Il Futuro? Solidale…

Monthly archive

settembre 2020

Filippo Manelli . Lions Clubs International l’endocrinologo medico tra passato e futuro Lions Clubs International

in Gabriella Chiarappa Blog/Ultimi Pubblicati by
FILIPPO MANELLI

Professore Filippo Manelli l’endocrinologo medico oggi  traccia un bivio tra ciò che è stato e ciò che si appresta ad essere con la nuova annata lionistica. Ci sarebbero molte cose da dire e un resoconto dettagliato da darvi, ma credo che in questo momento la cosa più importante sia ricordare ciò che più conta del nostro essere Lions. Prima di ogni riflessione, grazie per essere stati uniti in questo periodo e avere operato insieme. Ognuno di noi pensa, agisce e si confronta. Ogni tanto i pareri divergono e talvolta i toni si elevano al di sopra dei temi. Non dovrebbe essere così, ma può succedere. L’importante è non dimenticare l’aspetto più importante che ci porta ad essere qui. Lions Clubs International ha un motto, “We Serve”. A me però piace pensare

che servire sia, nel suo significato più profondo, un principio. Il principio è l’inizio su cui si basa un sistema. Il nostro è quello associativo, è un sistema in cui il fondamento è fare del bene. Noi, insieme, serviamo. È l’elemento da non dimenticare mai, è il presupposto e punto di partenza di ogni nostra scelta, il faro che ci guida e dirimere qualsiasi dubbio, quando ne abbiamo. Ogni nostra decisione che è fedele al principio del servizio lo rafforza e lo sostiene, lo difende e tutela. Le regole costruite attorno al principio del “We Serve” sono state fatte per

proteggerlo, non per metterlo in discussione o peggio ancora mortificarlo. Il primo servizio che ciascuno di noi ha il dovere morale di compiere è proprio di rispettare il servire ed è quello che ho sempre voluto portare avanti, esortando tutti a farlo. Non a caso il guidoncino e l’annuario di quest’annata citano “We Serve – sempre”. Mi verrebbe da aggiungere “sempre e comunque”, perché non c’è cosa che possa distogliere la mia attenzione (e sono certo anche di quella di tutti noi, che facciamo parte di questa associazione) dal servizio verso gli altri. Le regole cambiano nel tempo, i principi no. Le regole ci servono per capire i principi quando ancora non li conosciamo, quando non ne abbiamo ancora coscienza, come succede a un bambino che sta crescendo e maturando. Sappiamo bene che ci sono norme diverse nelle diverse parti del mondo. Per contro, il servizio non cambia. L’umanità si è evoluta grazie a scelte a volte

coraggiose. Siate sempre coraggiosi, non abbiate paura di cambiare e rispettate sempre il principio della nostra associazione, che ci rende unici e preziosi in ogni dove. Siate il cambiamento che vorreste vedere negli altri e nel mondo intero.

La nostra essenza è il “We Serve”, seguendo la strada dello “stare bene, fare bene e farlo bene”. Quel che facciamo per gli altri giova a noi e resta per l’eternità. Il resto, come succede per una regola, prima o poi passa o viene superato. “We Serve” resta, sempre.

“LIVE NOW” è il nuovo singolo di Mari Conti

in Lucilla Corioni Blog/Ultimi Pubblicati by

“LIVE NOW”di Mari Conti è una corsa contro il tempo, dove il conto alla rovescia è già cominciato.

Ritorna Mari Conti con un nuovo singolo pluridimensionale.

 

Un Articolo di Lucilla Corioni
Un Articolo di Lucilla Corioni

Il brano

Live Now è un imperativo categorico finalizzato alla riscoperta continua dell’eternità relativa, ovvero – quasi come un ossimoro – è un elogio “all’eterno presente”, il qui e ora.

Il futuro non è più la somma della distanza tra noi, i nostri desideri, le nostre paure grazie agli eventi della vita che spesso cambiano la prospettiva delle cose in un solo attimo.

Live Now parla di una persona che scopre all’improvviso il valore assoluto di chi cammina e vive al suo fianco e, conseguentemente, la paura di perderla.

Live Now è una corsa contro il tempo, dove il conto alla rovescia è già cominciato.

‘Vivi ora, perché’ non saremo più gli stessi di prima. Non sentiremo più come prima“…

 

Il video

Un viaggio sequenziale e psichedelico, tra immagini oniriche e figuranti magici, attraverso mondi sconosciuti, paralleli al mondo reale…

Esseri viventi che si muovono negli abissi degli oceani …

Esseri immortali e mitologici – a metà fra donne e sirene – che all’improvviso scoprono di essere “umani” e vogliono risalire a galla, respirare, danzare, riportare indietro il tempo… per sopravvivere ancora un po’. Sembra voler ritrarre il tempo che scorre e che delinea come scintille pazze l’energia della vita.

Come cita il testo della canzone Attraverserò il confine, dove so che non troverò mai piu’ qualcuno come te, qualcuno come te…

In questo mondo che sta crollando sei l’unica scintilla di luce 

ti voglio ancora…

https://youtu.be/KNfXiIZvTno

 

Note d’autore

Mari Conti, cantautrice italiana, nasce a Roma.

Fin da adolescente si appassiona alla musica cominciando a cantare prima come corista e poi come solista, in molte cover band della Capitale. Comincia a scrivere le sue canzoni solo alcuni anni dopo, grazie all’incontro con il chitarrista americano Gary Lucas – con il quale scrive You Will See My Flame Again, dedicato al suo cantante preferito Jeff Buckley ( con il quale Gary Lucas scrisse due fra i suoi brani diventati storici del rock, Grace e Mojo Pin) – e a quello successivo, nel 2009, con Mozez Wright ( Mozez), ex front man della band pioniera del trip hop degli Zero 7.

Con Mozez, Mari scrive il suo primo album d’esordio intitolato Gentle Beauty ( uscito nel 2012 ) che contiene dodici brani ispirati al mondo sonoro del trip hop. Di questi, Free viene remixato dal producer e dj inglese Raj Mang (Roxy Music, Freddy Mercury, Shirley Bassey,Gorillaz). La canzone, che ottiene un grande riscontro, diventa colonna sonora dell’edizione 2014 della rassegna di musica elettronica Electric Elephant –  Festival di Tisno .  Inoltre Vincenzo Incenzo (autore di successi della musica italiana cantati da Michele Zarrillo, Renato Zero e molti altri) scrive insieme a lei e a Mozez Blue Is My Favourite Colour.

Dopo il suo primo album Mari inizia una serie di collaborazioni con diversi dj e producer europei quali Claudio Fiore (Eternal) seguito da Milo S (Just a Fool) e GoldLounge (Like a Feather)

Mari collabora successivamente con la band WA (Paolo Palazzoli e Roberto Cosimi) inserendo due brani nel loro album Blue Thinking, uscito nell’autunno 2019.

Nell’aprile 2020 esce con il singolo “Hangin on a Kiss”, scritto assieme a Mozez Wright.

http://www.mariofficial.com

Scritto da Marina Conti e Osmond Wright

prodotto da Osmond Wright per l’etichetta indipendente inglese Numen Records

Distribuito da Fuga

Mix e Master : Tommy Bianchi

http://www.toomusic.it/bianchi/

Videomaker: Diego Monfredini

https://vimeo.com/dieceux

Ufficio Stampa a cura di LC Comunicazione tel. +39333 7695979

contatti.lccomunicazione@gmail.com

www.lccomunicazione.com

 

 

 


Ti piace ciò che facciamo? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante per noi. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?





Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.
Go to Top