospetto degli Dei, no, meglio, del popolo intero!

Promesse, Parole gettate al vento, ma avrei potuto anche riprendere le scene in cui il buon Pinocchio incontra il Gatto e la Volpe… Caro Pinocchio, lei è esaurito, stanco, ci pensiamo noi.. Ghe Pensi Mi

E chi è il Principe italiano del “Ghe Pensi Mi“? L’uomo che non si può candidare perché Pregiudicato? Il Lazzaro risorto? La Fenice ritornata? Lo Zombie risollevato?

Come chi? Ingenui furbetti, ma è il Cavalier Berlusconi, perdiana! Lui, l’immarcescibile uomo di Arcore, quello che più lo butti giù e più ti tira su… Berlusconi, che secondo i sondaggi va a finire che vince, ovviamente non con la maggioranza assoluta del 40%, ma con una maggioranza risicata che lo porterebbe ad un nuovo inciucio, un novello Patto del Nazareno con l’Uomo del Giglio Magico… Mio Dio mi vengono i brividi, a voi no?
Va bene, allora da oggi diamo inizio a una serie di articoli che ci diranno perché noi dovremmo votare Berlusconi… Già… ma Perché?

Se dico Berlusconi, cosa ricordate subito? Cosa immediatamente? Dai, non siate Timidi… Se andiamo all’estero, su “Berlusconi”, secondo voi, qual è la prima cosa che ci dicono? Inizia per la B… ci hanno fatto pure un capitolo sulla Wikipedia, e su questo argomento siamo addirittura al terzo processo, ed andiamo verso il quater… Ancora non lo ricordate?

Diavolo, ma è il Bunga Bunga!!!

Fiumi di parole, di articoli, di indagini, di atti processuali, di Sputtanamenti Nazionali ed Internazionali a tutti i Livelli, dal Capo di Stato all’ultimo Pizzaiuolo dell’East Side…

Ragazzi, tutto il Mondo sa del Bunga Bunga del Cavalier Berlusconi, tutto il Mondo si è ascoltato le intercettazioni di Ruby, la “Nipote di Mubarak“, e delle sue amichette che chiamavano con leggerezza il nostro Capo del Governo in carica, appellandolo di “Amò” o di “Papi” manco fossimo nel peggior avanspettacolo border line da paesino della Patagonia.

Tutto il Mondo ci ha riso sopra, ridicolizzandoci.

Intendiamoci non sto entrando nel merito del processo Ruby e Company, si sa che in Cassazione, il Cavalier Berlusconi è stato prosciolto, non è questo che mi interessa a questo punto, quello che mi interessa è capire se voi potete far passare il concetto per il quale il nostro capo del Governo dovrebbe avere la libertà di potersi far ridere addosso da tutto il Globo terraqueo, implicitamente gettando nel fango l’intera Nazione.

Qui si parla di Moralità, di Redditudine, di Etica, di Contegno, di Integrità, a me, che il Reato di Prostituzione Minorile, in questo caso non esista, la formula usata dalla Corte di Appello di Milano fu “non costituisce reato” che la Concussione anche lei non sussista, non interessa minimamente. I Festini sessuali ad Arcore si sono svolti, le ragazze ci andavano in continuazione, ed i passaggi di soldi, molti, tanti che una persona normale non vede in tutta una vita di onesto lavoro, ci sono stati, ed è tutto provato non solo da testimoni ma anche da tonnellate di intercettazioni.

Ora, la tesi della difesa è sempre stata che, volgarmente me lo si consenta, il Berlusca è, e deve essere libero di trombarsi chi gli pare e quando gli pare, se i rapporti sono volontari e consapevoli, libero al contempo di fare poi tutti i “regali” che vuole… se non fosse che tu, TU, caro il mio Berlusconi, queste cose le hai fatte occupando la carica di Primo Ministro, Capo del Governo della nostra Repubblica, della nostra, NOSTRA Nazione.

Tu, caro Berlusconi, hai telefonato alla Questura di Milano per far rilasciare Ruby e farla affidare ai Servizi Sociali, leggasi Minetti, in qualità di Capo del Governo Italiano. Scusa, Silvio, ma se avesse telefonato il Sor Stecchetti del terzo piano, o il Ragionier Filini del quarto, avrebbe forse ottenuto lo stesso risultato?

… ma di che parliamo? … di Moralità, di Redditudine, di Etica, di Onestà, di Contegno e di Integrità da insegnare alla Popolazione? Anziana o giovane che sia?

Silvio Berlusconi, non so se ci siamo capiti, tu, il Bunga Bunga, le Olgettine, le Ruby (Karima el Marough) varie delle tue serate di travestimento orgiastico, di cui qualcuna ti sei pure portato al potere (Minetti?) te le tieni a casa tua quando ti sei ritirato, finalmente, nel segreto della tua vita privata, ma se ti atteggi, e pretendi di essere il NOSTRO Premier, caro Berlusconi, la Castrazione chimica sarebbe stata l’unica via per te… sarebbe, perché io, come Premier, o come Uomo Politico invasivo e pervasivo della nostra vita Politica degli ultimi 30 anni, non ti ci voglio!!!

Ahhhh, e poi dice che uno diventa volgare…

E voi, voi votereste Berlusconi perché? Gia… perché? Cliccate sulla Freccia per leggere le FONTI DEL NOSTRO ARTICOLO, vi divertirete…

leggi le FONTI

Restate sintonizzati, perché ogni giorno vogliamo ragionare con voi sul perché NON votare Berlusconi, ogni santo giorno sino al 4 Marzo… casa per casa… oggi abbiamo iniziato divertendoci col Bunga Bunga, ma di carne Berlusconiana ne abbiamo tanta…

Proprio tanta…


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Roma, Teatro ARCOBALENO, Iliade di Baricco con Blas Roca Rey

in Comunicati Stampa/Eventi/La Cultura by
iliade-baricco-roma-teatro-arcobaleno

Iliade… Achille, Ettore, Andromaca, Elena, Ulisse prendono vita a Teatro

Roma… Al Teatro ARCOBALENO (Centro Stabile del Classico)

Dal 22 al 25 febbraio 2018

giovedì, venerdì e sabato ore 21,00 – domenica ore 17,30

NUTRIMENTI TERRESTRI presenta

ILIADE

di Alessandro Baricco a cura di Blas Roca Rey

con Blas Roca Rey e Monica Rogledi

e con Pino Cangialosi, Fabio Battistelli, Marzouk Mejri

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

COMUNICATO STAMPA

Dal 22 al 25 febbraio 2018, al Teatro ARCOBALENO (Centro Stabile del Classico) di Roma, NUTRIMENTI TERRESTRI, presenta ILIADE, di Alessandro Baricco, a cura di Blas Roca Rey, con Blas Roca Rey e Monica Rogledi. E con Pino Cangialosi, Fabio Battistelli, Marzouk Mejri.

Iliade di Alessandro Baricco è un testo perfetto per salire in palcoscenico: una serie di monologhi dei principali personaggi della storia che a turno, rispettando perfettamente la cronologia della vicenda, raccontano la loro avventura. Achille, Ettore, Andromaca, Elena, Ulisse, prendono vita uno dopo l’altro in una narrazione emozionante e a tratti brutale. Lotte, duelli, amori e odii resi in maniera quasi tribale in una cornice dalla quale Baricco ha escluso gli Dei. Restano uomini e donne, guerrieri e regine, vittime e carnefici, vittoriosi e sconfitti, che si fronteggiano senza esclusione di colpi.

Blas Roca Rey e Monica Rogledi
Blas Roca Rey e Monica Rogledi

Un fiume violento e disperato, poetico e toccante, raccontato dal palcoscenico della madre di tutte le guerre: Troia.  Sul palco, insieme ai due attori, tre musicisti sottolineano la narrazione, con clarinetto, piano, fagotto, percussioni e tamburi. E alcune splendide canzoni che, giungendo dall’altra parte del mediterraneo, arrivano direttamente al cuore.

Biglietti

Intero  € 19,00 + € 1,00 prevendita Ridotto  € 15,00 + € 1,00 prevendita (CRAL, Associazioni, Feltrinelli, Bibliocard, RomaPass, Over 65) – Ridotto Studenti  € 13,00 + € 1,00 prevendita (+ Possessori Carta x2)

TEATRO ARCOBALENO (Centro Stabile del Classico)

Via F. Redi 1/a – 00161 Roma

Tel./ Fax 06.44248154 – Cell. 320.2773855

e-mail: info@teatroarcobaleno.it

sito: www.teatroarcobaleno.it


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Un Festival da record, Ermal Meta e Fabrizio Moro su tutti

in Festival Sanremo 2018/La Musica/Rosaria della Ragione Blog/Ultimi Pubblicati by
Un articolo di Rosaria Della Ragione
Un articolo di Rosaria Della Ragione

Ermal Meta e Fabrizio Moro hanno vinto.

Ora che i riflettori del Festival si sono spenti e che la festa è terminata è tempo di raccogliere ciò che di buono ha lasciato quest’esperienza e volare a Lisbona per l’Eurovision Song Contest alla sua 63esima edizione.

“Non mi avete fatto niente” è il brano che i due cantautori hanno presentato sul palco dell’Ariston. Dopo numerose polemiche, sono stati riammessi in gara e sono saliti sul palco ancora più carichi e agguerriti portando a casa la vittoria. In conferenza dichiarano di aver trovato entrambi una bella amicizia che continueranno a coltivare. “Nessuna rivalsa, solo tanta felicità per il risultato – dichiarano i vincitori – Questa vittoria è la prova che il messaggio che volevamo trasmettere sia arrivato”. Secondi sul podio Lo Stato Sociale con “Una vita in vacanza” e terza Annalisa con “Il mondo prima di te”. Per la categoria Giovani, invece, il vincitore è Ultimo con il brano “Il ballo delle incertezze”. Il premio della critica Mia Martini è stato assegnato a Ron per la categoria Big ed a Mirkoeilcane per la categoria Giovani. Il premio Sergio Endrigo, istituito quest’anno dalla Rai, per la miglior interpretazione, è stato vinto da Ornella Vanoni, Bungaro e Pacifico. Ed è così che il Festival targato Baglioni, Hunziker e Favino si conclude con un risultato strabiliante, superiore ad ogni aspettativa. Una media d’ascolto del 52,27 %. “La Rai e Claudio Baglioni hanno vinto una grande sfida – dichiara il Direttore di Rai1 Angelo Teodoli – La sua solidità artistica non ci ha fatto mai dubitare. La crescita è iniziata 4 anni fa con Carlo Conti. Ora bisognerà trovare una strada ulteriore, speriamo sia un percorso che possa non fermarsi qui”. Uno dei momenti più emozionanti dell’ultima serata del Festival è da attribuire, senza alcun dubbio, alla performance di Pierfrancesco Favino che ha presentato il brano “La notte poco prima della foresta di Bernard – Marie Koltès, storia di estraneità e di esclusione, appena andata in scena all’Ambra Jovinelli di Roma. Un monologo che l’attore, in un crescendo di pathos, recita con le lacrime agli occhi e facendo emozionare l’intera platea. Numerosi sono stati gli ospiti che sono saliti sul palco dell’Ariston in questa 68esima edizione, a partire dalla prima serata con la formidabile apertura di Fiorello. Le esibizioni che si sono susseguite in queste cinque serate tra cui quella di Gianni Morandi, Tommaso Paradiso, Mannoia, Nannini, James Taylor e Giorgia, Laura Pausini, Nek Pezzali e Renga, Virginia Raffaele, Piero Pelù, Negramaro, hanno contribuito, senz’altro, a rendere la musica e le parole al centro del Festival, da sempre l’intenzione del direttore artistico.


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Elezioni 2018: La Sbianchettata Nunzia De Girolamo… Intervista possibile

in Alberto Marolda Blog/Elezioni 2018/La Politica/Ultimi Pubblicati by
de-girolamo-berlusconi

De Girolamo, intervista chiesta, intervista mancata, domande poste e non risposte…

Una Nota del Direttore Alberto Marolda
Un articolo di Alberto Marolda

Nunzia De Girolamo… Onorevole Nunzia De Girolamo, dice la Wikipedia verso la fine della scheda…
“… In contrasto con il leader Angelino Alfano per il fatto di voler uscire dal governo, l’8 aprile 2015 viene sostituita, dopo aver rifiutato di dimettersi, da Maurizio Lupi come capogruppo alla Camera di Area Popolare decidendo però di rimanere come minoranza nel partito, pur non condividendone da tempo la linea.
Il 22 settembre dello stesso anno, in polemica col suo partito per quello che lei interpreta come un appiattimento sulle posizioni del Partito Democratico, annuncia la sua fuoriuscita dal Nuovo Centrodestra per approdare in Forza Italia, seguita da 120 amministratori campani; sarà poi commissario del partito in Molise fino all’agosto 2017. L’anno seguente si ricandida alla Camera come capolista per il proporzionale nel collegio Bologna-Imola poiché nel suo collegio Avellino-Benevento a sorpresa sarebbe seconda dietro a Cosimo Sibilia (per questo accusa il coordinatore regionale Domenico De Siano)… ”
E siamo alla data odierna…
Noi di Iogiornalista abbiamo più volte intervistato l’Onorevole Di Girolamo all’inizio della passata Legislatura, lo ammettiamo, ci stava simpatica questa bella ragazzona che, dalla appannata Provincia Campana, tentava la scalata alla Capitale dell’Impero, con una lunga militanza politica e tanta, tanta, grinta.
Poi però, qualche gestione opaca, qualche scivolata inopportuna (vabbeh, i messaggini galanti al Sor berlusconi nun se ponno vedè…), e qualche inchiesta pesante che l’hanno portata alle dimissioni da Ministro… ‘nsomma, lo ammettiamo, ad un certo punto l’abbiamo voluta perdere di vista giornalisticamente… però ora, le hanno fatto un torto da cattivoni, e dopo aver sentito ieri, il buon Romani dichiarare, “Nunzia De Girolamo mi ha promesso di chiuderla con le polemiche…”, manco fosse una bambinetta da redarguire, abbiamo deciso di intervenire, perché chissà, magari si redime… eppoi è chiaramente Lei il simbolo dei Paracadutati delle Elezioni 2018…

      1. Onorevole De Girolamo, allora, come già più volte detto, se non fosse stata per una pagliuzza lei sarebbe stata fuori dalle liste, tradita da una sbianchettatura all’ultimo momento, ha qualcosa da dichiarare anche al nostro pubblico?
      2. Non le sembra che quello che è accaduto sia l’ennesima dimostrazione che in Forza Italia non è cambiato nulla?
      3. Il Centro Destra Berlusconiano muove molte critiche alle liste del MoVimento 5 Stelle ed a quelle di Renzi, ed ai metodi, pur estremamente differenti, utilizzati per comporle, ma, non le sembra che le liste presentate da Berlusconi, la loro composizione, ed i metodi usati dall’Uomo di Arcore per costruirle, siano l’ennesima dimostrazione che la politica del Centro Destra è rimasta pura spartizione del potere?
      4. I cosidetti “Populisti”, parlano molto di vincolo di mandato come critica costruttiva e risolutiva al metodo di rappresentanza costruito a suo tempo con la nostra Costituzione. Di Maio e Salvini, pur con approcci diversi, affermano che il politico eletto dovrebbe esserlo sulla base di un programma anche in difesa di un territorio, il proprio territorio di appartenenza e di sviluppo politico, ovviamente mediato dallo stare presentandosi in elezioni nazionali, in questo caso… Se tutto questo è vero, lei, onorevole De Girolamo ci spiega che cosa diavolo ci farebbe, ora, in Emilia?
      5. Onorevole ci scusi se insistiamo ancora sul vincolo di mandato, sa, ci sembra opportuno parlarne ancora ad una candidata della stessa parte politica che arruola l’usato sicuro Scilipoti (si ricorda l’uomo che salvò il Berlusconi Governo saltando dall’Italia dei Valori al Gruppo Misto?), ma ci sembra che il messaggio mandato dal paese, dopo il referendum dell’anno scorso, fosse molto chiaro, il paese vuole parlare con i propri politici, e vuole che portino le idee raccolte sul territorio a Roma… Il successo di Salvini, volendo apposta lasciar perdere il MoVimento 5 Stelle, viene proprio da questo rapporto diretto col territorio, dal continuo contatto col Popolo, dall’esporsi in prima persona parlando con la gente… È passato del tempo, più di un anno, ma Renzi e Berlusconi, chiusi, come sono, nelle loro lontane Torri d’Avorio, non la vogliono capire, Cos’è un virus romano?
      6. Onorevole, non possiamo non ricordarlo, Google è tremendo su questo, ma che fine ha fatto, abbiamo cercato ma ci sono molti silenzi, dicevamo, che fine ha fatto l’incriminazione con l’accusa di sua associazione a delinquere finalizzata alla concussione ed al voto di scambio? Ci vuole utilizzare per dirci liberamente la sua su cosa sta accadendo?
      7. Onorevole, concludendo e tornando all’Incipit, la Signora Boschi, esempio più fulgido fra gli analoghi al suo caso, è stata catapultata dal Buon Renzi, addirittura a Bolzano, Lei, si sente di mandarle un Messaggio racchiuso, che so, in una Littorina Ferroviaria, che magari, può essere non deragli e che le arrivi?

Onorevole ci scusi, promettiamo, è l’ultima domanda, ed è più una provocazione che altro… ma non sarebbe stato più “Onorevole”, presentarsi da sola, magari con una Lista Civica, o persino fare “L’Indipendente Redenta” nelle liste Grilline, piuttosto che farsi “Paracadutare” dal Paron Berlusconi?

Grazie per la sua attenzione Nunzia, lo sappiamo che non ci risponderà, ma come diceva quello… “stai sereno”… no, forse era “stai senza pensieri”… mah, ci confondiamo il confine fra la Politica Italiana ed altro… è davvero sottile… molto sottile…

Elezioni 2018, una vera Fiction appassionante, ma non è una Fiction invece, e, quindi, tu li voterai perché? Già… perché?


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.
1 2 3 7
Count per Day - DEBUG: 0.224 s
  1. Server: Apache
    PHP: 5.4.16
    mySQL Server:
    mySQL Client: 5.5.50-MariaDB
    WordPress: 4.6.11
    Count per Day: 3.5.7
    Time for Count per Day: 2018-04-19 21:33
    URL: iogiornalista.com/author/pliskinlaiena/
    Referrer:
    PHP-Memory: peak: 56.21 MB, limit: 1024M
  2. POST:
    array(0) { }
  3. Table:
    F8Id5CfE3_cpd_counter: id = int(10)   ip = int(10) unsigned   client = varchar(500)   date = date   page = mediumint(9)   country = char(2)   referer = varchar(500)  
  4. Options:
    version = 3.5.7
    onlinetime = 500
    user = 0
    user_level = 0
    autocount = 1
    dashboard_posts = 15
    dashboard_last_posts = 15
    dashboard_last_days = 10
    show_in_lists = 1
    chart_days = 2
    chart_height = 100
    countries = 20
    exclude_countries =
    startdate =
    startcount =
    startreads =
    anoip = 0
    massbotlimit = 25
    clients = Firefox, Edge, MSIE, Chrome, Safari, Opera
    ajax = 0
    debug = 1
    referers = 0
    referers_cut = 0
    fieldlen = 150
    localref = 0
    dashboard_referers = 5
    referers_last_days = 3
    no_front_css = 1
    whocansee = edit_others_posts
    backup_part = 4000
    posttypes =
    chart_old = 0
  5. called Function: count page: x
  6. called Function: getPostID page ID: 0
  7. Post Type: post - count it
  8. called Function: count (variables) isBot: 1 countUser: 1 page: 0 userlevel: -1
  9. getMostVisitedPosts1088 : 0.22387 - 51.60 MB
    rows - SELECT COUNT(c.id) count, c.page post_id, p.post_title post FROM F8Id5CfE3_cpd_counter c LEFT JOIN F8Id5CfE3_posts p ON p.id = c.page WHERE c.date >= '2018-04-09' AND c.page > 0 GROUP BY c.page ORDER BY count DESC LIMIT 10
  10. showFields : 0.00413 - 51.77 MB
    rows - SHOW FIELDS FROM `F8Id5CfE3_cpd_counter`

GeoIP: dir=0 file=- fopen=true gzopen=true allow_url_fopen=true

Go to Top