Il Futuro? Solidale…

Monthly archive

dicembre 2017

Roma: Andreas Gursky Bangkok Mostra Fotografica, Spazio Gagosian

in Barbara Marolda Blog/Eventi/Fotografia Photo Blog/Ultimi Pubblicati by
Roma - Andreas Gursky Bangkok - Mostra Fotografica - Gagosian - IoGiornalistaTv

Quando? Dal Giovedi 14 Dicembre 2017 a Sabato 03 Marzo 2018
Dove? Gagosian, Via Francesco Crispi, 16, 00187 Roma RM
Orario? Domenica/Lunedi CHIUSO – Sabato, Martedi, Mercoledi, Giovedi, Venerdi: dalle 10:30 alle 19

Con l’introduzione del digitale non si può più dare una definizione univoca del termine “fotografia”. Quando ho iniziato il mio lavoro, sentivo che sarei stato sempre dipendente dal mondo materiale. Sembrava più interessante essere un pittore nel proprio studio, libero di decidere cosa fare, come sviluppare la composizione. Non sono un pittore, ma ora ho la stessa libertà. — Andreas Gursky Gagosian è lieta di presentare una selezione di opere di Andreas Gursky Bangkok (2011) e la monumentale Ocean VI (2010), esposte per la prima volta in Italia. La mostra coincide con il decimo anniversario dell’apertura di Gagosian a Roma.

Gursky ha dimostrato che un fotografo può ideare e costruire—piuttosto che semplicemente “scattare” foto del mondo contemporaneo, e realizzarle con la stessa scala della pittura monumentale. Così come i pittori di storia del passato trovavano i loro soggetti nella vita quotidiana, anche Gursky trae ispirazione dalla sua esperienza visiva personale e dai fenomeni globali comunicati dai media. Avendo utilizzato inizialmente il computer come semplice strumento di ritocco, ha poi esplorato le sue potenzialità per modificare le immagini: a volte combinando elementi dello stesso soggetto tratti da foto differenti, unendoli in un insieme intricato ma omogeneo, a volte decidendo di ritoccare pochissimo l’immagine. Le opere di Gursky hanno una coerenza formale che nasce dal dialogo audace e tagliente tra fotografia e pittura, rappresentazione e astrazione. Nel corso del tempo, l’artista ha ampliato i suoi soggetti inquadrando e distillando gli schemi e le simmetrie del mondo globalizzato, con i suoi flussi e reticolati di dati e persone, architettura e spettacolarizzazione di massa. Inseguendo l’obiettivo di creare “un’enciclopedia della vita”, il mondo di Gursky fonde il moto perpetuo dell’esistenza con la stasi della riflessione metafisica.

Nella primavera del 2011 Gursky visita Bangkok e osserva il fiume Chao Phraya che scorre attraverso la città sfociando nel Golfo del Siam. Nelle fotografie di questa serie, l’artista immortala da vicino la superficie tremolante del fiume con le sue luminose increspature catturate in un’estesa struttura verticale a suggerire gli effetti cromatici dell’Impressionismo, o le intense composizioni dei modernisti americani del dopoguerra. Il fiume, nella sua costante trasformazione, mostra un mutevole e cangiante disegno; una simmetria come nelle immagini di Rorschach; o, come in Bangkok VI, una luminosa fascia turchese, riflesso della rete di plastica di un ponteggio per costruzioni. Tuttavia, questa bellezza formale suggerisce una realtà tossica e scientifica. Come i corsi d’acqua urbani in tutto il mondo, tra i quali anche il Tevere a Roma, il Chao Phraya attraverso l’obiettivo di Gursky rivela le sue diverse nature: discarica per ogni tipo di rifiuto (preservativi usati, materassi, copertoni d’auto); crogiolo di squilibri naturali (pesci morti e la bella ma devastante alga conosciuta come giacinto d’acqua); riflesso della città moderna in uno stato di flusso costante.

Ocean VI (2010) è un’immagine satellitare nella quale l’acqua diventa un sublime e imperscrutabile vuoto. Incantato dalle immagini della rotta di un lungo viaggio aereo, Gursky ne interpreta la rappresentazione grafica—i margini e le vette delle masse terrestri nitidamente delineate intervallate dalle vaste distese blu dell’oceano—come fosse una fotografia. Per la serie Oceans ha reperito foto satellitari in alta definizione, da cui ha generato la sua personale interpretazione di mare e terra, consultando mappe dei fondali per ottenere la giusta densità visuale. Dominata dall’Atlantico, con le isole caraibiche e parti della costa del nord e sud America visibili ai confini più estremi, Ocean VI sottolinea la vulnerabilità dei continenti della Terra, mentre i livelli degli oceani aumentano ad un ritmo crescente. Le opere di Gursky toccano così un tema fondamentale della vita contemporanea, rivelando le minacce ambientali su scala locale e globale.

Andreas Gursky è nato nel 1955 a Leipzig, ex Germania Est, e vive e lavora a Düsseldorf, Germania. Il suo lavoro è incluso nelle collezioni della Tate Modern, Londra; Museum Ludwig, Colonia; Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen, Düsseldorf; Kunstmuseum Bonn; Kunsthaus Zürich; Kunstmuseum Basel; National Galleries of Art, Edimburgo; The Metropolitan Museum of Art, New York; Solomon R. Guggenheim Museum, New York; National Gallery of Art, Washington, DC; San Francisco Museum of Modern Art; e il Los Angeles County Museum of Art (LACMA). Tra le recenti mostre museali si annoverano: “Retrospective 1984–2007,” Haus der Kunst, Monaco (2007, successivamente esposta a Istanbul Museum of Modern Art, Turchia; Sharjah Art Museum, Emirati Arabi Uniti; National Gallery of Victoria, Melbourne; e presso Ekaterina Foundation, Mosca, fino al 2008); Sharjah Biennial, Emirati Arabi Uniti (2007); “Works 80–08,” Kunstmuseen Krefeld, Germania (2008; successivamente esposta a Moderna Museet, Stoccolma; e a Vancouver Art Gallery, Canada, fino al 2009); Museum für Moderne Kunst (MMK), Francoforte sul Meno (2008); Museum Haus Esters Haus Lange, Germania (2008); Pinchuk Art Center, Ucraina (2008); “Andreas Gursky at Louisiana,” Louisiana Museum of Modern Art, Danimarca (2012); Stiftung Museum Kunstpalast, Düsseldorf (2012); The National Art Center, Tokyo (2013); The National Museum of Art, Giappone (2014); “Landscapes,” Parrish Art Museum, New York (2015); the 56th Biennale di Venezia (2015); Museum Frieder Burda, Germania (2015–16); Manifesta 11, The European Biennial of Contemporary Art, Zurigo (2016); e “Andreas Gursky – nicht abstrakt,” Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen, Düsseldorf (2016).  Nel gennaio 2018 un’importante retrospettiva di Gursky inaugurerà presso la Hayward Gallery di Londra.


Info

TELEFONO PER INFORMAZIONI: +39.06.4208.6498
E-MAIL INFOroma@gagosian.com
SITO UFFICIALEhttp://https://www.gagosian.com


Come raggiungerci?

  • Come arrivare in BUS
    – Da Viale Guglielmo Marconi, Roma 32 min: Bus 170 ; Bus 160.
    – Da Piazza Buenos Aires, Roma 15 min: Bus 63.
    – Da Stazione Fiumicino Aeroporto, Fiumicino 85 min: Bus – FCO; Bus  71.
    – Da Piazza Sempione, Roma 28 min: Bus 90; Bus 62.
    – Da Obelisco Vaticano, Vatican City 29 min: Bus 492.
  • Come arrivare in METRO
    – Da Viale Guglielmo Marconi, Roma 45 min: Metro – LINEA B; Metro – LINEA A.
    – Da Piazza Buenos Aires, Roma 32 min: Metro – LINEA A.
    – Da Piazza Sempione, Roma 38 min: Metro – LINEA B; Metro – LINEA A.
    – Da Obelisco Vaticano, Vatican City 27 min; Metro – LINEA A.
  • Come arrivare in TRENO
    – Da Viale Guglielmo Marconi, Roma 63 min: Treno – R.
    – Da Stazione Fiumicino Aeroporto, Fiumicino 60 min: Treno – FCO.
    – Da Piazza Sempione, Roma 71 min: Treno – FL1; Treno – R.

Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?

Usa questo Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

La Notte Bianca di Vico Equense

in Anna Lamonaca Blog/Eventi/Ultimi Pubblicati by
IMG-20171207-WA0011 (720 x 379)

Questa notte dalle 19.00 alle 23.00

Un Articolo di Anna Lamonaca
Un articolo di Anna Lamonaca

VICO EQUENSE – L’atmosfera natalizia, le luminarie, la grande musica, il cabaret, l’enogastronomia e il divertimento si fondono in un unico, grande evento: La grande Notte Bianca. Questa sera dalle ore 19.00 alle 23.00 a Vico Equense saranno aperti i locali del centro cittadino, in programma eventi e spettacoli in notturna, piazza Umberto I e dintorni si trasformeranno in un enorme palcoscenico diffuso a cielo aperto per accogliere turisti e residenti, grandi e piccini. L’amministrazione comunale ha accolto la proposta dell’Associazione dei commercianti A.CO.V.E., che collabora anche nella gestione dei mercatini di Natale in piazza Marconi. Nel corso della serata, sono in programma degustazioni, spettacoli di artisti di strada, proiezioni artistiche natalizie in piazza Umberto, musica, selfie box, virtual games, mercatini di natale, pista di pattinaggio e la musica dei sosia dei più grandi artisti italiani. Il tutto mentre i negozi saranno aperti offrendo la possibilità di fare shopping con sconti e promozioni particolari.


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE!

Usa il Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a ravanare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

“Fashion Gold Christmas” Sorrento si tinge di moda, giornalismo, cinema e sociale

in Anna Lamonaca Blog/Eventi/Ultimi Pubblicati by
giornale-moda-gold (720 x 379)

Venerdì 15 dicembre, alle ore 20.00 la prestigiosa Villa Maravì ospiterà il grande evento

Un Articolo di Anna Lamonaca
Un articolo di Anna Lamonaca

Il Natale è alle porte ed a Sorrento in un paesaggio unico al mondo, dove si alternano mare e montagna sta per prendere il via il party più di tendenza della stagione invernale. Venerdì 15 dicembre, alle ore 20.00 la prestigiosa Villa Maravì, immersa in un ricco giardino mediterraneo con i suoi straordinari locali ospiterà il “Fashion Gold Christmas”, grande evento di moda, luxury, giornalismo, televisione, cinema e sociale. A condurre la manifestazione ideata da Alfonso Somma, patron di “Moda Gold”, la bellissima e poliedrica attrice Roberta Scardola, “Carlotta” della serie tv “I Cesaroni” ormai di casa in penisola sorrentina per essere la presentatrice storica del “Social World Film Festival”, la mostra internazionale del cinema sociale di Vico Equense. In passerella sfileranno numerosi professionisti della moda, tra cui il modello ed attore partenopeo Nicola Coletta affiancati da firme ed eccellenze campane che presenteranno le loro creazioni tra abiti da sposa e cerimonia, alta moda, pellicce, moda uomo e creazioni preziose fatte a mano. Nel corso della serata, che si articola in due momenti, uno dedicato alla moda e l’altro ai riconoscimenti di prestigio, saranno attribuiti i riconoscimenti “Fashion Gold”, realizzati da artigiani di Vietri sul Mare, a personalità che si sono distinte in vari ambiti artistici, del mondo dell’editoria e dello show-biz. Beppe Convertini, sex symbol e volto noto del cinema e della tv, sarà premiato per il suo impegno nel sociale. Di recente, infatti, l’attore è tornato da una missione umanitaria lungo il confine giordano-siriano per l’organizzazione “Terres des Hommes” che si occupa di progetti a favore dell’infanzia. Sempre per i messaggi sociali veicolati al pubblico sarà anche insignito l’attore partenopeo Gianluca Di Gennaro, per la sua interpretazione del film “Gramigna”, da pochi giorni nelle sale. Nella pellicola diretta da Sebastiano Rizzo e tratta da una storia vera, Di Gennaro interpreta Luigi Di Cicco, figlio di un boss della camorra che rifiuta il mondo del malaffare di cui fa parte il padre. Un personaggio che incarna la voglia di riscatto, cambiamento e ribellione per vivere la vita di un ragazzo normale. Sempre in tema di messaggi sociali, sarà inoltre presentato il nuovo spot contro il femminicidio “Luce degli occhi”, la campagna realizzata dall’attore Benito Gaudino Raimo. Altro attore e sex symbol del momento che ritirerà il premio sarà Erasmo Genzini, rivelazione del momento grazie all’interpretazione nella fiction “Sotto copertura 2”, in cui rivestiva i panni di Nicola Sasso, uomo di Michele Zagaria la cui collaborazione con le forze dell’ordine si rivelerà fondamentale per catturare il boss di Casapesenna. Per l’editoria sarà invece insignita la giornalista Laura Avalle, direttore responsabile dei periodici “Vero salute”, “Vero cucina” e “Rakam” che, dopo il successo del primo libro “Le altre me” edito da La Lepre edizioni, è tornata da poco in libreria con “Vita io ti aspetto” (Giuliano Ladolfi Editore), in cui racconta vita e amore alla figlia che sta per nascere. Tra i premiati anche il trio comico di “Made in sud” de “I Ditelo voi“, gli attori Luca Turco e Giorgia Cenatiempo direttamente dalla soap di Rai Tre “Un posto al sole”, Gino Coliandro, cabarettista del gruppo dei “Trettrè”, il duo comico napoletano “Ciak & Medico”, il divo della musica napoletana Gianluca Capozzi e il direttore artistico delle kermesse “Un mondo di solidarietà” ed “È sposa” Diego Di Flora. Nel corso della serata, animata dalla voce di Federica Raimo, anche le caricature realizzate al momento dal fumettista Ciro Scialò. Tra gli invitati attesi nella suggestiva location al Capo di Sorrento anche numerosi altri personaggi del jet set, del mondo della moda, fashion blogger ed esponenti del giornalismo tra cui anche Lorella Ridenti, direttore del periodico “Ora”.


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE!

Usa il Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a ravanare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Il Napoli Calcio si ferma… il Giocattolo di Sarri si è rotto? Le Dichiarazioni a caldo

in Alessandro De Stefanis Blog/Calcio Sport/Ultimi Pubblicati by

Napoli Fiorentina, al San Paolo, è uno zero a zero senza alibi per gli Azzurri e per Sarri…

Le dichiarazioni… Sarri si attacca all’insostenibile leggerezza dell’essere… i Preliminari… ma figurati…

Maurizio Sarri

” Nel primo tempo eravamo più nervosi del solito, ma abbiamo creato 4-5 palle gol clamorose senza riuscire a segnare. Nel secondo tempo, invece, la squadra si è espressa sempre su ottimi livelli, concedendo pochissimo all’avversario. Ci sono segnali positivi per poter tornare a fare quello che facevamo prima. I campi pesanti, almeno finora, non ci limitano. Forse è stato limitante il preliminare di Champions League di agosto. “

Dries Mertens

” Era una partita difficile. Abbiamo iniziato bene, ma ci è mancata fiducia e anche fortuna. Peccato perché poteva essere un giorno molto bello. Nel secondo tempo la Fiorentina non ha avuto nemmeno un’occasione, se avessimo fatto il primo gol sono sicuro che sarebbe arrivato anche il secondo. Abbiamo dato tutto e dobbiamo continuare così. Avevamo bisogno ancora più del solito dei nostri tifosi, dobbiamo stare uniti. “

Stefano Pioli

” Ho visto una Fiorentina in crescita che ha giocato con personalità su un campo difficile. Siamo stati in campo con testa, con personalità. Da queste prestazioni dobbiamo prendere ancora più fiducia nei nostri mezzi. È chiaro che abbiamo cercato di limitare le giocate offensive del Napoli, ma non abbiamo mai smesso di contrattaccare. Nel primo tempo ci siamo riusciti di più, saremmo potuti passare in vantaggio. Sicuramente, abbiamo fatto un’ottima gara in difesa: tutta la squadra ha lavorato bene.”


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?

Usa questo Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Il Napoli Calcio è in crisi? Parliamone con Francesco Marolda

in Alberto Marolda Blog/Calcio Sport/Ultimi Pubblicati by

Parliamo del Napoli Calcio, senza scordare il Campionato, con Francesco Marolda, uno dei nostri commentatori preferiti…

Perché Lui sa…

Un Servizio di Alberto Marolda
Un Servizio di Alberto Marolda

Il Napoli Calcio non sembra essere più lui, non fa punti, perde, segna poco o nulla, smarrisce pezzi importanti, viene superato e si trova con la sua principale punta, Mertens, in completo blocco Gol, si può andare peggio di così? Fuori dalla Champions, superato in Campionato, e con un Sarri molto nervoso, che si reca in conferenza Stampa col taccuino pieno di risultati a favore, a difendersi dalle accuse di non saper usare la panchina… corta… Il Napoli Calcio ha già mollato? 

La prossima partita con la Fiorentina del buon Pioli, sarà già l’ultima spiaggia per lo Scudetto?

Si rinnova l’appuntamento con Francesco Marolda, uno dei più attenti cronisti campani, per cercare di capire se di vera crisi si tratti, o se, invece, sia stato solo un banale fulmine a ciel sereno…

Francesco, che dici, ci fasciamo la testa?


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi Cosa sta veramente accadendo, alla vigilia di Inter – Juventus?aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?

Usa questo Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Roma, Reddito di Cittadinanza, M5S… Intervista al Senatore Puglia

in Alberto Marolda Blog/La Politica/Movimento Cinque Stelle/Ultimi Pubblicati by

Perché il Reddito di Cittadinanza proposto dal M5S, può rimettere in moto l’economia italiana senza se e senza ma… e, soprattutto, senza fare i finti giochini degli 80 Euro di Renzi…

Reddito di Cittadinanza in Italia. Ascoltiamo l’intervista nella quale, il Senatore Puglia, ci descrive l’intervento a tutela delle Famiglie Italiane proposto dal Movimento Cinque Stelle.

Di cosa parliamo in questo articolo ed Intervista? Il Ricatto economico della mancanza di un posto di Lavoro, purtroppo in Italia, esiste realmente, e con una manovra come questa, invece, si rimetterebbe in moto il Cervello degli Italiani, perché se hai fame, non crei, non costruisci una Nazione competitiva e coesa negli intenti e nella crescita.

Un Servizio di Alberto Marolda
Un Servizio di Alberto Marolda

Reddito di Cittadinanza nello Stivale. Una proposta evocata da tempo dalle famiglie Italiane, una soluzione che però ha trovato, e continua a trovare nonostante sia stata persino copiata da un’analoga proposta di legge di Sel, e nonostante i fondi a copertura, i famosi due miliardi di Euro ci siano, un’enorme resistenza di posizione puramemte ideologica… ma perché? Già perché veramente? cosa c’è sotto? Chi non vuole sbloccare le famiglie italiane, e renderle libere dal RICATTO della mancanza di lavoro? Dal Ricatto di chi, magari, il lavoro poi te lo vuole vendere a caro prezzo?

Abbiamo partecipato a Roma all’ennesimo Convegno del Movimento Cinque Stelle sull’argomento. Non è né il primo a cui partecipiamo, e né certamente sarà l’ultimo, per questo lo abbiamo trasmesso in diretta con un buon successo, ed adesso, proseguendo l’analisi dell’argomento, vi pubblichiamo le interviste che abbiamo fatto ad alcuni fra i protagonisti, il Senatore Puglia, e, in un altro articolo, il Professor Galloni. Ancora, in altri articoli a parte, avrete anche gli estratti e le registrazioni del convegno, a chiarimento, se ancora servisse per qualcuno di voi, per capire che è solo grazie al Reddito di Cittadinanza, che potremo veramente far ripartire le famiglie e liberarle dal Ricatto di chi vuole venderci il posto di lavoro… si, ho scritto “VENDERE” il posto di lavoro… seguiteci…


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?

Usa questo Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Seconda parte, Reddito di Cittadinanza M5s, Roma

in Dirette Tv/Movimento Cinque Stelle/Ultimi Pubblicati by

Diretta Reddito di Cittadinanza M5s… Vi trasmettiamo la seconda parte del Convegno organizzato a Roma dal Movimento Cinque Stelle…

Reddito di Cittadinanza, una proposta seria per far ripartire il Paese…


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?

Usa questo Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Il Natale con Cristina Egger….“Gran Dama della Real Casa Savoia”

in Comunicati Stampa/Gabriella Chiarappa Blog/Uncategorized by
egger e figlio

al  Galà della Chaine Francigena Toscana

Cristina Egger,  è stata uno dei personaggi più chiacchierati della sesta edizione di Pechino Express. Una donna elegante, molto forte e determinata , che ricorderemo per molto tempo ,per l’immagine che ha dato  di Lei ai telespettatori , attraverso le sue dichiarazioni snob e il suo scarso spirito di adattamento, con occhiali scuri e sguardo  sbalordito nei confronti del  figlio Alessandro disperato  per essere stato eliminato dal programma

9B6ACE82-9FAB-4440-B637-B226567615E4 (1)
Un aspetto che ha catturato  decisamente tutti i social network, definendo la Signora Egger la vera star di questa edizione di Pechino ,  manager del lusso impegnata su vari fronti e che vedremo in prima linea il 9 di Dicembre  in uno degli eventi piu’ attesi dell’anno il “ Gran Galà della Chaine Francigena Toscanaad Artimino.  in questa splendida occasione ritroverà il suo grande amico di lunga data Beppe Convertini presentatore della serata , attore molto impegnato nel sociale; la sua ultima missione umanitaria per Terre Des Hommes quest’estate nel centro profughi siriano a Zarqa al confine giordano alla quale seguono una serie di altre missioni ad Arsal in Libano in un campo profughi ad Haiti, nelle favelas Brasiliane, nei paesi terremotati in Abruzzo.  Non mancheranno inoltre altre sorprese tra cui la conferma della presenza del figlio Alessandro Egger, molto noto nel mondo della moda, a livello internazionale , attore , musicista  e che presto ci riserverà grandi. Un Natale decisamente pieno di rivelazioni, tante novita’ da condividere in una cena di Gala con lo stile unico che si identifica perfettamente con la filosofia della “Gran Dama della Real Casa Savoia”  Cristina Egger.             


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?

Usa questo Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

A steady rain – Pioggia dentro Roberta Nardi intervista Davide Paganini e Matteo Taranto

in La Cultura/Pamela Crusco Blog/Pepsi e Popcorn Blog/Ultimi Pubblicati by
Testo alternativo
Un articolo di Pamela Crusco

Ultime repliche per A steady rain – Pioggia dentro al teatro Eliseo

Si sta per concludere la serie di repliche di A Steady Rain – Pioggia dentro, lo spettacolo che Davide PaganiniMatteo Taranto stanno portando in scena al Teatro Eliseo di Roma.

Vi proponiamo l’intervista di Roberta Nardi ai due attori.

Di A Steady rain – Pioggia dentro vi avevamo già parlato prima del suo debutto romano (potete trovare qui il nostro articolo), noi siamo andati a vederlo e siamo rimasti piacevolmente sorpresi.

La scenografia è praticamente nulla: uno sfondo nero e due sole sedie sulle quali sederanno Joey e Denny.

Ci avevano anticipato, Matteo e Davide, che avremmo assistito ad uno spettacolo che più che il teatro, ci avrebbe ricordato il cinema. Infatti la scena da poliziesco anni ’80 è corredata da un abbigliamento inequivocabile e da dialoghi tipici degli adattamenti italiani delle serie tv statunitensi.

Certamente il testo fa la sua parte, il racconto che incalza e aggiunge un tassello dopo l’altro alla storia, obbliga lo spettatore ad ascoltare voracemente ogni singola parola.

Dobbiamo però ammettere che la prova dei due protagonisti è stata impeccabile: sono in scena per almeno un paio di ore, e dominano un flusso imponente di parole senza mai perdere né la concentrazione né la spontaneità con cui si esprimono.

All’interno dello spazio ristretto dell’Eliseo Off il contatto con gli attori è quasi palpabile e il pubblico entra a far parte della scena assumendo con diritto il ruolo di chi ascolta, lo storytelling poi è tanto efficace ed evocativo da accompagnare l’immaginazione a rivivere davvero ciò che Joey e Denny raccontano.

Lo spettacolo è l’adattamento dell’originale A steady rain che, grazie a due attori come Hugh Jackman e Daniel Craig ha fatto impazzire Broadway.

Non tentiamo neppure di fare parallelismi (tanto abbiamo rinunciato all’idea di capire chi dei due  attori americani è Joey e chi Denny), ma se nell’originale Craig e Jackman hanno dovuto portare in teatro uno stile di recitazione tipico del cinema, Davide Paganini e Matteo Taranto hanno dovuto fare uno sforzo ulteriore e accordarsi al modo di recitare d’oltreoceano.

Noi abbiamo apprezzato moltissimo lo spettacolo, e vi consigliamo di approfittare delle ultime repliche che vedranno A Steady Rain – Pioggia dentro all’Eliseo fino all’11 Dicembre e di rimanere sintonizzati per essere aggiornati riguardo gli spostamenti del tour.

Alla fine dell’intervista di Roberta Nardi, Davide Paganini e Matteo Taranto ci parlano dei loro prossimi progetti.


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?

Usa questo Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

In treno da Genova, capitale dei cantautori, a Sanremo, patria del Festival

in Comunicati Stampa by
assomusica

La tratta ferroviaria scelta dal segretario del Partito democratico, e già Premier, Matteo Renzi, per incontrare Assomusica, è stata quella giusta, quella del Festival…

Giusta per illustrare la nuova, ed attesa legge sulla musica dal vivo.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Da Genova, capitale dei cantautori, a Sanremo, patria del Festival, il cammino è quello giusto.

L’incontro è avvenuto proprio nel giorno in cui il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato la legge, che, nei prossimi giorni, sarà pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale.

E l’esperienza d’ascolto di Renzi sul treno è diventata una carrellata sui problemi principali del comparto, con una serie di interlocutori ad illustrargli le proprie idee, i propri problemi e suggerimenti per rendere ancora più proficuo il lavoro del governo e del Parlamento sul segmento di mercato.

Dal canto suo, il leader del Pd ha invitato Anna Ascani, responsabile cultura del partito, e Roberto Rampi, il deputato che ha seguito l’iter della legge, a vigilare perchè siano emessi quanto prima i decreti attuativi – confermando il bonus per i diciottenni; l’importanza dell’alternanza scuola-lavoro, anche in questo settore; l’impegno per creare strutture per concerti, soprattutto al Sud; la ricerca di una soluzione per il “secondary ticketing” e l’attenzione al valore della cultura e della sua divulgazione, anche in campagna elettorale”.

Durante il viaggio in treno, Renzi ha preso nota di tutte le osservazioni dei vari interlocutori, a cominciare da quelle del presidente di Assomusica Vincenzo Spera, che ha ripercorso il successo dell’approvazione della legge, insieme a tutti i rappresentanti della filiera presenti (dai montatori dei palchi ai direttori di produzione, dagli imprenditori musicali ai direttori di teatro ai tecnici delle luci, fino al Sovrintendente del “Teatro Carlo Felice” Maurizio Roi).

Spera ha tenuto a far presente l’enorme lavoro svolto sul campo tra Assomusica e i Parlamentari che si sono occupati della legge, ribadendo che ora resta ancora molto lavoro da fare attraverso i decreti attuativi, che si augura possano viaggiare con altrettanta velocità.

Vittorio De Scalzi ed Edmondo Romano hanno fatto presente le esigenze degli artisti, relativamente alla gestione della Siae e alle difficoltà per chi comincia a suonare musica dal vivo nei locali, mentre il direttore del “Teatro della Tosse”, Amedeo Romeo, ha posto l’accento sul coinvolgimento dei giovani, con una promozione del teatro che non lo faccia più passare per un mondo paludato e da anziani.

A tirare le fila dell’incontro ci ha pensato lo stesso Renzi, che, ringraziando Spera per l’impegno decisivo di Assomusica nell’approvare una legge che è un modello anche per altri Paesi, ha sottolineato l’importanza del settore: “Questo non è un giocattolo per addetti ai lavori, ma un pezzo vero dell’economia del nostro Paese. Qui ci sono imprenditori che rischiano del loro, che pagano gli stipendi e che danno lavoro ed è giusto aiutarli. Lorenzo Jovanotti, l’altra sera, mi raccontava che, su sessanta date del suo tour, la stragrande maggioranza saranno al Centro-Nord e solo otto al Sud, per mancanza di spazi adeguati. Ci daremo da fare anche per questo, sempre con lo slogan che è stato il faro della nostra politica: un euro in sicurezza, un euro in cultura“.

Per quanto riguarda la musica, grazie alla legge fortemente voluta da Assomusica, possiamo dire che il treno è giunto a destinazione.

 Comunicazione Assomusica: “Daniele Mignardi Promopressagency”

(Tel. 06.32651758  info@danielemignardi.it)


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?

Usa questo Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

I Genesis, Classici della Musica Moderna? Musical Box, solo Cover Band?

in Alberto Marolda Blog/La Musica/Ultimi Pubblicati by

Musical Box è un acclamato brano del disco Nursery Crime, una delle basi del Rock degli anni Settanta…

Era una delle più famose Band Inglesi degli anni settanta, i Genesis, e dal loro Musical Box, non si poteva prescindere: dovevi conoscerlo…

Un Servizio di Alberto Marolda
Un Servizio di Alberto Marolda

Potevi contestare i ruoli ed i livelli, potevi discutere, litigare persino, con i tuoi amici su chi fosse meglio, se Genesis, Pink Floyd, King Crimson, E L & P, Yes, o Jethro Tull, o persino andartene ad esplorare le porte del cosmo in Germania, ascoltando magari i Tangerine Dream o i Popul Vuh, ma non potevi non conoscere Musical Box dei Genesis… era un must, una base della tua cultura musicale cosiddetta “avanzata”, non potevi stare in “società”, sennò, tanto valeva, e sia detto con tutto il rispetto a posteriori dovuto, ascoltarsi Claudio Baglioni…

Naaa… Vuoi mettere farsi invece un ballo lento e strascinato, avvinghiati limonando con “Us and Them”?

Altri tempi… Vabbeh, non divaghiamo dal path odierno, perché Musical Box è anche il nome di una delle migliori Tribute Band che ripercorre, in maniera decisamente maniacale, i passi dei Maestri BanksGabrielRutherfordPhilips, Steve Hackett e Phil Collins, ricreandone suoni, musica, interpretazione ed ambientazione, ricostruendo, di fatto, i vecchi concerti della Band anglosassone… ve ne abbiamo già parlato introducendo gli ultimi loro bei concerti in Italia, in particolare quelli di Roma e Napoli, li avete seguiti ed ascoltati in abbondanza, e quindi, perché tornarci sopra?

Perché, e ci sembra possa essere interessante, dopo averli visti due volte, avevamo bisogno di far decantare le note, fermare le bocce e poi, domandarci perché avevamo perso più di cinque ore della nostra vita, fra i due eventi, a seguire in un Teatro, ciò che avremmo potuto tranquillamente seguire da casa appallettati nella poltrona del salotto, al calduccio, a guardarci qualche vecchio live…

Già, perché?

Beh, si potrebbe banalizzare l’analisi scrivendo che di video di vecchi live dei Genesis con Gabriel, ce ne sono decisamente pochi, tre, quattro, forse persino cinque, e con audio spesso inaccettabile, e che nei primi anni settanta eravamo 13/14 enni e quindi era difficile arrivare a vedere i nostri miti dal vivo, concludendo che un concerto dei Musical Box sia, oggi, solo l’occasione per illudersi che il tempo non sia passato mai, e che Gabriel e soci siano ancora lì, perennemente ad esibirsi per noi.

Reminiscenze… inutili masturbazioni intellettuali di vecchietti prossimi alla pensione… o no? No, invece no, credo che l’occasione di questa analisi possa essere utile per arrivare alla definizione di una nuova forma di espressione musicale che esiste già da tempo in altra sezione, già dall’XI secolo, la Musica Classica, in questo caso Musica Classica Moderna, cari miei, Novecentesca.

Se guardi sulla rete, su YouTube intendo, ti accorgi che se ne cade di Genesis rivisitati in varia maniera dall’acustico, se stessi, all’orchestrale, alla Voce roca di un Rocker talentuoso come Ray Wilson, tra l’altro per un breve periodo persino voce ufficiale dei rimasugli del gruppo, il disco Calling all Stations è con la sua voce ufficiale, passando al femminile come Amanda Lehmann, o a quella di Hydriaal puro pianoforte, magari doppio, o persino all’imberbe ragazzina, magari persino dodicenne, che ti spiattella lì un veloce Firth of Fifth, con un virtuosismo pianistico degno del migliore Banks… e poi ancora l’Arpa, il trio di ragazzini (qui il pezzo originale dei Genesis dal vivo), ed il Gruppo Cover Argentino (i Genetics), e quello Italiano (i Garden Wall)… e… e Kevin Gilbert (R.I.P.)…. e… basta, fate voi…

È proprio qui sta il segreto, nessuno di noi si scandalizza se le orchestre sinfoniche rifanno Mozart, Beethoven o Haydn, più o meno bene, a seconda delle bravure personali, loro e del Direttore d’Orchestra, ma invece sminuiamo, con l’appellativo di “Cover Band”, le varie Band che cercano di riprodurre la musica e gli spettacoli dei Genesis, dei Pink Floyd, e della compagnia bella, perché? E’ forse questa, una nuova forma di snobismo elitario? 

E’ indubbio che gli anni Sessanta e Settanta abbiano segnato una decisiva svolta, con una forte evoluzione anche tecnologica, nella musica e nel Live relativo, e da allora tutto è cambiato, inesorabilmente. Che ci si rassegni però, gli interpreti, gli inventori originali stanno invecchiando, e per quanto molti di loro siano ancora gagliardi, sono destinati al lento fading dell’età, riconosciamogli perciò una nobiltà di bravura, e di inventiva, che non deve imbarazzare nessuno con l’accostamento a Mozart, ed ai più classici inventori sinfonici.

Mozart, come Banks, Wakeman ed Emerson? Perché no, non è eresia, è il fascino puro della Storia della Musica Moderna… credete a me!

Ed allora, andate pure a vedere i Musical Box, come gli Aussie Floyd, ad esempio, state tranquilli, è ancora meglio che restare a casa al calduccio, per quello avrete tutto il tempo.


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?

Usa questo Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Patti Smith “In a room somewhere” a Napoli, Live, Dicembre 2017

in Alessandro De Stefanis Blog/Eventi/Ultimi Pubblicati by

Patti Smith Live a Napoli nel pieno Centro Storico della Città

Un inusuale concerto-reading, nel quale le armonie intessute dalla chitarra della storica e ribelle sacerdotessa del Rock anni 70, saranno accompagnate dal pianoforte della figlia Jesse Paris Smith…

Cosa ci dobbiamo aspettare quindi? Beh… Signori… se Patti Smith e David Bowie, non fossero esistiti, siamo sicuri che Lou Reed non sarebbe esistito…

…. stiamo parlando di chi è stato mandato da Bob Dylan a ritirare il Nobel al posto suo…

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

La Fondazione Made in Cloister è lieta di presentare nel Chiostro di S. Caterina a Formiello, un concerto – reading di Patti Smith.
La performance della “Poetessa del Rock” nasce nel contesto di un breve tour che Patti Smith ha deciso di fare in Italia nel periodo natalizio, a dimostrazione del suo amore per il nostro Paese.
Clima spirituale e, insieme, potente energia per una rappresentazione in chiave acustica ed intima che l’icona del rock farà della sua musica sul filo della chitarra acustica e delle armonie disegnate dal pianoforte suonato dalla figlia Jesse.

Ricordiamo inoltre che la performance sarà un UNICUM dell’artista che realizzerà appositamente per il nostro spazio, pertanto completamente differente dalle altre date del tour.

Quando? 12.12.2017

Dove? Chiostro S. Caterina a Formiello a Napoli

Biglietti in prevendita dal 24/11 sul circuito GO2 e prima del concerto fino ad esaurimento posti


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?

Usa questo Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Artiminio e la Chaine Toscana Francigena

in Comunicati Stampa/Eventi/Gabriella Chiarappa Blog by
Beppe

Una location da sogno che celebra  il connubio tra Food, Fashion e Arte

The Extraordinary Italian Style

Articolo di Gabriella Chiarappa
Articolo di Gabriella Chiarappa

Presentato da un affascinante Beppe Convertini va in scena ad Artimino  La Chaîne Toscana Francigena”, un evento  che abbina la cucina italiana, la moda, l’arte e lo spettacolo, organizzato dal neonato Bailliage “Chaîne Toscana Francigena”, per  coniugare e unire “the extraordinaryItalian style”. Confrérie de la Chaîne des Rôtisseurs, La Confraternita della Chaine è una società gastronomica internazionale fondata a Parigi nel 1248 e rifondata successivamente nel 1950,  una realtà che opera per la diffusione della cultura della gastronomia promuovendo i valori gastronomici e l’essenza stessa della Confrèrie, il piacere della tavola e il valore dell’amicizia.

Avaro Figlio abito bianco
Avaro Figlio abito bianco

Presente il Presidente Nazionale Chaine des Rotisseurs d’Italia, Dr Roberto Zanghi,  l’organizzazione dell’evento della Presidente Giovanna  Elettra Livreri, di Cristina Vittoria Egger e della Madrina del neonato Bailliage Anna Accalaivede l’abilità di abbinare la cultura del buon cibo ad un insieme di brand – Avaro Figlio, le luxuryshoesFabi, i gioielli Berg, l’orologio Virage il primo modello di Lonville dopo 50 anni –con il sottofondo musicale di Alessandro Martire, una performance tra sogno e realtà con  giocolieri, mangiafuoco e trampolieri della Compagnia Teatrale dell’Accademia Creativa.

Attraversano le sale piene di storia i romantici accenni di una sfilata decisamente femminile per la quale Avaro Figlio ha immaginato un giardino di donne-petalo, dagli abiti senza orlo, che sbocciano in un risveglio di sensualità che si evince nei dettagli, nelle mani sapienti che accompagnano i gesti durante la sfilata, un sincronismo armonioso del movimento, come un fiore che sboccia,  assecondato dalla linee e dal tessuto. Sfilano le calzature di Fabi, eleganza, raffinatezza, sperimentazione per una armonia fatta di equilibri progettuali ed emotivi, ricordi di cose viste, studiate, elementi che creano una trama nell’abbinamento apparentemente impossibile di Svarowsky, lacci, seta, pietre, metalli…..Fabi crea scarpe gioiello che appaiono come romanzi incantati sullo sfondo di un castello fiabesco…..una realtà importante la presentazione del modello di orologio Virage “exceptional watches in limited series for watchenthusiast”,il nome  del primo orologio del brand Lonville che rinasce dopo 50 anni di silenzio. E con  la presentazione del libro “In viaggio con Leonardo” della Contessa Melzi d’Eril sullo sfondo opere del pittore Fabrizio Savi e dello scultore Mădălin Ciucă.

Lonville
Lonville

Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?

Usa questo Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Formia, dimissioni del Sindaco Bartolomeo, l’Intervista

in Alberto Marolda Blog/La Politica/Ultimi Pubblicati by

Formia? Dimissioni di un Sindaco? Bartolomeo si dimette? L’Intervista

Facciamo seguito al precedente articolo nel quale vi riportavamo alcune note sulle Dimissioni del Sindaco Bartolomeo, ex, a questo punto, Primo Cittadino della ridente Formia, città pontina al confine con la Campania, per farvi ascoltare anche l’intervista che il nostro valente “corrispondente”, Saverio Forte, ha effettuato a bocce appena ferme.

Ascoltate il Sindaco incalzato da Saverio, non pare faccia ammenda su nulla, è tutta colpa degli altri cattivoni che si sono persi in personalismi ed egoismi… loro… e l’Acqua? Non pervenuta, Acqualatina continua ad assetare il Comune di 38mila abitanti, ogni santa sera per tutta la notte… se andate a cena nei tanti ristoranti e pub della zona, andateci con le mani pulite ed evitate il bagno, avreste sorprese… su questo approfondiremo decisamente, sicuro!


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?

Usa questo Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.

Formia, dimissioni del Sindaco Bartolomeo, le dichiarazioni

in Alberto Marolda Blog/La Politica/Ultimi Pubblicati by

Formia? Dimissioni di un Sindaco? Bartolomeo si dimette? E a noi di IoGiornalista?

Bartolomeo? Chi era costui? Perché una nota di politica locale, della quale non ci siamo mai interessati, nella quale non siamo mai entrati, dovrebbe interessarci al punto, poi, di riportarvela? Un Paradigma…

Un Servizio di Alberto Marolda
Un Servizio di Alberto Marolda

…Su queste colonne, normalmente, se parliamo di Politica, parliamo di Sinistra, di Destra, di Centro (esiste?), di Nazionale insomma, del Governo del Paese, da Renzi e Gentiloni, per poi ricadere su Berlusconi, ma mai di Politica locale, e quindi, direte voi perché ora ne parliamo?

Ne parliamo perché riteniamo che l’esperienza che si sta svolgendo nella ridente città pontina, può essere richiamata ad esempio di quanto sta accadendo a livello macroscopico nella Politica Nazionale. Formia come Roma, piccolo come grande, Bartolomeo come Renzi… la Sinistra in aperta confusione mentale alla ricerca di una coesione persa da tempo, Bimbi Sperduti alla ricerca di un nuovo Peter Pan che li porti fuori dalla palude della perdita totale delle loro vere motivazioni… scusi, Marx… chi?

Non è un caso che Fiano e company stiano spingendo cosi tanto sul tema ricorrente del ritorno del Fascismo, Casa Pound, SkinHeads and Kids… è solo il tentativo, ormai quasi estremo, di trovare degli argomenti comuni per cementare ciò che negli ultimi tempi è sembrato unito solo dalla convenienza economica…. dalla vile Economia…

Formia, una bella donna che potrebbe avere tutto, una splendida “Femmina” alla quale la Natura e la Storia hanno dato tutto, dai Romani in poi, ma una famiglia alla quale, ad esempio della confusione regnante, la Acqualatina Spa leva l’acqua ogni santa notte che il buon Dio le manda.

Chiudere l’Acqua ogni sera, per tutta la notte da sette mesi, ad una Città di 38mila abitanti adagiata davanti al mare, non è carino, no, non lo è assolutamente… e la Politica ha saputo risolvere? NO, purtroppo, no. I problemi della Città Pontina sono tanti, che fra loro e le “Mancate Occasioni”, potremmo scrivere per ore, rischiando solo di allontanarvi ancora di più dalla Politica vera, quella con l’Iniziale Maiuscola.

Il Sindaco Bartolomeo, uomo di lunga militanza a Sinistra, uomo PD, per galleggiare, anche contro la sua stessa appartenenza politica, e per tentare di rifarsi la verginità, affrontò le ultime elezioni del 2013 con una Lista Civica, “Ripartiamo Insieme con Bartolomeo sindaco”, vincendo, in realtà, per assenza di veri competitors.

Risultato reale? No, una maggioranza senza identità di credo politico, inventata sul nulla pneumatico, sull’opportunismo e sulla autoreferenzialità. Una maggioranza che non poteva non fallire, che non poteva non arrivare ad altro se non all’ennesimo ribaltone della Politica Nazionale. Tutto sommato, tornando al nostro parallelismo in incipit, è come farsi approvare i Decreti Legge a colpi di Fiducia, con una Maggioranza in perenne congresso a “Pettinare le Bambole”, ed a parlare di Articolo 18, ed ormai salvata solo dai voti di Mastro Volpone Verdini.

… E poi capita che ci si spacchi definitivamente sull’approvazione del Bilancio appesantito dalla gara sulle Luminarie di Natale con la vicina Gaeta a goderne… Bene, state ascoltando il Servizio del gentile collega Saverio Forte, giornalista di Tele Universo, nel quale il Sindaco Bartolomeo rassegna definitivamente le sue Dimissioni… beh, a Marzo ci sono le Elezioni Regionali, per non scordare le Nazionali, perché perdere tempo? Per la Città forse? Sai, c’è il Natale, i Turisti, l’Acqua, i Furti a gogò, il Porto, la Monnezza, una miriade di problemi irrisolti… Naaa… Ma, dico, sei scemo?

Vi quotiamo l’articolo di Saverio Forte prendendolo dal suo Sito, il resto lo leggete sul suo sito/link, lui è senz’altro più assiduo sul Problema Formiano, noi, magari, poi andiamo a Montecitorio e ci distraiamo sulla Macro Politica, scordando che, invece, è dal “Micro” che si dovrebbe partire, da dove ci si guarda in faccia e si deve riuscire, poi, a sostenere lo sguardo con l’Onestà dovuta.

Ah, ed i Grillini a Formia? Non pervenuti… sorry…

Leggiamo Saverio Forte:

Un Articolo di Saverio Forte
Un Articolo di Saverio Forte

Questa esperienza si doveva, prima o poi, chiudere” si è lasciato andare il dimissionario sindaco Bartolomeo, convinto – secondo molti – di farlo autonomamente con uno scarno rigo su carta intestata piuttosto che subire l’onta della sfiducia politica in consiglio comunale o quella tecnica in uno dei tanti studi notarili della città. L’ex sindaco Bartolomeo è apparso, per certi versi, nostalgico, a volte ripetitivo quando ha sottolineato tutte quelle iniziative che, promosse sin dal primo mandato nel lontano 1993 (un’altra era glaciale), hanno evitato che Formia diventasse una “provincia di Casal di Principe”. Bartolomeo, dopo le note vicende giudiziarie legate a tangentopoli, è stato necessario per Formia, una terapia fondamentale per ripartire la città e far affermare una sorta di doveroso “Rinascimento morale e culturale” ma questa spinta si è affievolita col passare dei mandati amministrativi.

E correttamente l’ex sindaco ha ammesso i suoi errori quando ha deciso di dar vita alle liste che lo hanno sostenuto nei vari appuntamenti elettorali con superficialità e scarsa lungimiranza. Il riferimento – l’ultimo in ordine cronologico – è andato alle amministrative del 2013 quando ha promosso una civica “Ripartiamo Insieme con Bartolomeo sindaco” i cui consiglieri eletti hanno determinato una biblica fuga dalla sua maggioranza e, di conseguenza, hanno rimpinguato un’opposizione inizialmente lacerata dopo il divorzio politico tra Forza Italia e l’ex Udc. L’ex sindaco di Formia si è guardato bene di assumersi le proprie responsabilità: ha soltanto accusato di autoreferenzialità i componenti di questa lista civica che,abbandonando a turno l’ex maggioranza, hanno provocato un ribaltone nell’aria da tempo…. “

Cliccando qui, trovate anche l’intervista all’ex Sindaco Bartolomeo, sempre del gentile Saverio Forte..

Resteremo sintonizzati sul problema…


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Per favore, valorizza il nostro lavoro, i nostri sforzi per te, l’energia che ognuno di noi ti dedica, aiutaci. Per questo, se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE! Un Euro, che ci vuole?

Usa questo Tasto:

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a scavare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.
Go to Top