Il Futuro? Solidale…

Monthly archive

ottobre 2016

Si o No? Referendum Costituzionale: il Prof. Briganti ci dice la sua…

in Alberto Marolda Blog/La Politica/Movimento Cinque Stelle by
referendum-costituzionale-abrogativo-modificato

Ascoltiamo il Professore della Federico Secondo di Napoli… E poi vediamo se votare Si oppure NO…

Un servizio di Alberto Marolda
Un servizio di Alberto Marolda

Attenzione, la visione risulta particolarmente interessante perché Briganti ha un approccio davvero equo, ed esamina tutti i Pro e Contro del prossimo Referendum, anche se, alla fine, sembra realmente facile approdare ad un convinto NO… comunque, fatevi una vostra idea… mi raccomando, mettetevi comodi, è un convegno aperto a tutti…

Per metà del Novecento ci hanno copiato la Carta perché era ritenuta altamente innovativa ed interprete delle aspettative della Popolazione… pensate all’articolo due… la Repubblica riconosce e garantisce i Diritti Fondamentali della Persona, il tre, parla dell’Eguaglianza davanti alla Legge, ma anche dentro la Legge perché la Costituzione deve difendere anche le libertà individuali… e via di seguito…


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE!

Vuoi usare un Bonifico? Chiedici l’IBAN con una Mail.

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tune!! Qui si continua a ravanare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale …

La sindrome di Nonna Papera: evviva i nonni!

in Pianeta Donna/Simonetta Santamaria Blog by
La sindrome di Nonna Papera

2 ottobre, festa dei Nonni: un omaggio alla migliore invenzione dell’umanità

Un Articolo di Simonetta Santamaria
Un articolo di Simonetta Santamaria

I nonni… che bella cosa, i nonni. Quando varcano quella magica soglia, gli ex-genitori (almeno nella stragrande maggioranza dei casi) sfoderano il lato migliore. Superata la fase post-genitoriale, i nonni improvvisamente comprendono, accolgono, ascoltano, dedicano tempo, cercano un varco in un universo ancora più distante dal loro di quanto non fosse quello dei loro figli.
Li vedi, tenerelli, smanettare con gli smartphone, i tablet, le tv in 3D, i decoder supertecnologici, perfino la musica rock e i videogames. La nonna che lascia per un attimo il mattarello e si dedica allo sfoglio dei filarini della nipotina adolescente. Non le interessa supervisionare o puntare il dito redarguendo la creatura sul Male appostato dietro l’angolo di ognuna di quelle foto come avrebbe fatto con sua figlia, lei vuole solo “vedere”. Li osserva, e molte volte si compiace, anche se il soggetto ha un tatuaggio tra i capelli rasati o un anello che gli trapassa il naso. Non è più un suo problema, vedere la nipotina orgogliosa di quel rospo la fa felice, tutto qua. E non è per disinteresse o egoismo: i nonni sanno bene cos’hanno seminato nei loro figli e confidano nelle loro abilità genitoriali. Il testimone è ormai passato, è ora di godersi il meglio.
Un po’ come avere un amante: niente guai, niente problemi, solo il meglio, le lagne sono riservate al coniuge.
Io non ho conosciuto i miei nonni ma ho avuto due nonne fortissime. Mia nonna paterna si chiamava Margherita, è stata una delle prime donne italiane a prendere la patente e a guidare un’auto, così come pilotare una barca: andava a vela da sola, tutti la riconoscevano mentre sfrecciava col suo cutter in legno e le tributavano il massimo rispetto in quanto “fenomeno”. Andava a cavallo e gestiva l’azienda di famiglia facendo i conti a mano, non fidandosi della calcolatrice, e non sbagliava mai. Predisposizione per i numeri a parte, lei è il mio lato forte. Mi diceva sempre “non farti fermare dalle stupide convenzioni che vogliono la donna a casa e non curarti di quello che dice la gente perché l’invidia dà voce a molte bocche.”
Mia nonna materna si chiamava Letizia (sì, proprio come la mia amica che conoscete anche voi). Meraviglioso nome storpiato in Titta da noi nipotini che abbiamo pronunciato il suo nome prima di quello di nostra madre. Lei era adorabile, divertente, chicchettosa. Non veniva mai a tavola se prima non si cambiava d’abito, indossava orecchini e un po’ di cipria. Lei è il mio lato romantico; ricordava sempre con nostalgia i gala in abito lungo, i balli e l’emozione di sentirsi invitata a un giro di valzer. Gli spasimanti, i regali, i baciamano. Un giorno mi disse “Non lasciare che il tempo ti porti via l’occasione di dire a qualcuno ciò che senti perché, una volta passato quel tempo, potresti pentirtene. E non c’è niente di peggio di portarsi dietro il peso di un pentimento.” E credo che lei parlasse con cognizione di causa.
Oggi mi riconosco più in loro due che nei miei stessi genitori, fatta in parte di Margherita e in parte di Letizia. Vuoi per un salto generazionale, vuoi per una difficoltà dei genitori di chi come me è nato negli anni ’60 a relazionarsi con i figli, sento molto forte la loro influenza e mi mancano molto, oggi di certo più di ieri. Oggi che sono più matura, che sono mamma, e forse per questo più vulnerabile.
Perciò amici, tributate un pensiero ai vostri nonni, presenti o assenti che siano, oggi ma non solo oggi. Sono certa che se provate a guardarvi per un momento dentro, scoprirete che siete fatti “di nonni” anche voi.

Simonetta Santamaria, è scrittrice di thriller e horror. Giornalista, irriducibile motociclista, amante dei gatti e delle orchidee.
Il suo sito è www.simonettasantamaria.net


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE!

Vuoi usare un Bonifico? Chiedici l’IBAN con una Mail.

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a ravanare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.
Go to Top