Il Futuro? Solidale…

COMUNICATI_STAMPA

Il “genio” di Leonardo alla biblioteca del Senato

in Comunicati Stampa/Il Sociale/L'Arte/La Cultura/Stampa by

Ricordata la figura di Leonardo nell’anniversario della sua morte

COMUNICATO STAMPA

Il 2 maggio 2017 a Roma, presso la Sala degli Atti Parlamentari della Biblioteca del Senato della Repubblica “Giovanni Spadolini”, la figura di Leonardo da Vinci è stata ricordata, nell’anniversario della morte (2 maggio 1516) con una prestigiosa tavola rotonda intitolata “L’eredità di Leonardo”, organizzata dagli esponenti più vivaci della cultura pavese, con la partecipazione di personalità internazionali della cultura.
L’evento, che ha ottenuto il patrocinio del Presidente del Senato dott. Pietro Grasso, ideato dall’ Associazione Culturale Arena Media Star di Pavia e proposto alla Biblioteca e alle istituzioni dal Gruppo Lega Nord, ha ricevuto un messaggio di felicitazioni dal Sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri.
Il Senatore Gianmarco Centinaio, membro della Commissione Cultura del Senato, ha voluto fortemente questo incontro che ha ricordato ripetuta presenza di Leonardo da Vinci nella città di Pavia, non solo per la sua stretta collaborazione con Ludovico Sforza, reggente e poi Duca di Milano, ma anche per la sua forte amicizia con frà Luca Pacioli, padre della moderna ragioneria, che insegnava matematica allo Studium di Pavia (l’odierna Università degli Studi) e risiedeva nel convento adiacente alla Chiesa di San Francesco, trasformato nel Collegio Cairoli in età Napoleonica e con il matematico Gerolamo Cardano. A Pavia Leonardo ha studiato il Regisole, modello che gli ispirò il progetto della statua equestre dedicata a Francesco Sforza, ha lavorato con Francesco di Giorgio Martini e Donato Bramante, ha costruito un padiglione balneare per la duchessa Beatrice d’Este e ideato tante scenografie per meravigliose feste alla corte sforzesca.
La figura di Leonardo è stata ricordata, dall’ospite più illustre della conferenza, il più importante studioso mondiale, il prof. Pietro Marani: ordinario al Politecnico di Milano, è autore di decine di saggi in italiano e inglese ed è stato curatore della mostra “Leonardo” tenutasi a Palazzo Reale nel 2015. Egli ha accettato con entusiasmo l’invito dell’associazione pavese Arena Media Star. Marani parlerà dell’eredità universale lasciata dal Genio fiorentino nelle migliaia di pagine dedicate all’arte e alla scienza, lasciate per testamento, al figlio del suo amico e mecenate Gerolamo Melzi, Francesco. Il giovane Melzi, lo aveva seguito per oltre 10 anni in Italia e Francia conservando e organizzando i suoi scritti e apprendendo egli stesso i segreti della pittura, per suo passatempo. Il Melzi aveva compilato il “Libro di Pittura” manuale poi dato alle stampe col nome del suo Maestro, che contiene la copia di scritti leonardeschi andati perduti.
Monsignor Luigi Casolini di Sersale, presidente dell’associazione Cavalieri di San Silvestro ha inviato un contributo su Leonardo alla Corte Pontificia di Leone X sui vincoli teologici fissati dai committenti d’arte in quel tempo, superati dall’innovazione di Leonardo.
La professoressa Anna Maria Mazziotti di Celso ha ricordato, dal punto di vista letterario, i miti e gli eroi del Cinquecento, il secolo delle grandi invasioni e degli assedi dell’Italia sia da terra, con Francesi e Spagnoli, sia da mare, con l’Assedio di Pavia e l’Assedio di Malta al quale partecipò anche Pirro Melzi, figlio di Francesco, che fu Gran Priore dell’Ordine di Malta a Napoli.
La dott.ssa Katia Ferri Melzi d’Eril, giornalista e scrittrice, che insegna Comunicazione d’iimpresa al Dipartimento di economia dell’Università di Pavia, Presidente dell’ associazione culturale pavese Arena Media Star che ha organizzato la tavola rotonda, ha concluso ricordando “Passeggia con Leonardo” l’evento dedicato a Leonardo organizzato in 10 città con i suoi soci nel 2015, che ha ricevuto prestigiosi patrocini regionali e quello di Padiglione Italia Expo. E ha parlato dei documenti scoperti durante le ricerche compiute per il suo romanzo storico “Viaggio con Leonardo”, pubblicato dalla Casa Editrice Univers di Pavia nel luglio 2016, utili per capire le cause che hanno portato alla dispersione dell’eredità di Leonardo, dei manoscritti leonardeschi, divenuti i famosissimi Codici, dopo la morte di Francesco Melzi, il nobile signore milanese che li aveva conservati gelosamente per tutta la sua vita.

La conferenza è stata moderata dall’esperto di araldica Emilio Petrini Mansi della Fontanazza, docente al Politecnico di Studi Aziendali di Zugo, in Svizzera.

Tra gli illustri ospiti in platea l’Ambasciatore Italiano presso la Santa Sede Daniele Mancini, il ministro plenipotenziario Antonio Morabito, gli esponenti delle più antiche famiglie principesche d’Italia (da Carlo e Elisa Massimo a Maurizio Ferrante Gonzaga del Vodice, da Giuseppe e Immacolata Brancia d’Apricena ad Alberto Giovanelli e Gugliemo e Vittoria Giovanelli Marconi, Johathan Doria Pamphili, alla principessa Josephine Pritchard Borghese, Stefano Pignatelli di Cerchiara), oltre ai marchesi Giuseppe Ferrajoli e Giovanni Nicastro Guidiccioni, la direttrice dei Musei Vaticani Barbara Jatta e il Conservatore del Dipartimento Tessuti e arazzi Alessandra Rodolfo, il Professor Francesco Solinas (Collège de France) il prof. Alessandro Zuccari dell’Università La Sapienza, vari studiosi ed esperti d’arte come Anna Maria Croce e l’architetto Luisa contessa Gavotti il latinista e scrittore Filippo Sallusto e il poeta Plinio Perilli. Tra gli altri ospiti illustri il comandante del porto di Roma Fabrizio Ratto Vaquer con la moglie Isabella, il prefetto di Forlì , lo stilista Massimo Bomba, il prefetto di Forlì Fulvio Rocco de’ Marinis.
Dopo questo importante evento istituzionale, l’Associazione Arena Media Star e la casa editrice Univers Pavia hanno festeggiato la seconda edizione del romanzo storico “Viaggio con Leonardo” con un party esclusivo a Palazzo Ferrajoli, in Piazza Colonna davanti a Palazzo Chigi, con una degustazione di prodotti tipici pavesi e spumanti dell’Oltrepò pavese, fra cui l’azienda Anteo dei fratelli Cribellati. Con il contributo di prestigiosi sponsor quali Club del Marketing e della Comunicazione di Milano, Sonia Avanzi Gioielli, 24 hours of Elegance, De Gorsi.party viaggio con leonardo ambasciatore d'italia daniele mancini e signora con katia ferri melzi d'eril party viaggio con leonardo marchese giuseppe ferrajoli principe guglielmo giovanelli marconi tavola rotonda l'eredità di leonardo alla biblioteca del Senato sala atti parlamentari tavola rotonda l'eredità di leonardo moderatore Emilio Petrini Mansi, col. Roberto Crimi , Katia Ferri Melzi d'Eri, prof. Pietro Marani, prof.ssa Anna Maria Mazziotti di Celso

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Comunicati Stampa

Go to Top