Il Futuro? Solidale…

Monthly archive

giugno 2014

La sindrome di Nonna Papera: il teorema dei calzini spaiati

in Pianeta Donna/Simonetta Santamaria Blog by
La sindrome di Nonna Papera

Partono a coppie, tornano single. Metafora di certe vite…

Un Articolo di Simonetta Santamaria
Un articolo di Simonetta Santamaria

Uno dei momenti peggiori nella giornata di una casalinga-per-forza è quello di stendere un bucato di biancheria intima. Più che in un nucleo di esseri umani, pare di vivere in una colonia di millepiedi. La quantità di calze, calzini e calzettoni che può produrre una famiglia media di quattro persone è sconvolgente; peggio è se la metà o addirittura i tre quarti dei componenti è di sesso maschile. Il vantaggio di essere donna e indossare i collant è che le due calze sono unite, appaiate in modo incontrovertibile. Lo svantaggio di essere donna è di dover appaiare i calzini del resto della famiglia che mai, e sottolineo mai, si troveranno né per numero di unità né per colore. Nonostante gli sforzi per comprarli sempre nello stesso negozio, stessa marca e tinta, inesorabilmente dopo qualche lavaggio si ottengono le più disparate nuances di grigio, nero o blu su calzini una volta gemelli e ora tutti figli unici. Dopo aver perso ore, pazienza e diottrie per cercare di appaiarli, ecco che spuntano i famigerati dispari.
Maledetti.
La logica imporrebbe che, se un uomo si toglie due calzini e due se ne mettono nel cesto dei panni sporchi e poi in lavatrice, altrettanti se ne dovrebbero ritrovare alla fine del ciclo lavaggio-asciugatura.
Invece no.
Da qui il mio Teorema dei Calzini Spaiati: due calzini dello stesso materiale, uguali per colore e dimensioni, una volta prelevati da terra e immessi nel circuito cestodeipannisporchi-lavatrice-stenditoio, possono drasticamente mutare in una singola unità. Pertanto, la donna accumulerà un numero di calzini single direttamente proporzionale al numero di lavatrici in una settimana; alla fine della stagione li getterà via sconsolata ed è allora che dal nulla, uno a uno, rispunteranno i dispersi. Altro che Pitagora, pure Euclide ci fa un baffo.
Ma la casalinga-per-forza che nel frattempo (proprio per il suo status di casalinga-per-forza) ha dimenticato di essersi sbarazzata dei loro compagni, riprenderà a conservarli in attesa di accoppiarli. E il perfido ciclo ricomincia.

Simonetta Santamaria, è scrittrice di thriller e horror. Giornalista, irriducibile motociclista, amante dei gatti e delle orchidee.
Il suo sito è www.simonettasantamaria.net


Ti è piaciuto? Noi non prendiamo finanziamenti di alcun tipo. Tu puoi aiutarci, perché anche un singolo Euro è importante. Se ti piace il nostro lavoro, facci una donazione, offrici anche solo un caffè, è semplice, GRAZIE!

Vuoi usare un Bonifico? Chiedici l’IBAN con una Mail.

Guarda la nostra classifica mondiale su: Review Iogiornalista.com on alexa.com Ti è piaciuto questo servizio? Vuoi esserci utile e farci sopravvivere? Pubblicizzalo sui tuoi Socials, Facebook ed altri, cliccando le icone più sotto in questa pagina… Grazie! Stay Tuned! Qui si continua a ravanare nel Bel Paese, nella sua Politica e nel suo Sociale.
Go to Top